Cassetta nido tradizionale con foro circolare

Di: Hobby Uccelli - Foto: Hobby Uccelli - Pubblicato il: 01/02/2005

Nido a cassetta con foro circolareL'articolo di questa settimana descrive le fasi costruttive di una cassetta nido con foro circolare.

Naturalmente per la sua costruzione è necessario possedere alcuni requisiti: bisogna avere una minima esperienza e possedere gli attrezzi basilari (martello, sega, colla, chiodi, ecc) necessari per cimentarsi nell'arte del fai da te.

La cassetta-nido tradizionale, con foro d'entrata circolare, è sicuramente il nido artificiale più utilizzato nella pratica, in quanto è molto semplice da realizzare, ma soprattutto perché attira molte specie diverse d'uccelli.

Il nido che costruiremo sarà fatto interamente di legno poiché, a nostro modesto giudizio, ritengo che il legno offra agli uccelli un ambiente più naturale rispetto alla plastica o altri materiali.

Il legno da utilizzare sarà esclusivamente di pino o di castagno, poiché la resistenza all'acqua piovana e, più in generale alle condizioni climatiche offerta da questi legni è nettamente superiore alla resistenza offerta dai multistrati o dai truciolati.

Dopo questa piccola, ma necessaria, premessa passiamo ad analizzare le varie fasi costruttive.

La prima cosa da fare è quella di procurasi del legno di spessore di circa 2 cm, è preferibile non utilizzare legno dallo spessore maggiore poiché ciò non comporterebbe nessun beneficio agli uccelli, ma contribuirebbe soltanto a far aumentare il peso della cassetta-nido.

La seconda fase consiste nel tagliare il legno in vari parti, che poi assemblati costituiranno il nido. Per facilitare quest'operazione, vi riporto di seguito lo schema di taglio da seguire:

Schema di taglio
  • L'elemento A, costituirà la parete posteriore del nido.
  • L'elemento B, costituirà la parete anteriore del nido.
  • L'elemento C, costituirà il tetto del nido.
  • L'elemento D, costituirà la base del nido.
  • Gli elementi E, costituiranno le pareti laterali.

Il foro d'ingresso dovrà presentare un diametro variabile fra i 4.5 cm e i 6 cm, questi valori sono necessari per consentire l'accesso al nido per la maggior parte dei passeriformi, come le cinciarelle, il pettirosso, o il passero.

In ogni caso se si vuole limitare il rischio di predazione, oppure se si vuole limitare l'ingresso al nido ad una sola categoria d'uccelli, potete disporre in corrispondenza del foro di ingresso, una piastra metallica dotata di un foro delle dimensione della specie prescelta.

A questo punto, una volta tagliati i vari elementi, non ci resta altro che assemblarli, è preferibile fare ciò con dei chiodi oppure con delle viti, nel caso la scelta ricada sui chiodi è consigliabile utilizzare anche della colla vinilica, in modo tale da rendere la struttura molto più resistente.

Cassetta nido con foro circolare

Molto importante è prevedere, in corrispondenza del tetto, una cerniera che consenta l'apertura e la chiusura del tetto stesso, necessaria durante le fasi di pulitura e di sterilizzazione del nido.

Disponete inoltre anche un gancio oppure un lucchetto, che eviti ai malintenzionati oppure ai predatori, di accedere direttamente all'interno del nido.

Al fine di consentire l'ancoraggio del nido è possibile prevedere, nella parte posteriore, una piccola asta forata attraverso la quale è possibile fissare il nido alla superficie di un albero o di un muro, mediante del filo di ferro o dei chiodi.

Network

Deda Web - Soluzioni avanazate per il web Annunci Natura Trova Natura - La natura a portata di mouse