Il piccolo rondoncino Perseo sta improvvisamente male

Chiedi aiuto per i nidiacei in difficoltà caduti dal nido.
Rispondi
Vento
Messaggi: 30
Iscritto il: 31 luglio 2010, 14:31

Il piccolo rondoncino Perseo sta improvvisamente male

Messaggio da Vento » 31 luglio 2010, 14:37

Salve a tutti ragazzi, sarò breve per poter tornare dal piccolo.

Avrei urgentemente bisogno di un parere per un rondone che sto accudendo da circa quattro settimane. Inizialmente il suo piumaggio era incompleto, mancante in molti punti, oggi, dopo quattro settimane di cibo (1 pallina di carne di manzo magra ogni ora, idroplurivit mattino e sera, qualche insetto essiccato) è arrivato al peso di 30 grammi ed ha quasi del tutto completato il piumaggio. Tuttavia da alcuni giorni sta facendo delle feci molto brutte, verdi, scure e quasi prive del sacco fecale che appare quasi sempre disciolto; oggi il palato è diventato molto pallido, da alcune ore è bianco come un foglio di carta, quando apre la bocca per l'imbeccata fa paura, è proprio bianco bianco. Il piccolo resta fermo e tiene il piumaggio rigonfio come se si sentisse male (l'ambiente è caldo e mangia regolarmente, ma non troppo, non ci sono correnti d'aria), non so proprio cosa fare, sembra che il piccolo stia morendo.

Spero che possiate darmi dei consigli al più presto.

Grazie.

ASSISTENZA CLIENTI

tel: 0823 14 99 478
cell: 389 24 90 671
shop@hobbyuccelli.it

Hobby Uccelli Shop

Per i tuoi acquisti ornitologici affidati ai professionisti!
Su Hobby Uccelli Shop trovi solo i migliori prodotti ed accessori per uccelli.
Prodotti disponibili in pronta consegna con SPEDIZIONE GRATIS in tutta Italia.
Vai al negozio online
pompeleflavio
Messaggi: 745
Iscritto il: 27 gennaio 2008, 19:00

Re: Il piccolo rondoncino Perseo sta improvvisamente male

Messaggio da pompeleflavio » 31 luglio 2010, 15:41

secondo me dovresti cambiare alimentazione, esempio se non gli hai mai dato camole , tarme o grilli direi di tentare (sono l'alimentazione più corretta che ci sia)..ma l'hai svezzato sempre con le palline di carne? Per insetti secchi cosa intendi? Sarebbe un gran peccato la morte, dopo tutto sto tempo poi :roll:
Secondo me il suo peggiormanto è dato dall' alimentazione monotona non proprio ideale, comunque non mi sbilancio troppo c'è chi può dirti di più.
ciao

Vento
Messaggi: 30
Iscritto il: 31 luglio 2010, 14:31

Re: Il piccolo rondoncino Perseo sta improvvisamente male

Messaggio da Vento » 31 luglio 2010, 15:55

No, niente camole, tarme o grilli, solo palline ci carne di manzo (non macinato, la sminuzzo con le mani evitando il grasso) e un mix di insetti secchi della Orlux che contiene larva messicane, mosche e conchas; le ammorbidisco con dell'acqua calda e le sminuzzo insieme alla carne.

Ora andremo al laghetto artificiale nei pressi di casa a chiedere se hanno delle camole, so che devo evitare i bigattini perché pericolosi.

Sarebbe un vero peccato, hai ragione, anche perché questo rondoncino è già scampato ad una caduta da un tetto alto sei metri e dall'aggressione di un gatto che lo aveva ridotto in fin di vita, se morisse per colpa mia non me lo perdonerei.

Vento
Messaggi: 30
Iscritto il: 31 luglio 2010, 14:31

Re: Il piccolo rondoncino Perseo sta improvvisamente male

Messaggio da Vento » 31 luglio 2010, 17:08

Ha appena mangiato la sua prima camola, ha dimostrato un certo appetito ma è ancora pallido e fa feci pessime. Aspetto di vedere come saranno le prossime feci.

Oip90
Messaggi: 880
Iscritto il: 2 giugno 2009, 10:43
Località: Bs

Re: Il piccolo rondoncino Perseo sta improvvisamente male

Messaggio da Oip90 » 31 luglio 2010, 17:58

Il peso è veramente basso dopo 4 settimane...30 grammi, mentre un esemplare vicino all'involo può oscillare dai 40 ai 50.
Forse non è l'alimentazione in se, ma le porzioni e la frequenza delle imbeccate....ma che tipo di mix di insetti è quello che gli davi??

Vento
Messaggi: 30
Iscritto il: 31 luglio 2010, 14:31

Re: Il piccolo rondoncino Perseo sta improvvisamente male

Messaggio da Vento » 31 luglio 2010, 18:07

Quindi troppo poco cibo? Gli do una pallina di carne di manzo mista a mosche tritate e larve messicane (simili alle larve delle tarme), la pallina è grande all'incirca come un fagiolo. Gli insetti secchi sono della Orlux, questi:

http://www.birdbazaar.com/BB-Images_fil ... %20mix.jpg

Indicativamente, equivalgono alle larve delle tarme e a piccole mosche, ci sono anche gamberetti come quelli che si danno alle tartarughe d'acqua.

Ora gli sto dando le camole, levo la testa e le divido a metà, sono di dimensioni medio-grandi e gliene do due ogni ora. Sembra già stare un po' meglio...

Oip90
Messaggi: 880
Iscritto il: 2 giugno 2009, 10:43
Località: Bs

Re: Il piccolo rondoncino Perseo sta improvvisamente male

Messaggio da Oip90 » 31 luglio 2010, 18:18

Bene, la mia era un ipotesi legata al suo peso (ti ripeto che 30 g sono pochi per un rondone così grande)...ma può essere legata anche all'alimentazione in se (quel prodotto che usavi è apposito per insettivori adulti, e non conosciamo con esattezza le proprietà caloriche e proteiche di quelle larve).
Comunque lasciando stare le ipotesi, continua con le camole...
Ciao

Vento
Messaggi: 30
Iscritto il: 31 luglio 2010, 14:31

Re: Il piccolo rondoncino Perseo sta improvvisamente male

Messaggio da Vento » 31 luglio 2010, 18:24

Grazie mille per le risposte, spero che vada tutto bene con le camole... Vi terrò aggiornati.

pompeleflavio
Messaggi: 745
Iscritto il: 27 gennaio 2008, 19:00

Re: Il piccolo rondoncino Perseo sta improvvisamente male

Messaggio da pompeleflavio » 31 luglio 2010, 19:19

ciao,
si 30 gr per l'età che ha non sono poi molti, il peso è comunque un dato da prendere come riferimento ma in senso lato, dato che non è regola che tutti i rondoni a una certa età devono pesare un tot per essere in forma...come le persone c'è quello che di costituzione è più magretto ma dimostra ugualmente la sua buona salute; Se invece rimanesse magro stando male la cosa è ben diversa.
Con le camole dovrebbe riprendere qualche grammo, sono le più grasse come cibo, se hai modo dagli anche qualche tarma della farina sono anche economiche...queste sono meno grasse e compensano la bomba calorica delle camole...un po' di una un po' dell'altra insomma. Con la carne FERMATI, non darne più, la carne va utilizzata solo nelle prime ore dopo il ritrovamento del pullo, quindi è da considerarsi alimento di fortuna da sostituire al più presto con cibo vivo. Anche col pastone rallenta un po'.
Ciao

Vento
Messaggi: 30
Iscritto il: 31 luglio 2010, 14:31

Re: Il piccolo rondoncino Perseo sta improvvisamente male

Messaggio da Vento » 1 agosto 2010, 20:52

Grazie per le informazioni, mi sono utilissime.

Vi copia-incollo un post che ho appena scritto su un altro forum dove ho ricevuto supporto.

Un piccolo aggiornamento, da ieri pomeriggio il piccolo mangia solo camole del miele, due medio-grandi ogni ora. Le feci si sono progressivamente normalizzate e da fangose e sciolte sono diventate perfette, con sacco fecale e linguetta scura. Ha ripreso le forze e mangia con grande appetito, mi è addirittura difficile riuscire ad imboccarlo tanta è la foga con cui si lancia sul cibo. Il palato ha ripreso un po' di colore ma è ancora rosato-violaceo, non rosso come qualche giorno fa.

Ieri sera ho cercato di scaldarlo con il calore corporeo, l'ho posato sul torace e coperto con la mano a mo' di coppa,
si è creato un tepore che lo ha fatto tranquillizzare e addormentare, credo che anche il battito cardiaco abbia qualcosa a che fare con il modo in cui si è calmato.

Oggi ha mangiato ogni ora, nelle prime feci di stamani ho trovato dei pezzi di larva messicana intera, del tutto non
digerita (gliene ho date ieri pomeriggio perché mi era stato detto di non dargli carne e al momento non avevo altro). La
cosa mi ha stupito perché un veterinario sconsigliava di dare cibi morbidi, e di preferire quelli duri e cheratinosi... Eppure, non lo ha digerito.

In definitva ora sta meglio, devo riuscire a pulire delle croste formatesi sul piumaggio del mento per via
dell'omogeneizzato, cosa non facile perché crede che voglia imboccarlo e si agita rischiando di ferirsi con le pinzette,
ci vorrà tempo, vanno ammorbidite e staccate piano.

Il tempo per la liberazione stringe e lui non ha l'aria di volersene andare, sono abbastanza perso.

-----


Soprattutto per questa ultima frase avrei bisogno di consigli... è troppo tardi per liberarlo? Su un libro di ornitologia ho letto che a fine Luglio i rondoni volano via, e se non ci sono i loro compagni che li stimolano a volar via, si lasciano morire perché sentono che non ce la faranno ad arrivare in tempo a desinazione.

Inoltre un veterinario mi ha detto che anche se lo libererò in piena salute lui morirà perché incapace di cacciare: avrebbe dovuto imparare a cacciare dai rondoni attolro a lui nei primi giorni di volo, tornando poi al nido la sera per riposare, prima di partire definitivamente. Mi ha proprio detto con una certa crudeltà "Sì, tu lo cresci, lo curi, poi lo liberi e muore.".

Potete immaginare quanto mi abbia tranquillizzato una frase simile.

Che si fa? Devo tenerlo sempre con me? So che una ragazza di questo forum ha un rondone con sé da sei anni, mi pare che si chiami Ninni...

pompeleflavio
Messaggi: 745
Iscritto il: 27 gennaio 2008, 19:00

Re: Il piccolo rondoncino Perseo sta improvvisamente male

Messaggio da pompeleflavio » 1 agosto 2010, 22:33

ciao,
per ordine:
Le feci si sono progressivamente normalizzate e da fangose e sciolte sono diventate perfette, con sacco fecale e linguetta scura. Ha ripreso le forze e mangia con grande appetito, mi è addirittura difficile riuscire ad imboccarlo tanta è la foga con cui si lancia sul cibo. Il palato ha ripreso un po' di colore ma è ancora rosato-violaceo, non rosso come qualche giorno fa.
Evidentemente il cambio di alimentazione è stato fondamentale per il suo status ormai poco rassicurante. La carne ora che lo sai dalla solo come alimento di fortuna, è per apportare proteina subito ma poi bisogna avvicinarsi a fonti di cibo che sia avvicinano il più possibile al cibo che trovano in natura. Non potremo mai compensare le loro prede "aeree" e tecnicamente impossibile ma almeno somministrando pur sempre insetti (larve) è il massimo che si può fare e loro si sviluppano ugualmente.
Ora, dagli anche qualche tarma della farina, magari un ora fai camole e il pasto dopo dai una camola e tarme..alterna in qualche modo. Il palato riprenderà colore teoricamente, se ha appettito e defeca bene non c'è da preoccuparsi.
Ieri sera ho cercato di scaldarlo con il calore corporeo, l'ho posato sul torace e coperto con la mano a mo' di coppa,
si è creato un tepore che lo ha fatto tranquillizzare e addormentare, credo che anche il battito cardiaco abbia qualcosa a che fare con il modo in cui si è calmato.
Il calore di sicuro lo rilassa, nel nido immagina che di solito avrebbe modo di stare a contatto con i fratelli/o in questo caso no. A mio consiglio però meno viene "maneggiato" meglio è, deve mantenersi da solo per così dire, piuttosto fagli una capannina con un straccio di cotone lui si rifugerà in un baleno. E basta e avanza.
Oggi ha mangiato ogni ora, nelle prime feci di stamani ho trovato dei pezzi di larva messicana intera, del tutto non
digerita (gliene ho date ieri pomeriggio perché mi era stato detto di non dargli carne e al momento non avevo altro). La
cosa mi ha stupito perché un veterinario sconsigliava di dare cibi morbidi, e di preferire quelli duri e cheratinosi... Eppure, non lo ha digerito.
Che non digerisca sempre tutto può capitare, come può capitare che defechi la camola intera tale quale come l'ha mangiata. In tal caso sospendi qulche pasto con le camole e dagli altro...ecco che si rivelano utili tarme e magari grilli, i migliori. Io se mi capitava davo un pizzico di pastoncino e si rimetteva tutto ok. La camola anche se molle probabilmente a volte non riesce a venire intaccata dai succhi gastrici, perciò bucala con un punteruolo o fai modo che esca un po' di liquido così da agevolare l'uscita del suo contenuto che verrà poi sintetizzato.
Il veterinario ti ha detto così riguardo gli insetti perchè ha pensato bene che in natura ciò che cacciano è tutto molto chitinoso, quindi molto esoscheletro...ma direi che nell'allevamento in cattività anche i "molli" vanno bene, quel che conta è il loro valore nutrizionale. Le tarme sono dure, ma le digerisce ugualmente, meglio gli dai quelle già mezze mutate che sono bianche e più tenere.
L'omogeneizzato puo anche sospenderlo, se devi dare un po' di pastone serviti della siringa con la cannuccia. Non servirti di pinzette i palettine lo sporcano soltanto e dopo ti tocca disincrostarlo come dici anche tu...Per togliere le crosticine usa un cottonfioc bagnato con acqua tiepida..ma se vedi che sono ostinate lascia stare, una volta libero si leveranno grazie alla muta e all'acqua piovana.

è troppo tardi per liberarlo? Su un libro di ornitologia ho letto che a fine Luglio i rondoni volano via, e se non ci sono i loro compagni che li stimolano a volar via, si lasciano morire perché sentono che non ce la faranno ad arrivare in tempo a desinazione.
Più o meno i rondoni sono già partiti , ma non è tassativo che in tutta italia a luglio preciso i rondoni spariscono improvvisamente. Va a zone come tutte le cose. Se proprio si vuole considerare ci sono anche i rondoni del centro europa e nord europa che partono, e passano da noi una buona parte perciò avrà sicuramente modo ancora di trovare compagnia.
Il veterinario ahimè è poco informato, e faglielo presente , perchè la gente credendo sappia tutto dato che è veterinario prende per oro colato agni sua convinzione fasulla...e ste castronerie che dice saltano fuori quando non si sa cosa rispondere alla gente e ci si inventa qualcosina per scamparla. Tu pensa che una gran parte di rondoni adulti lascia adirittura i pulli ben maturi ancora al nido per migrare subito, quindi i pulli rimasti nei nidi sono spinti per forza a uscire e una volta nel grande blu sanno benissimo come cavarsela! Sanno senza seguire nessuno che devono migrare per la loro prima volta e da qui è scontato che sappiano anche come cibarsi.
Detto ciò vai tranquillo quando sarà ora, non devi preoccuparti. Ovviamente le probabilità che una volta libero vada qualcosa storto ci sono ma è scontato questo (collisione, predazione, malore eccezzionale ecc)...sai bene però che secondo il suo istinto lui è in grado di cavarsela.

Arrivando alla cosa più importante, il fatto di pensare anche lontanamente di tenere un rondone in cattività è da escludere assolutamente senza ma, perchè, come,cosa quando...è un uccello nato per passare letteralmente la vita in volo, la sua vita dipende solo dal volo, dall'alimentarsi all' accoppiarsi perciò è proprio impensabile il fatto di poterlo tenere in gabbia o voliera. La morte in tal caso è più che certa. Oltre a farlo vivere quel poco soffrendo e obbligandolo ad andare contro ogni sua volontà. Detta schiettamente sarebbe puro maltrattamento e ignoranza totale quindi.

L'esperienza di Oriana con Ninnì ha le sue tristi motivazioni, è da prendere come riferimento per far riflettere ancor più come un rondone privato dei suoi unici sensi vitali, sia condannato a una vita totalmente contro istinto...figuriamoci per un rondone sano...la LIBERTA' è l'unica cosa a cui tiene di più.
Ciao

oriana
Messaggi: 2172
Iscritto il: 25 aprile 2005, 8:57

Re: Il piccolo rondoncino Perseo sta improvvisamente male

Messaggio da oriana » 3 agosto 2010, 23:20

vedo che flavio ti ha gia detto tutto
fallo mangiare...non vola via perche non ha forze a sufficienza
una pallina di carne è praticamente niente per un rondone che deve crescere
l'omogeneizzato non lo devi dare a meno che non sia minuscolo...e solo per i primissimi giorni fino a che non ti procuri cose piu consone
cosi come la carne di manzo (tritata o sminuzzata a mano non fa differenza)
dagli le camole del miele che seppur caloriche e grasse è cio che al momento gli puo dare energia e un po di peso
c'è una SPLENDIDA guida da seguire....mi pare strano che tu abbia trovato sostegno in un altro forum mentre qua avevi tutto cio che ti serviva sapere
spero che il piccino si rimetta presto in forze
e anzi..fossi al posto tuo comprerei in farmacia il rossovet carnitina
una goccia al mattino una la sera
rinforza i muscoli
e se ci posti qualche foto sarebbe utile
come ti è gia stato detto ninni è stata con me per sette anni...ma purtroppo era il risultato di una alimentazione del tutto sbagliata e di una "detenzione" scellerata
mi ci sono voluti due anni per renderle un piumaggio degno di essere chiamato tale
ma a quel punto non era piu possibile lasciarla
e abbiamo sofferto in due (io e lei) la sua cattività....ogni primavera..ogni estate...ogni momento di migrazione...
Non ho le ali ma se ascolti bene sentirai il mio cuore che freme per te

Vento
Messaggi: 30
Iscritto il: 31 luglio 2010, 14:31

Re: Il piccolo rondoncino Perseo sta improvvisamente male

Messaggio da Vento » 9 agosto 2010, 19:37

Vi ringrazio per le risposte e vi chiedo scusa per il lungo silenzio, mi sono impegnato al massimo per far riprendere il piccolo e ho completamente messo da parte il resto, computer compreso. Inoltre avendo molti gatti di notte devo metterne un po' in ogni stanza (con mia sorella, con mia madre) e andare a dormire in cucina con il piccolo, così che nessun gatto si faccia venire strane idee. E' molto impegnativo, dormo poco e ho la schiena a pezzi, di giorno appena posso riposo.

Il piccolo è ancora con qui... Si è ripreso bene grazie alle camole (due medio-grandi ogni ora, a volte un'ora e mezza), il corpicino è diventato caldissimo al tatto ed il palato rosso come una ciliegia. Oggi è il primo giorno da una settimana in cui non c'è nuvolo-freddo e grandi sbalzi di temperatura tra mattina e sera, quindi ho deciso di portare il piccolo un po' in giardino per farlo abituare ad un ambiente aperto. Purtroppo si è spaventato a tal punto da seguirmi ad ogni passo che facevo, ha inoltre fatto i bisogni sei volte in dieci-quindici minuti, piangendo parecchio. Appena gli porgevo la mano ci si lanciava sopra, salendo lungo il braccio e mettendosi sotto l'arcata tra petto e braccio, e strusciava la testa a fondo, da destra a sinistra, come fa sempre quando lo poso sul petto.

Non ne ha voluto sapere, a terra riusciva a fare dei balzi e a battere le ali quattro volte, seguendomi, prima di tornare con la pancia sull'erba soffice, ma si stancava subito e ansimava vistosamente. Inoltre, quando cercava di volare in un'altra direzione, andava verso la sua scatola, cercando di scavalcare il bordo per rientrarvi.

Ho cercato di fare tutto molto gradualmente, senza traumi, ma a quanto pare ogni precauzione è stata inutile, si è terrorizzato.

Cosa posso fare? Pensavo di riprovare un po' ogni giorno, qualche battito d'ali in giardino e un po' di confidenza in più con l'aria aperta... Vivo nella provincia di Viterbo, sapete se esiste un ente affidabile a cui rivolgermi per essere supportato durante la liberazione e l'adattamento allo stato libero, magari con altri rondoni a dar lui l'esempio e a d incoraggiarlo?

pompeleflavio
Messaggi: 745
Iscritto il: 27 gennaio 2008, 19:00

Re: Il piccolo rondoncino Perseo sta improvvisamente male

Messaggio da pompeleflavio » 9 agosto 2010, 20:31

Ciao,
bene per la sua rimessa in forma, male invece per gli "allenamenti"!! NON sono necessari , anzi non devono assolutamente essere fatti fare.
Si rovinano le penne a forza di strusciarle ovunque, perciò al momento vero della liberazione ti trovi magari con il rondone non più ottimale per il volo vero e proprio; Poi si stressa, ansima, ha paura perchè non è un uccello che saltella felice sull' erbetta volando per assurdo sul dito della mano... :roll: Il suo ambiente è solo ed esclusivamente lo spazio aperto in cielo, tu pensa che in se come uccello data la sua particolare struttura corporea, a molta fatica, se si ritrova accidentalmente a terra, riesce a decollare di nuovo, i rondoni adulti e in forze è constatato che riescono ma di certo non è un evento piacevole per loro.
Non si posa mai, perchè trova tutto di cui ha bsiogno volando, insetti aerei, per l'acqua si fa perdere quota fino a pelo di qualche fiume o lago o pozzanghera bevendo in planata, si accoppia in volo, il materiale del nido lo trova per aria si posa solo per la riproduzione per forza di cose.
Tralasciando la biologia, fermati subito con tutto quello che hai mente, dagli da mangiare e tienilo nello scatolone...grandino, almeno 60 cm per 60, non deve sbattere sulle pareti con le penne. Non ti resta che pesarlo, postarci una foto fatta da sopra così vediamo le ali quanto lunghe sono e poi per liberarlo non è un problema. Maneggialo POCO, non insitere, lui sta bene senza essere continuamente preso in mano e tenuto. Quando sentono di essere pronti per la libertà manifestano due atteggiamenti molto evidenti, fanne caso: -

-rifiuto graduale del cibo (in tal caso se il peso è ok, non serve forzarlo, ci si fissa subito una data per liberarlo)
-irrequietezza, forte sbattere d'ali, fuoriuscita dalla scatola

Per la liberazione non serve l'ausilio di enti, o persone particolari, lo puoi fare anche tu senza problemi. Al momento X, si consiglia di andare su un vasto spazio aperto, un bel prato o campo...lo poggi su una mano ben aperta, e lo porti verso l'alto, dopo un po' si lancerà da solo. Alcuni tardano a partire, in tal caso ci vuole più pazienza. Se non parte basta tentare togliendogli la mano che lo sorregge, in tal caso sarà costretto a battere le ali e si vede come si comporta. Se cade dopo qualche metro, al massimo si può ritentare , se continua a cadere si deve posticipare la liberazione di qualche giorno. Tutto ui. Se ci sono altri rondoni meglio ancora, così si integra e non si trova solo. Oramai rondoni in giro non ne trovi più, sono partititi praticamente tutti, diversamente non si può fare quindi liberalo anche solo, lui saprà cosa fare! (fallo la mattina)
ciao

Vento
Messaggi: 30
Iscritto il: 31 luglio 2010, 14:31

Re: Il piccolo rondoncino Perseo sta improvvisamente male

Messaggio da Vento » 9 agosto 2010, 21:04

So che può sembrare assurdo che mi venisse strenuamente incontro, e che una volta allungata la mano ci si gettasse sopra per cercare protezione sotto alle braccia, ma è quel che succede. Purtroppo Perseo ha iniziato la sua vita nel peggiore dei modi, con estrema violenza, un gatto lo stava per finire tenendolo in bocca quando l'ho preso, ed era così malconcio che rimaneva sempre disteso, direi svenuto, a terra e con gli occhi chiusi i primi due giorni. Piano piano si è ripreso, ma è sempre rimasto terrorizzato. Ho dovuto maneggiarlo le prime quattro settimane perché lui - saggiamente - della carne non voleva saperne, e dovevo imbeccarlo forzatamente. Se solo avessi saputo prima delle camole, quanti problemi si sarebbero risolti, ora sarebbe già libero da due settimane, ed insieme ai suoi simili.

Faccio tesoro di quel che mi dici sulla liberazione, ne ho già liberato uno in passato, volò via come una freccia dal palmo della mano, ma era un adulto caduto che avevo trovato di sera e che accudii prendendo delle falene; il piccolo che ho ora è invece molto impacciato. Ci terrei a sottolineare che non l'ho sottoposto a degli "allenamenti", volevo solo che dopo quaranta giorni chiuso in una stanza potesse rivedere il cielo ed abituarsi ai suoni dell'esterno.

Una delle due cose che mi chiedi di notare la sto già constatando da una settimana: di sera, e solo di sera, il piccolo inizia a sbattere le ali con forza e cerca di uscire dalla scatola, addirittura spinge con le ali sul pavimento della scatola e con la loro sola forza riesce a sollevare tutto il corpo restando immobile in tensione.

Ho notato che di sera si agita moltissimo, mentre di giorno dorme come un sasso e si sveglia solo per le camole.

Il cibo non lo rifiuta affatto, anzi direi che invece ne è voracissimo, ma solo nel caso siano camole.

Ultima nota, nonostante tutti gli sforzi le croste sul piumaggio sotto al mento non solo non cadono, ma si sono rafforzate a causa del liquido che esce dalle camole, che una volta asciutto diventa duro come gomma. Si gratta molto, gli da fastidio, ma non riesco a smuoverlo con acqua tiepida e pinzette...

Le ali sono complete, si incrociano dietro alla schiena e superano la coda più che abbondantemente, fisicamente il piccolo sta bene ma non è grasso, direi una giusta via di mezzo, pesa 40 grammi. Tra poco posterò una foto.

Vento
Messaggi: 30
Iscritto il: 31 luglio 2010, 14:31

Re: Il piccolo rondoncino Perseo sta improvvisamente male

Messaggio da Vento » 9 agosto 2010, 21:48

Ecco le foto:

http://img294.imageshack.us/img294/2753/perseo2.jpg

http://img251.imageshack.us/img251/3226/perseo3.jpg

E' molto abbattuto da quando l'ho portato fuori oggi pomeriggio, resta fermo e dorme molto.

Giulia Firenze
Messaggi: 148
Iscritto il: 26 giugno 2009, 21:10

Re: Il piccolo rondoncino Perseo sta improvvisamente male

Messaggio da Giulia Firenze » 10 agosto 2010, 9:15

Forse è il caso, in questo momento, di lasciarlo riposare in un luogo un po' più riparato?
Non ho idea se la scatola che usi sia poi coperta almeno da un lato (per offrirgli una zona più riparata ed in penombra)...Se si, tutto ok, altrimenti leggi qui: http://www.hobbyuccelli.it/sos_nidiacei ... ndoni.html.
La possibilità di rifugiarsi in un angolo tranquillo e più buio della scatola forse sarebbe apprezzata...
Che dici?

Vento
Messaggi: 30
Iscritto il: 31 luglio 2010, 14:31

Re: Il piccolo rondoncino Perseo sta improvvisamente male

Messaggio da Vento » 10 agosto 2010, 10:51

Sì, so della necessità di fornirgli un angolo al riparo dalla luce in cui sentirsi sicuri, quella che vedi nella foto è la terza scatola che cambia: la prima era una scatola delle scarpe con il coperchio tagliato a metà, così che entrassero aria e luce ma ci fosse anche un riparo; la seconda una scatola di cartone più grande con, in un angolo, una sorta di "casetta" sempre di cartone, costruita ad incastro (niente colla, scotch, ecc.) dove poteva dormire; questa terza scatola è invece di plastica, cosa che mi permette di mantenerla più pulita. Nel momento della foto ho tolto la stoffa con cui copro metà della scatola e il nido di carta che gli preparo sempre in un angolo.

Vento
Messaggi: 30
Iscritto il: 31 luglio 2010, 14:31

Re: Il piccolo rondoncino Perseo sta improvvisamente male

Messaggio da Vento » 11 agosto 2010, 20:23

Perseo è ancora qui con me. Sia ieri che oggi ho cercato di liberarlo ma appena lo porto fuori si blocca come preso dal terrore e non accenna mezzo movimento.

Inoltre c'è un problema che mi sta preoccupando molto.

Tre giorni fa l'ho portato fuori per la prima volta, e stava bene, era in piena forma, la sera stessa però ha iniziato a stare male, gli occhi gli si sono gonfiati e le palpebre si sono ingrigite. Oltre a questo le narici gli si sono chiuse, e per respirare usa la bocca.

Ieri è stato tutto il giorno con la bocca aperta, poi piano piano, con uno stuzzicadenti avvolto in carta umida, gli ho liberato le narici.

Anche oggi è stato tutto abbattuto nella scatolina con gli occhi gonfi e difficoltà a respirare.

Cosa sta succedendo? Quando l'ho portato fuori non c'era vento e non faceva freddo, escludo un colpo di freddo, sto attento alle correnti d'aria, tanto che ci sono sempre le finestre chiuse o socchiuse anche con il caldo.

Vento
Messaggi: 30
Iscritto il: 31 luglio 2010, 14:31

Re: Il piccolo rondoncino Perseo sta improvvisamente male

Messaggio da Vento » 13 agosto 2010, 22:30

Aggiorno anche qua le condizioni di Perseo: purtroppo gli occhi sono sempre più gonfi e bagnati, le palpebre sono grosse, grige, e piene di un liquido trasparente, simili alla reazione della pelle dopo una scottatura.

Ho cercato info ovunque ma non ne trovo, pensate che un collirio potrebbe aiutarlo, o della camomilla?

pompeleflavio
Messaggi: 745
Iscritto il: 27 gennaio 2008, 19:00

Re: Il piccolo rondoncino Perseo sta improvvisamente male

Messaggio da pompeleflavio » 13 agosto 2010, 22:52

ciao ,
guarda secondo me ti fai prendere troppo da mille ipostesi, hai provato a liberarlo e hai visto che non si muoveva ma non per questo significa che bisogna mollarci subito. Il peso lo ha ed è ok, (40 grammi giusto?) le ali sono lunghe , era vispo fino poco tempo fa quindi potenzialmente per il volo è pronto. A parer mio gli vengono fuori tutte ste rogne perchè sta cominciando a soffrire a forza di tenerlo in "cattività" , ste robe continuano a insorgere perchè è passato il limite per tenerlo, ancor più per questi uccelli qui che la detenzione prolungata la vedono come la morte o quasi...
Più tempo perdi per trovargli le cure pegggio è, appena esce il sole , la mattina va fuori , va su uno spazio un po 'aperto è lascialo fermo sulla mano ......se non parte dagli una spinta tu e si vedrà come va, ma devi dargli l'input, mi raccomando dagli sta possibilità!!

la miglior cura , è cominciare la vita da solo...fallire ora per pura negligenza è inconcepibile.
ciao

Vento
Messaggi: 30
Iscritto il: 31 luglio 2010, 14:31

Re: Il piccolo rondoncino Perseo sta improvvisamente male

Messaggio da Vento » 13 agosto 2010, 23:11

Oggi volevo riprovare ma oltre ad essersi abbassata la temperatura ha piovuto più volte.

Ho trovato questa descrizione:

"While there are many diseases or traumas that may affect the eye, most callers are reporting Finch Eye Disease. Most people are familiar with "pink eye" or conjunctivitis which is a symptom in which the conjunctiva of the eye becomes irritated and inflamed. In birds, this is a mycoplasmal conjunctivitis caused by Mycoplasmal gallisepticum bacterium. It is not transmissible to other mammals but it is to some bird species, especially the house finch. It starts with watery, reddened area around the eye and may later develop to the point of becoming swollen shut and crusted over. While the birds are not truly blind, this state renders them unable to see causing erratic flight. Many will hang on feeder platforms or the ground appearing lethargic, ruffled, sick or blind. Unable to adequately see, this is a means of trying to survive. They die, not usually from the disease itself, but from starvation or falling prey to cats, hawks or other predators."

E' calzante con la situazione che sta vivendo il piccolo da cinque giorni.

Se lo liberassi con gli occhi in questo stato (credimi, sono enormi e non riesce più ad aprirli) non gli regalerei una possibilità, ma la certezza di morire chissà in quale modo. Se lo libero in condizioni insostenibili, morirà di certo.

Proverò a cercare il numero di un veterinario aviario e chiederò lui qualche info utile.

Vento
Messaggi: 30
Iscritto il: 31 luglio 2010, 14:31

Re: Il piccolo rondoncino Perseo sta improvvisamente male

Messaggio da Vento » 13 agosto 2010, 23:18

Trovo tralaltro che "negligenza" sia un termine più adatto al volerlo buttare in aria a tutti i costi per lavarsene le mani e non pensarci più, tanto poi "va come deve andare". Il piccolo non è ancora qui perché trattato come animale domestico (ho una colonia felina, aivoglia ad animali domestici), ma perché quando era maturo per il volo ha avuto il problema del palato pallido dovuto al cibo non adatto, in seguito ha piovuto per una settimana, finita la quale ho provato ogni giorno a liberarlo - esattamente cinque giorni fa, ed ora, ha gli occhi praticamente chiusi. Ad esclusione di oggi non c'è stato giorno che non mi sia spostato sul campo ad un km da qui per aiutarlo nell'involo.

Giulia Firenze
Messaggi: 148
Iscritto il: 26 giugno 2009, 21:10

Re: Il piccolo rondoncino Perseo sta improvvisamente male

Messaggio da Giulia Firenze » 14 agosto 2010, 11:48

Il fallire fa parte del provarci...purtroppo può capitare...noi siamo dei surrogati dei genitori, quando proviamo ad aiutare i piccoli...non provarci sarebbe peggio!
Spero tu abbia già trovato un veterinario che ti possa aiutare perché la vedo proprio come unica soluzione possibile..
Dita incrociate per il piccolo e....facci avere ancora notizie!

oriana
Messaggi: 2172
Iscritto il: 25 aprile 2005, 8:57

Re: Il piccolo rondoncino Perseo sta improvvisamente male

Messaggio da oriana » 16 agosto 2010, 13:35

hai provato con l'antibiotico?
potrebbe essere semplice raffreddore (non stare a chiederti come l'ha preso)
se respira a becco aperto e ha il naso tappato è probabile che sia raffreddato
quando hai visto il palato pallido non dovevi preoccupartene . se era pronto dovevi lasciarlo andare. appena liberato avrebbe iniziato a mangiare il giusto e avrebbe ripreso colore
se non lo hai ancora portato ti consiglio l'augmentin pediatrico mattina e sera per un periodo non inferiore a 6 giorni
sempre che si sia ancora in tempo
Non ho le ali ma se ascolti bene sentirai il mio cuore che freme per te

Rispondi