Balestruccio caduto dal nido - come accudirlo?

Chiedi aiuto per i nidiacei in difficoltà caduti dal nido.
Rispondi
Chiro14
Messaggi: 5
Iscritto il: 5 luglio 2014, 8:01

Balestruccio caduto dal nido - come accudirlo?

Messaggio da Chiro14 » 9 luglio 2014, 9:58

Buongiorno a tutti, è già una settimana che vi leggo con apprensione e desiderio di imparare, da quando ho trovato un piccolo di balestruccio caduto dal nido, che si trova sotto il cornicione del tetto dell'asilo, nel parcheggio dell'asilo nido del mio bimbo. Mentre la mia macchina era parcheggiata, si è ficcato sotto/vicino la ruota della mia macchina, così l'ho preso e messo in una scatola e me lo sono portato a casa. Subito lo abbiamo fatto bere e poi, non avendo alcuna esperienza in materia e non sapendo neanche che tipo di uccello fosse, ho provato a dargli una specie di mangime che mi hanno dato al consorzio, ne ho fatto una pappetta con l'acqua e ne ha mangiato un po', poi ho capito, grazie a voi, che si trattava di un balestruccio, quindi ho comprato carne macinata e ne ho fatto delle palline, ma niente. Poi ho comprato le camole del miele e schiacciando la testa cercavo di fargliele mangiare mezza alla volta. Il balestruccio non collaborava. Quindi l'ho portato da una veterinaria bravissima e molto disponibile, che lo ha visitato e lo ha fatto mangiare forzatamente. Mi ha detto che era grandicello e che non aveva ali rotte ma teneva un'aletta in modo strano, non so come, ma non riusciva a volare. Questo tutto il primo giorno.
Tornando all'alimentazione sono poi passata ad una camola intera e infine alla camola intera compresa la testa. Questo ogni due ore più o meno. L'altro ieri, ho provato a lanciarlo, come mi ha fatto vedere la veterinaria, ha fatto un piccolo giretto e poi è atterrato. Ma ieri e oggi niente. A distanza di una settimana mi sembra che il balestruccio faccia progressi, è diventato più cicciottello, più vispo, ma non ne vuole sapere né di aprire il becco per mangiare, né di provare a volare, né di stare appollaiato. Inoltre a forza di aprirgli il becco, sotto il mento c'è un punto piccolo dove non ha più peluria. Cosa devo fare? Se ci riesco vi invio alcune foto. Grazie e rispondetemi presto, ho bisogno di essere tranquillizzata. Questa storia mi ha molto stressata, anche perché in concomitanza del ritrovamento ho avuto una settimana lavorativa impossibile! Ora mi posso dedicare maggiormente a Chiro, questo è il nome del balestruccio che mio figlio di due anni e mezzo, che era con me quando lo abbiamo trovato, ha scelto per lui. Il bimbo è molto geloso delle mie premure verso Chiro...

ASSISTENZA CLIENTI

tel: 0823 14 99 478
cell: 389 24 90 671
shop@hobbyuccelli.it

Hobby Uccelli Shop

Per i tuoi acquisti ornitologici affidati ai professionisti!
Su Hobby Uccelli Shop trovi solo i migliori prodotti ed accessori per uccelli.
Prodotti disponibili in pronta consegna con SPEDIZIONE GRATIS in tutta Italia.
Vai al negozio online
Chiro14
Messaggi: 5
Iscritto il: 5 luglio 2014, 8:01

Re: Balestruccio caduto dal nido - come accudirlo?

Messaggio da Chiro14 » 9 luglio 2014, 10:02

Vorrei inserire le foto ma non ci riesco, come devo fare?

pier lorenzo orione
Messaggi: 18109
Iscritto il: 25 giugno 2009, 15:17

Re: Balestruccio caduto dal nido - come accudirlo?

Messaggio da pier lorenzo orione » 9 luglio 2014, 16:03

quando sarà in grado di volare se ne andrà da solo ,devi però tenerlo libero in una stanza in modo che faccia esercizi di volo,quando sono con i genitori iniziano a svolazzare intorno al nido che usano come base x riposare e dormire ,finchè imparano a volare bene e se ne vanno ,se lo tieni in scatola non imparerà mai a volare ,se poi ha un'ala offesa sarà ancora piu difficile ,ma deve fare esercizio quotidiano.

Chiro14
Messaggi: 5
Iscritto il: 5 luglio 2014, 8:01

Re: Balestruccio caduto dal nido - come accudirlo?

Messaggio da Chiro14 » 9 luglio 2014, 16:19

Quando lo lascio libero ad es. lo metto appollaiato su un bastoncino di legno o sul rotolo della carta igienica, apre le ali, si lancia e cade sul tavolo, poi inizia a "camminare" poi cerca di andare sul pavimento e cade di nuovo. Sono anche queste prove di volo?
Per l'alimentazione posso fare altro?
Grazie per i preziosi consigli che trovo in questo forum.
A presto

pier lorenzo orione
Messaggi: 18109
Iscritto il: 25 giugno 2009, 15:17

Re: Balestruccio caduto dal nido - come accudirlo?

Messaggio da pier lorenzo orione » 10 luglio 2014, 16:40

si sono prove di volo ,ma di solito non cadono malamente ,temo che sia a causa dell'ala infortunata,se è una frattura c'è poco da fare

Chiro14
Messaggi: 5
Iscritto il: 5 luglio 2014, 8:01

Re: Balestruccio caduto dal nido - come accudirlo?

Messaggio da Chiro14 » 11 luglio 2014, 13:26

Ormai sono 9 giorni che ho preso Chiro con me. Mangia ancora forzatamente e pesa 14 gr. Mi sembra più vispo e prova sempre a "volicchiare", si tuffa e poi "cammina", mi sembra che abbia anche una zampetta un po' strana, tiene le "dita" in maniera diversa dall'altra, sembrano un po' rattrappite. Boh, comunque io continuo a farlo mangiare ogni due ore, camole del miele (8/9 in un giorno) e anche tarme di farina decapitate (4 in un giorno). Poi anche alcune gocce d'acqua a ogni pasto, anche se non beve volentieri. Devo integrare con qualcosa?
Grazie

oriana
Messaggi: 2172
Iscritto il: 25 aprile 2005, 8:57

Re: Balestruccio caduto dal nido - come accudirlo?

Messaggio da oriana » 11 luglio 2014, 19:20

unpo di vitamine non sarebbe male darne
un po di aminoacidi tipo aminoven
Non ho le ali ma se ascolti bene sentirai il mio cuore che freme per te

Chiro14
Messaggi: 5
Iscritto il: 5 luglio 2014, 8:01

Re: Balestruccio caduto dal nido - come accudirlo?

Messaggio da Chiro14 » 14 luglio 2014, 9:37

Buongiorno,
in questi giorni ho portato spesso Chiro all'aria aperta, appollaiato sui fili per stendere i panni. Sembra più vispo quando è fuori. Comunque ancora non mangia da solo, devo sempre aprirgli il becco e questo mi fa stare male, mi sembra di fargli violenza, quanto ancora dovrò continuare così? E' un comportamento "normale"? Andrò stamattina a prendergli le vitamine che mi avete consigliato, quante e come gliele devo dare? Più tardi lo porterò ancora dalla veterinaria per vedere se a suo avviso fa progressi.
Grazie e a presto

Rispondi