Nidi Artificiali per il birdgardening.

L'esperienze personali sul Birdgardening

Moderatore: Giampiero

Dario
Site Admin
Site Admin
Messaggi: 976
Iscritto il: 18 marzo 2005, 22:30
Località: S.Maria C.V. (CE)
Contatta:

Nidi Artificiali per il birdgardening.

Messaggio da Dario » 20 gennaio 2008, 17:50

Ciao a tutti,
chi di voi ha l'abitudine di posizionare, nel proprio giardino o sul proprio terrazzo, qualche nido artificiale per il birdgardening?

Quali risultati avete riscontrato? Che tipo di nidi avete installato e in che posizone? Quali specie di uccelli lo hanno occupato?

Insomma parliamone un pò insieme :D
Vivi come se fosse l'ultimo giorno della tua vita....
e pensa come se non dovessi morire mai...!

ASSISTENZA CLIENTI

tel: 0823 14 99 478
cell: 389 24 90 671
shop@hobbyuccelli.it

Hobby Uccelli Shop

Per i tuoi acquisti ornitologici affidati ai professionisti!
Su Hobby Uccelli Shop trovi solo i migliori prodotti ed accessori per uccelli.
Prodotti disponibili in pronta consegna con SPEDIZIONE GRATIS in tutta Italia.
Vai al negozio online
sam
Messaggi: 354
Iscritto il: 24 dicembre 2007, 14:29
Località: S.momme (PT)
Contatta:

Re: Nidi Artificiali per il birdgardening.

Messaggio da sam » 20 gennaio 2008, 19:56

Mi piace il bricolage , piano piano mi sono messo su' una mezza falegnameria ...

Ho realizzato questa casetta con qualche tavoletta di compensato ,
e l'ho posizionata su un nocciolo a 4o5 metri di altezza , avendo cura di inserire
un paio di metri piu in basso un pezzo de rete metallica anti Ofi ( Ofi e' la gatta del vicino )
in modo che la belva non possa infastidire gli uccelli ...

Risultato ?

Per ora solo esplorazioni la cinciarella entra ed esce ma non si e' ancora stabilita ...

Forse l'ho messa troppo vicino alla casa

Immagine
Ammira e rispetta la vita in tutte le sue forme

Schiri
Messaggi: 302
Iscritto il: 7 maggio 2007, 11:41

Re: Nidi Artificiali per il birdgardening.

Messaggio da Schiri » 20 gennaio 2008, 20:38

Sam è davvero bello il nido che hai realizzato! complimenti! :D ma l'hai installato da poco? se lo esplorano,penso ci siano buone probabilità di un'occupazione in primavera...d'inverno gli uccellini infatti non si installano nei nidi...ma li esplorano e studiano la loro posizione per poi utilizzarli per la nidificazione primaverile...
io invece non son proprio portata per il fai da te :( ....qualche anno fa avevo messo un nido in legno che avevo comprato in un negozio d'animali,lo avevo appeso a 2-3 metri su un Cedro in cortile,ma sebbene sia stato lì un paio d'anni o forse più,nessuno lo ha mai occupato...alla fine è caduto giù con un forte vento,si è un pò rotto e allora ho deciso di toglierlo definitivamente...si vede che il mio cortile è troppo "trafficato" e rumoroso per una nidificazione...o forse era il nido a non essere gradito...io infatti pensavo fosse per uccelli selvatici,invece poi ho scoperto che era uguale a quelli che si mettono nelle gabbie per far riprodurre i canarini... :roll: magari non era adatto alle Cince...ma mi sembra strano,perchè più o meno le dimensioni dell'uccello sono quelle...boh,resterò col dubbio!
invece mi piacerebbe metterne uno nella casetta in montagna,ci sto pensando da un pò,almeno lì ci sono migliori probabilità,anche se comunque lì gli uccelli hanno più posti dove fare il nido...pensate che me li fanno nei buchi del muro della casa(è di sassi non stuccati... ) comunque vedrò! :) bell'argomento Dario!!! :D :)

Dario
Site Admin
Site Admin
Messaggi: 976
Iscritto il: 18 marzo 2005, 22:30
Località: S.Maria C.V. (CE)
Contatta:

Re: Nidi Artificiali per il birdgardening.

Messaggio da Dario » 20 gennaio 2008, 23:53

sam ha scritto:Mi piace il bricolage , piano piano mi sono messo su' una mezza falegnameria ...
Ho realizzato questa casetta con qualche tavoletta di compensato ,
e l'ho posizionata su un nocciolo a 4o5 metri di altezza , avendo cura di inserire
un paio di metri piu in basso un pezzo de rete metallica anti Ofi ( Ofi e' la gatta del vicino )
in modo che la belva non possa infastidire gli uccelli ...
Risultato ?
Per ora solo esplorazioni la cinciarella entra ed esce ma non si e' ancora stabilita ...
Forse l'ho messa troppo vicino alla casa
Ciao,
concordo con schiri infatti se le cincie iniziano ad esplorarlo allora ci sono buone possibilità che in primavera venga occupato.
Naturalmente non vi è la certezza, ma personalmente credo che le probabilità sono alte.

Sul fondo del nido hai praticato qualche foro per far fuoriscire, eventuale, acqua piovana che potrebbe entrare?

Se non lo hai fatto....per questa volta lascia perdere e non spostare il nido in modo che le cincie lo possano reputare un luogo tranquillo dove nidificarvi.
Schiri ha scritto: io invece non son proprio portata per il fai da te :( ....qualche anno fa avevo messo un nido in legno che avevo comprato in un negozio d'animali,lo avevo appeso a 2-3 metri su un Cedro in cortile,ma sebbene sia stato lì un paio d'anni o forse più,nessuno lo ha mai occupato...alla fine è caduto giù con un forte vento,si è un pò rotto e allora ho deciso di toglierlo definitivamente...si vede che il mio cortile è troppo "trafficato" e rumoroso per una nidificazione...o forse era il nido a non essere gradito...io infatti pensavo fosse per uccelli selvatici,invece poi ho scoperto che era uguale a quelli che si mettono nelle gabbie per far riprodurre i canarini... :roll: magari non era adatto alle Cince...ma mi sembra strano,perchè più o meno le dimensioni dell'uccello sono quelle...boh,resterò col dubbio!
invece mi piacerebbe metterne uno nella casetta in montagna,ci sto pensando da un pò,almeno lì ci sono migliori probabilità,anche se comunque lì gli uccelli hanno più posti dove fare il nido...pensate che me li fanno nei buchi del muro della casa(è di sassi non stuccati... ) comunque vedrò! :) bell'argomento Dario!!! :D :)
Bhe la tranquillità del luogo è sicuramente importante, ma un ruolo fondamentale è ricoperto dalla forma e dalle dimensioni del nido. Un nido per canarini non è idoneo e secondo me sei ancora in tempo per installare un nido artificiale a cassetta chiusa e incrociare le dita. :D
Vivi come se fosse l'ultimo giorno della tua vita....
e pensa come se non dovessi morire mai...!

Schiri
Messaggi: 302
Iscritto il: 7 maggio 2007, 11:41

Re: Nidi Artificiali per il birdgardening.

Messaggio da Schiri » 23 gennaio 2008, 20:54

Dario ha scritto:
sam ha scritto:

Bhe la tranquillità del luogo è sicuramente importante, ma un ruolo fondamentale è ricoperto dalla forma e dalle dimensioni del nido. Un nido per canarini non è idoneo e secondo me sei ancora in tempo per installare un nido artificiale a cassetta chiusa e incrociare le dita. :D
dici,Dario? :? bè sicuramente il nido per Canarini non era proprio il massimo,però il buco d'ingresso e la forma erano molto simili a quelli che invece sono apposta per Cince...solo l'altezza della cassetta era un pò inferiore...probabilmente allora avranno influito entrambe le cose...c'è da dire che l'unico albero su cui posso appenderlo è attaccato al cancello che dà sulla strada...non è tanto trafficata,ma alcune auto passano lo stesso e anche parecchia gente a piedi...non so...secondo me,non è abbastanza tranquilla,come zona,per una nidificazione...potrei riprovare,se riesco vi farò sapere! grazie per i consigli,ciaoo :)

marco62
Messaggi: 2744
Iscritto il: 12 settembre 2007, 17:45

Re: Nidi Artificiali per il birdgardening.

Messaggio da marco62 » 26 gennaio 2008, 23:02

salve ragazzi visto che vi piace il bricolage guardate questo link
http://images.google.it/imgres?imgurl=h ... %26hl%3Dit
troverete delle misure x costruire dei nidi artificiali :wink:
costruiteli piazzateli fotografate e postate nel forum i vostri beniamini :wink: :D
[color=#FF8000]fai agli altri tutto quello che vorresti che gli altri facessero a te[/color]

pompeleflavio
Messaggi: 745
Iscritto il: 27 gennaio 2008, 19:00

Re: Nidi Artificiali per il birdgardening.

Messaggio da pompeleflavio » 27 gennaio 2008, 22:54

Ciao,
ottima intenzione quella di mettere nidi artificiali, pochi lo fanno!!Posso darti molti consigli, in materia ne so abbastanza.
Io installo nidi oltre che per piacere anche per "studi" che interessano appunto gli uccelli che nidificano in cavità in particolare ovviamente cerco di capire come si svolge una covata...
Guarda i classici nidi a "parallelepipedo" sono i più comuni come tu puoi già sapere, gli ospiti più frequenti sono le cincie, ma a volte non mancano codirossi, torcicolli, passere, ecc...
Se intendi costruirli con le tue mani, ti sconsiglio vivamente di non usare materiale di recupero o scarto (tubi di plastica, vasi di fiori, coppi, barattoli di latta, compreso il micidiale compensato e in secondo luogo il multistrato.Essi non mantengono la temperatura all'interno, si degradano più facilmente, minor estetica, minor occupazione da parte degli uccelli e molto altro ancora....
Io costruisco i miei nidi con tavole grezze di 1,8-2 cm di spessore larghe 15cm di abete rosso.Unico incoveniente di questo legno è che si può fessurare col tempo ma lo fa minimamente.Ricordati ogni anno devi fare manutenzione dei nidi al fine di non mettere a disposizione alloggi pericolosi per la covata.(es:che non cada a terra il nido!!!)
Tratta le tavole con impregnante ad acqua, le vernici se possibile lasciale da parte..Copri il tetto con una guaina.
Ora sarebbe un po tardino per mettere su le casette nido, ma c'è tempo fino a fine marzo max.
Le cincie in genere cominciano a fare il primo nido a inizio aprile..
Altezza del nido minimo 3 metri, su alberi, muri, pali del telefono...evitare che eventuali rami ostacolino il volo agli uccelli per entrare nel nido.Esposizione sud est-ovest, insomma non col foro verso i venti dominanti e le precipitazioni.
All'interno non metter nulla, se proprio vuoi un po di segatura.Il nido se lo fanno loro.
Se hai bisogno contattami sono sempre a disposizione per ogni chiarimento.Puoi scrivermi anche su: picchionero_90@infinito.it.
Se hai successo o no con i nidi raccontami, ci sono molte cose da imparare!!
Ciao
Flavio :lol:

sam
Messaggi: 354
Iscritto il: 24 dicembre 2007, 14:29
Località: S.momme (PT)
Contatta:

Re: Nidi Artificiali per il birdgardening.

Messaggio da sam » 28 gennaio 2008, 20:17

Wow Flavio !!!

Dimostri di saperne un bel po' !!!

Io nono sono un esperto ma solo un grande appassionato quindi approfitterei ...

Domenica in preda ad un attacco di bricolage ho realizzato questa ...

Immagine
Questa volta ho azzeccato almeno il materiale , abete .

Puo' andare ? ho usato pochissima vernice impregnate , chiaramente solo all'esterno ...

Volevo realizzare una casetta condominiale ( due o tre vani con ingressi singoli ) me lo consigli?

Devo rimuovere e sostituire la casetta in compensato ? e difficile che venga abitata ? o puo essere fonte di pericolo ?

Grazie ....

E scusa il bombardamento di domande ...
Ammira e rispetta la vita in tutte le sue forme

rossella
Messaggi: 1413
Iscritto il: 8 luglio 2005, 22:07
Località: cerignola (fg)
Contatta:

Re: Nidi Artificiali per il birdgardening.

Messaggio da rossella » 29 gennaio 2008, 13:09

:shock: tanto di cappello! complimenti!
questo post mi piace un sacco e spero che lo arricchirete con le vostre proposte, fotografie, trucchi, consigli e informazioni...
vi seguirò con entusiasmo! :D
[color=#BF0000][b]ELENCO CRAS[/b][/color] (copia e incolla il link nella barra degli indirizzi)
[color=#008000][b]http://www.hobbyuccelli.it/sos_nidiacei/centro-recupero-animali-selvatici.php[/b][/color]

pompeleflavio
Messaggi: 745
Iscritto il: 27 gennaio 2008, 19:00

Re: Nidi Artificiali per il birdgardening.

Messaggio da pompeleflavio » 29 gennaio 2008, 15:09

Ieri ho scritto un papiro, e non mi ha inviato niente questo computer del cavolo!!!che storia è questa??
Be riassumo, la casetta che hai fatto domenica è davvero carina e a vederla sembra anche robusta...ti spiego alcune cose però, al fine di attirare con più facilità gli uccelli alle tue "opere d'arte".Il tipo di casette che fai tu sono bellissime da un punto di vista estetico, ma non sono prorio cosi adatte per gli uccelli...In poche parole, ti conviene fare (anche perchè sono di facile costruzione) le classiche casette a "paralellepipedo" grandi su e giù come una batteria delle macchina per capirci.
Il tipo di casette che fai, non sono molto apprezzate, per diversi motivi:
forse piccole, altezza foro di ingresso/pavimento troppo basso (praticamente nullo) , facile accesso per eventuali predatori, ecc..
I parametri fondamentali per fare una buon nido sono princiapalmente questi:
-rispettare l'altezza dal foro al pavimento (piano di cova) in quanto per ogni specie che nidifica in cavità ne ha una di suo gradimento (anche se non si è certi).
Importantissimo è il diametro del foro di ingresso, più piccolo per certi uccelli, più grande per altri...ricorda che anche 2 mm in più o in meno del foro determinano l'entrata di detrminati uccelli.
Fare in modo che il nido poggi su un troco o su una parete , per evitare che entri l'acqua piovana.
Anche il "paletto" davanti al foro va messo in base a cosa si vuol far nidificare.Esempio per le passere e per i codirossi comuni il paletto è gradito volentieri, più del semplice pezzetto di legno attaccato appena sotto al foro dove l'uccello si può solo aggrappare preferito in questo caso dalle cincie.E tanto altro che ora non mi viene in mente....basta che mi fai domande.
La casetta di compensato, per il momento lasciala dove è, guarda se all'interno sul fondo c'è del guano (schitti).Se c'è lasciala li, se è pulita lasciala li lo stesso, la potrai togliere nel caso in cui tu la sostituissi con una casetta che ti consiglio io.
Si come hai detto anche tu lìimpregante non dentro solo per fuori...


SE HAI UNA MAIL PERSONALE, dammela pure che ti invio delle foto, e uno schizzo con le misure per costruire.
Ti racconterò anche la mia esperienza dell'anno scorso con i nidi artificiali.Ti consiglio non farne solo 1 o 2 ma nel tempo libero se puoi fanne un paio, cosi sei più sicuro che ti entri qualcosa, e magari offri la possibilità di nidificare anche a più uccelli, oltre che per una grandissima soddifazione personale.

Scusate se scrivo tanto in un colpo solo, e che le cose da dire sono tante e non riesco a trattenermi!!!
An un'altra cosa come si spediscono le foto in questo forum???grazie

Ciao Flavio

sam
Messaggi: 354
Iscritto il: 24 dicembre 2007, 14:29
Località: S.momme (PT)
Contatta:

Re: Nidi Artificiali per il birdgardening.

Messaggio da sam » 29 gennaio 2008, 21:06

Scrivi , scrivi Flavio ...Che leggerti e'un piacere !

Be' io pensavo che i nostri amici pennuti fossero meno sofisticati e piu' " di bocca buona "
tempo fa' ho visto un documentario in cui faceva vedere che in una fattoria francese le cinciarelle avevano
fatto il nido nella cassetta della posta ...
Io provo a creare qualcosa di utile agli uccelli e che sia
anche di arredo al giardino ...Con la tua guida non ho dubbi di riuscire .

I miei ospiti fissi del mio giardino sono :
Cinciarelle , cinciallegre , capinere, pettirossi,passerotti ballerine bianche e merli ..ha e lo sfuggente scricciolo ( che tento di fotografare da anni )

Gli ospiti occasionali sono :
Averla , picchio muratore , rampichino , cardellino ,codibugnolo,codirosso,verdone,verzellino,fringuello,usignolo e visto solo una volta il bellissimo ciuffolotto


Indifferentemente da quanto siano colorati io non mi stanco mai di ammirarli tutti quindi non c'e' una specie in particolare che vorrei attrarre.

A questo punto penso che dovrei offrire alloggio a chi puo' essere piu' bisognoso anche considerando che alcuni di questi
non sono ineressati alle casette nido...

Quindi ti lascio l' incombenza di stilare la lista d'attesa per le "casette popolari "

E attendo le misure precise per mettermi all'opera ...sam70xx@virgilio.it (non equivocate ! xx e perche possiedo una moto honda1100xx)

Ti mando la foto di come ho installato la casetta a circa 2,5mt , ho tolto il gancio per appendere e l'ho fissata con due staffette di metallo .
Aspetto i tuoi progetti ma tieni presente che ho una connessione internet lenta .

P.S.Grazie per i complimenti Rossella , faremo del nostro meglio ...


Immagine
Ammira e rispetta la vita in tutte le sue forme

Dario
Site Admin
Site Admin
Messaggi: 976
Iscritto il: 18 marzo 2005, 22:30
Località: S.Maria C.V. (CE)
Contatta:

Re: Nidi Artificiali per il birdgardening.

Messaggio da Dario » 29 gennaio 2008, 21:28

Ragazzi per piacere non usate l' E-mail per scambiarvi informazioni ma utilizzate il forum in modo che possano essere utili per tutti e sensibilizzare, con il vostro aiuto, l'opinione pubblica.

Il forum serve a questo!

pompeleflavio ha scritto: An un'altra cosa come si spediscono le foto in questo forum???grazie
E' semplicissimo!
Basta cliccare sul tasto RISPONDI scrivere il messaggio e poi prima di pubblicare il messaggio devi cliccare sulla scheda: INVIA ALLEGATO che trovi in basso a sinistra subito sotto i tasti INVIA, SALVA, ANTEPRIMA.

Ciao e grazie per la tua partecipazione al forum.
Vivi come se fosse l'ultimo giorno della tua vita....
e pensa come se non dovessi morire mai...!

Dario
Site Admin
Site Admin
Messaggi: 976
Iscritto il: 18 marzo 2005, 22:30
Località: S.Maria C.V. (CE)
Contatta:

Re: Nidi Artificiali per il birdgardening.

Messaggio da Dario » 29 gennaio 2008, 21:39

sam ha scritto: Immagine
Secondo me la posizione del nido non è corretta, per una serie di motivi:

1) A prima vista mi sembra di capire che un felino, esempio un gatto, ci metta poco per raggiungere il nido aiutandosi anche con la rete.
2) Sul palo di legno i ratti riescono a salire con facilità e credo anche altri tipi di predatori. Puoi risolvere questo problema mettendo a circa 50-80cm dal nido un ostalo orizzontale abbastanza grande che impedisca quindi atopi di arrivare fin sopra al nido.
3) Dovrebbe essere leggermente inclinato in avanti per dare un minimo di pendenza evitando cos' che l'acqua piovana possa entraci.....inoltre consiglio qualche piccolo forellino sul fondo per permettere la fuoriuscita dell'acqua piovana (se entra).
4) io lo posizionerei più vicino ad un albero, in posizone riparata sia dal sole che dal vento che dalle intemperie. Vedendolo così mi sembra un pò troppo esposto. Inoltre se posizionato tra la vegetazione (sul tronco dell'albero, ad esempio) sicuramente avresti più possibilità. Ma come giustamente ti ha consigliato Flavio puoi sempre mettere più nidi per aumentare le possibilità :D

Comunque alla fine sono sempre i nostri amici pennuti che scelgono :D :D

Gli altri amici ed amiche del forum cosa ne pensano?
Vivi come se fosse l'ultimo giorno della tua vita....
e pensa come se non dovessi morire mai...!

lorenzo
Messaggi: 1225
Iscritto il: 12 agosto 2006, 18:56

Re: Nidi Artificiali per il birdgardening.

Messaggio da lorenzo » 29 gennaio 2008, 21:56

Gli altri amici ed amiche del forum cosa ne pensano?
Io ti quoto in tutto, hai fatto una sintesi perfetta di quello che potrebbe essere migliorato..................almeno dal mio punto di vista! :wink:
[img]http://lnx.ornieuropa.com/forum/image.php?u=10&type=sigpic&dateline=1258288108[/img][img]http://i136.photobucket.com/albums/q162/ciccio333/Lorenzo.gif[/img][img]http://i136.photobucket.com/albums/q162/ciccio333/firmaaoe.jpg[/img]

pompeleflavio
Messaggi: 745
Iscritto il: 27 gennaio 2008, 19:00

Re: Nidi Artificiali per il birdgardening.

Messaggio da pompeleflavio » 29 gennaio 2008, 22:02

grazie per avermi iluminato sulle foto...scusate per la mia "impedizione".... ho chiesto di darmi le mail private perchè non capivo come spedire le foto sul forum!!!Lo so è ridicolo, ma se non avevo visto ALLEGATO, cosa potevo fare?!!L'importante è essersi chiariti.
Ok comincio anche a spedire qualcosa...utile a tutti.
An dario hai pienamente ragione, rendiamo pubblico a tutti, se no che forum è??
mi sono appena acorto che le foto che ho sono troppo pesanti per inviarle, ne spedisco qualcuna che ho sul cellulare.
-Foto casetta rondoni, mai collaudata ma quest' anno sarà fatto
-Foto nido balestruccio, se qualcuno è interessato spiego come si costruisce
-schizzo casetta nido standar (le misure che di solito adopero)

Ciao ciao

Flavio
Allegati
Immag071.jpg
schizzo casetta
Immag034.jpg
nido balestruccio
Immag014.jpg
casetta rondoni

pompeleflavio
Messaggi: 745
Iscritto il: 27 gennaio 2008, 19:00

Re: Nidi Artificiali per il birdgardening.

Messaggio da pompeleflavio » 29 gennaio 2008, 22:10

Non so se nessuno di voi l'anno scorso ha mai sentito parlare dell'arrivo della cicogna bianca a Longa di schiavon (Vi)...ecco vi mostro la foto della piattaforma che io e mio padre avevamo costruito, che infine non è mai stata montata sul palo della luce...e oltretutto è andata persa...è una storia lunga...è anche tragica, appena avrò più tempo ve la racconterò.
ciao

Flavio
Allegati
Immag017.jpg
Immag016.jpg

Dario
Site Admin
Site Admin
Messaggi: 976
Iscritto il: 18 marzo 2005, 22:30
Località: S.Maria C.V. (CE)
Contatta:

Re: Nidi Artificiali per il birdgardening.

Messaggio da Dario » 29 gennaio 2008, 22:18

pompeleflavio ha scritto: grazie per avermi iluminato sulle foto...scusate per la mia "impedizione".... ho chiesto di darmi le mail private perchè non capivo come spedire le foto sul forum!!!Lo so è ridicolo, ma se non avevo visto ALLEGATO, cosa potevo fare?!!L'importante è essersi chiariti.
Il mio non voleva essere un "richiamo" e se ho dato questa impressione me ne scuso.
Volevo solo che la discussione (quella sui nidi :D ) continuasse sul forum (in pubblico) in modo da servire a tutti...e poi ero churioso anche io di vedere le tue foto :D

Comunque non problem....l'importante è essersi chiariti....continuiamo a parlare di nidi e di birdgardening.
Vivi come se fosse l'ultimo giorno della tua vita....
e pensa come se non dovessi morire mai...!

Dario
Site Admin
Site Admin
Messaggi: 976
Iscritto il: 18 marzo 2005, 22:30
Località: S.Maria C.V. (CE)
Contatta:

Re: Nidi Artificiali per il birdgardening.

Messaggio da Dario » 29 gennaio 2008, 22:20

pompeleflavio ha scritto:Non so se nessuno di voi l'anno scorso ha mai sentito parlare dell'arrivo della cicogna bianca a Longa di schiavon (Vi)...ecco vi mostro la foto della piattaforma che io e mio padre avevamo costruito, che infine non è mai stata montata sul palo della luce...e oltretutto è andata persa...è una storia lunga...è anche tragica, appena avrò più tempo ve la racconterò.
ciao

Flavio
Ora hai stimolato la nostra curiosità...........devi raccontarci la storia. :D :D

Se ti va, quando hai tempo, apri un topic apposito così da discuterne tutti insieme.
Vivi come se fosse l'ultimo giorno della tua vita....
e pensa come se non dovessi morire mai...!

rossella
Messaggi: 1413
Iscritto il: 8 luglio 2005, 22:07
Località: cerignola (fg)
Contatta:

Re: Nidi Artificiali per il birdgardening.

Messaggio da rossella » 29 gennaio 2008, 23:12

Flavio e Sam...non ho parole...
sono entusiasta per tutto quello che sto apprendendo. grazie per il vostro prezioso contributo e per le informazioni, i disegni tecnici e le foto che state condividendo con noi! questo post me lo stampo e lo metto nel mio prezioso archivio delle "cose da fare".
se si arricchisce, come penso, potremmo metterlo in alto alla pagina del forum birdgarden, come fosse una vera e propria rubrica, se Dario è daccordo...cosa ne pensi dario, si po' fa'?? ...splendido! io non sto nella pelle! [smilie=041.gif]

...ps: curiosa anch'io di conoscere la storia della cicogna bianca di Longa di schiavon... :oops:
[color=#BF0000][b]ELENCO CRAS[/b][/color] (copia e incolla il link nella barra degli indirizzi)
[color=#008000][b]http://www.hobbyuccelli.it/sos_nidiacei/centro-recupero-animali-selvatici.php[/b][/color]

pompeleflavio
Messaggi: 745
Iscritto il: 27 gennaio 2008, 19:00

Predatori dei nidi artificiali

Messaggio da pompeleflavio » 30 gennaio 2008, 17:26

ciao,
concordo con dario su tutte le sue affermazioni, riguardo al nido installato da sam...con questo, provo a dire la mia.
In effetti se il nido è in un giardino, bisogna fare attenzione a possibili comuni predatori, come i gatti che spesso giocano di furbizia....anche se di furbizia penso non ce ne abbiano molta!!
Guarda io di nidi artifiiali nei giardini, o meglio in zone antropizzate (anche se poco) ne ho una dozzina, e con i gatti non ho mai avuto problemi, e si che intorno ne girano 3 o 4 (per lo più inselvatichiti).Parlando di predatori te ne elenco un bel po', almeno i più comuni (con i quali quasi con tutti ho avuto, diciamo cosi la "sfortuna" di incontare)

-I gatti,possono appunto arrampicarsi su alberi, pali di legno, o servirsi di qualche appoggio (parlo della tua rete sam) per arrivare al
nido.Quel che possono fare:Aprire il tetto sollevandolo, per questo sarebbe opportuno applicare dei gancetti per bloccare il tetto.Possono infilare la zampa all'interno del foro di ingresso, cosa difficile per loro se il nido è posto correttamente.Potrebbero catturare i genitori della covata, facendo un imboscata, ma ho letto su una rivista di ornitologia tempo fa che le cincie in genere sono piuttosto furbe e sveglie per non farsi prenedere....rari i casi di cattura di cincie dai gatti.Ricordo anche che se nei dintorni gira un gatto tutti gli uccelli si allarmano e quindi si aiutano a vicenda...

-Ghiro, abitante soprattutto dei boschi, ma anche vicino alle case.Con questo animale ho avuto abbastanza problemi, ma si può creare una difesa, quindi niente paura.Difficilmente solleva il tetto, (sempre meglio con i gancetti però), passa invece con estrema facilità per il foro di entrata.Qui meriterebbe un lungo discorso, che riassumo in 2 righe.I ghiri più piccoli passano adirittura per un foro di 30 mm, al di sotto no (26-28 mm).In questo caso se il foro per loro è troppo piccolo cominciano a rosicchiare i bordi finchè non passano...rmedio??Una piastrina di metallo forata del diametro del foro applicata sul foro stesso. (scusate il gioco di parole).Per quanto rosicchino, si romperanno i denti, ma non ci passeranno!Capita che se il ghiro passa, può fare suo il nido, e nidificarvi ,in quel caso lasciare stare tutto e non scacciare l'animale.Pensate una volta mi hanno fatto un acucciolata di 7 ghiretti!!!NON TOCCARLI, MORSICANO E FANNO TANTO MALE!!Se la casetta e occupata in pre-covata spostare il nido al sole, infatti le casette attaccate dai ghiri da me erano tutte in posizione ombrosa e umida.

-Calbroni, questi sono una vera penitenza!!Pericolosi per noi oltre che per la covata.Come sapete per nidificare anche loro cercano delle cavità, e se c'è una casetta nido, ecco fatto che la colonizzano.Mi è capitato su 3 nidi mi pare che sono entarti quando la covata delle cinciarelle era già avanzata (con i piccoli).Risultato?Abbandono della covata e morti tutti.Questi insetti non hanno paura delle cincie, tanto meno dei codirossi e dei torcicolli...poi se sono tanti e meglio scappare.Se entarno quando la casetta è ancora vuota, potete tappare alla sera il foro, in modo che rimangano intrappolati, e spostare il nido qualche metro più in là.Se no mettete delle bottiglie di plastica apese vicino al nido, con un po di miele dentro a tappo aperto, loro vanno dentro si appiccicano e muoiono.Non è molto efficace però....
-Picchio rosso maggiore, solo nel bosco...se capisce che ci sono nidi artificiali, sia vvicina, ascolta se ci sono piccoli all'interno (pigolio) e se ci sono comincia a tambureggiare sui fianchi del nido, fino a che fa un buco sufficientemente grande da estrarre i piccoli con il becco, e mangiarli o portarli alla sua nidiata.Mi è capitato su ben 6 nidi!Non su tutti è riuscito a fare i buchi ma intanto mi ha scalfito tutte e 6 le casette.

-Formiche, un vero disastro!!!!A centinaia occupano il nido, che ci siano uova, piccoli o niente a loro non frega niente.Anzi se ci sono i piccoli o le uova le divorano, mi è capitato sul mio primo nido che ho attaccato, che hanno divorato uova e madre (pensate l'istinto materno per proteggre la nidiata fin dove arriva!!!).Niente, in questo caso se la covata è già in atto, lasciate stare tutto,non usate repellenti e insetticidi dannosi anche per gli uccelli.Si può mettre un po' di vischio sul troco appena sotto la casetta in modo che le formiche si attacchino, attenzione che non si attacchino gli uccelli o altri animali, quindi meglio evitare.Se il nido viene invaso prima della covata, rimuovere le formiche (senza insetticidi) e spostare il nido più al sole.
Le formiche come i ghiri amano il sottobosco e quindi posti umidi e con poca luce.


Concludo il messaggio, e rispondete in proposito, se avete qualche consiglio in più...

Per quanto riguarda sam, mi è venuta in mente una brillante idea...Il nido che hai posto sul palo, toglilo e ora ti dico il perchè:
Senza volerlo hai costruito una struttura piuttosto adatta ai codirossi comuni, che sono migratori e arrivano da noi a fine marzo inizi aprile...Questi uccelli sembrano preferire le casette con altezza foro pavimento bassa, foro ingresso grande da 4 cm in su, e con paletto per l'appoggio.La tua casetta fa proprio a caso loro..
Quindi se vuoi, staccala, attaccala nella 3° decade di marzo, su per un muro questa volta se puoi, o su un palo della luce o del telefono altezza minima 3 mt, an vedi che sotto non ci siano appoggi per i gatti!!Esposizione se poui a est ovest o sud, dove non batte il vento...vedrai se il maschio arriva, potrai avere molte possibilità di occupazione...(dipende anche dalla quantità di cavità preseni già nei dintorni, magari scieglie un altro buco).Se lo fai fotografa la posizione e il luogo....

ciao
Flavio
Allegati
Immag119.jpg
ghiro dopo una covata involata con successo di cinciallegra
Immag118.jpg
picchio
Immag117.jpg
foro da picchio
Immag115.jpg
calabroni 2
Immag116.jpg
calabroni

pompeleflavio
Messaggi: 745
Iscritto il: 27 gennaio 2008, 19:00

Re: Nidi Artificiali per il birdgardening.

Messaggio da pompeleflavio » 30 gennaio 2008, 17:53

sono ancora io, ho molte cose da dire...poi una mail troppo lunga penso stanca a leggerla...cercherò di spezzare gli argomenti in mail diverse...

Sam, ti potrai chiedere perchè la tua casetta ti ho consigliato di installarla alla 3° decade di marzo...be, per non offrire prima dell'arrivo del codirosso la casetta ad altri possibili uccelli disperati in cerca di casa (es passere e cincie) sempre ben accette per carità, ma con questo tipo di nido meglio di no.Se hai fortuna può entrare anche il torcicollo, sarebbe il massimo!!

Mando un po' di foto di nidi che sto facendo in questi giorni anche se è un po' tardi per installarli, e che avevo ancora un po' di tavole da finire...non badate se le tavole sono leggeremnte incurvate, hanno preso umidità.
An i nidi sono ancora grezzi, nelle foto.

Altra cosa, dario ha parlato di un oastacolo da mettere sul palo che eventualmente sostiene la casetta, la ditta tedesca schwegler che fa nidi per ogni animale ha progettato una anti peradatori apparentemente funzionale.Vedi foto.
Ce se no un altro oggetto da metter sempre su palo o sul tronco fatto a cono, appena ho la foto ve la faccio vedere.
Io di questi oggetti non ne ho mai utilizzati, se qualcuno però vuole stare sicuro può ripensarci...

ciao

Flavio
Allegati
Immag120.jpg
Immag114.jpg
casetta aperta
Immag113.jpg
casetta aperta per (pigliamosche, pettirosso...)
Immag079.jpg
casetta chiusa (piano di cova)
Immag078.jpg
casetta chiusa standard

pompeleflavio
Messaggi: 745
Iscritto il: 27 gennaio 2008, 19:00

Re: Nidi Artificiali per il birdgardening.

Messaggio da pompeleflavio » 30 gennaio 2008, 20:29

ciao, ho trovato l'immagine dell' antipredatori da mettere sui pali, non solo il cono ma anche un tubo di plastica (sinceramente mai visto prima)....non badate a come è fatta la casetta, nel senso che l'apertura e di lato o dal fronte, non dal tetto...e questo è assolutamente sbagliato, non capisco come mai se ne producano ancora con questo difetto.
Aprendo di lato, se i piccoli sono prossimi all'involo, facilmente scapperebbero tutti fuori, (bastano pochi movimenti sospetti e scateni il caos).Poi capita che aprendo la casetta per osservare dentro trovi uno dei 2 genitori che cova o che comunque copre i pullus...ebbene siccome mi è capitato spesso, l'adulto NON scappa, anzi aderisce ancor più verso il fondo, molto probabilmente a scopo difensivo.Stanno fermi se l'apertura e dall'alto e ovviamente se apri il tetto con le dovute maniere, ma se è di fianco molto più facilmente scappano e questo sarebbe gravoso...se capita una o due volte pazienza ma se ogni volta che andiamo li, ogni volta i genitori scappano, allora stiamo alimentando l'abbandono della covata.
Inoltre se ti soffermi troppo a guardare l' adulto dentro la casetta, comincia a soffiare e a gonfiarsi (sembra un serspente!!!)
Quindi il tempo di fare una foto, e via subito.
Riassumendo secondo le mie idee:
-No apertura di lato.
-Si apertura dall'alto.

Ciao attendo vostri pareri...........
scusate le orribili foto sono fatte con il cell,.
Flavio
Allegati
Immag121.jpg
atteggiamento difensivo di una cinciallegra
nestbox drawing CLO.gif
con cono
casetta nido inglese.gif
con tubo di plastica

sam
Messaggi: 354
Iscritto il: 24 dicembre 2007, 14:29
Località: S.momme (PT)
Contatta:

Re: Nidi Artificiali per il birdgardening.

Messaggio da sam » 30 gennaio 2008, 21:16

Ma Dario !!!
Come hai potuto pensare anche solo per un momento che non volessimo condividere queste bellissime informazioni
che stanno venendo fuori !!!
E' un tale piacere parlarne con piu' persone possibile ...
E' che io avevo intuito la difficolta di Flavio , (essendo anche la mia ) e avrei rigirato le foto al forum
Comunque anche io mi scuso se ho " infranto il protocollo "

Spero proprio che continuando a discutere di questo argomento cosi interessante potremmo arrivare ad ottenere ,
con il contributo di tutti , una bella e completa guida all'istallazione dei nidi con misure e preferenze
a seconda dell'ospite .
Ammira e rispetta la vita in tutte le sue forme

sam
Messaggi: 354
Iscritto il: 24 dicembre 2007, 14:29
Località: S.momme (PT)
Contatta:

Re: Nidi Artificiali per il birdgardening.

Messaggio da sam » 30 gennaio 2008, 21:27

Vi mando le foto del giardino cosi' magari mi suggerite il posto migliore ...
La facciata della casa per quest'anno e meglio non usarla perche devo aprire due finestre .

A proposito della casetta sul palo , forse non si vede bene nella foto ma ad altezza della rete ho inserito un ostacolo per i gatti
costituito da un altro pezzo di rete posto in orizzontale , perche Flavio ritieni che non dovrei accogliere il codirosso ?
forse e meno bisognoso e piu' capace di cavarsela da solo ?

Comunque con tutti questi predatori mi sto quasi quasi scoraggiando ...Siamo sicuri che gli facciamo un favore ai nostri amici ?
o rischiamo di fargli correre rischi maggiori di quelli che non correrebbero senza il nostro intervento ?
Potrebbe essere un esempio di quello che dico sempre a proposito degli animali : DOBBIAMO PRIMA RISPETTARLI E POI .... ...AMARLI ...
Ed in genere sotto questa frase mi immagino uno di quei cagnetti super toilettati e improfumati con fiocchetto e cappottino , certamente
la sua padrona lo ama ma se lo rispettasse lo tratterebbe da cane perche lui quello e' e magari sogna una bella corsa nel fango .

Hops scusate il divagamento ...

Dimenticavo ! ma io il tetto delle casette l'ho sempre fissato ! ...Perche dev' essere apribile ?
Se serve solo a fare le foto continuo a inchiodarlo , io avrei troppa paura di disturbare ....
Allegati
giardino3.jpg
vista dalla finestra da nord
giardino2.jpg
vista da nord
giardino.jpg
vista da sud
Ammira e rispetta la vita in tutte le sue forme

pompeleflavio
Messaggi: 745
Iscritto il: 27 gennaio 2008, 19:00

Re: Nidi Artificiali per il birdgardening.

Messaggio da pompeleflavio » 30 gennaio 2008, 21:50

Sam sta tranquillo, scherzavi vero quando dicevi che stai scoraggiando?!!!.....Lo so forse sono andato giù troppo pesante, ma in fine dei conti e bene sapere anche i lati negativi di un mestiere in questo caso di un hobby...
Piuttosto che la covata per un banale motivo, che poteva essere evitato prima con le dovute conoscenze, vada persa, è meglio sapere prima i vantaggi e gli svantaggi.

Guarda io ti ho raccontato tutte queste cose sui predatori, perchè le ho provate sulla pelle, ma daltronde, è "naturale" che qualche casetta nido non vada a buon fine....se guardi i nidi in natura, sarebbe da piangere da quanti ne vanno persi!!

Quindi su col morale e scusa se te lo ho un po' tirato giù, se mai non provi come fai a dire la tua dopo?O no?
Tutte le informazioni che ho messo e bene che le sappiano tutti quelli del forum (non dico che quello che ho scritto è legge), siamo qui a posta per confrontarci......scusa la polemica, e che ci sono un po' rimasto male :|

Tornando a noi, sto cercando di dirti che con la casetta che hai messo, potresti BENISSIMO ATTRARRE IL CODIROSSO, non che lo allontani.Anzi questa specie gradisce molto volentieri le casette nido!!!
La tua potrebbe fare a caso suo.Se proprio non puoi attacarla sul muro mettila, anche su un palo piuttosto alto, e non troppo imboscata o su una pianta ...Se desideri come ti consiglio di fare entare il codirosso attaccala a fine marzo, se no facilmente prima del suo arrivo va dentro un altro inquilino... :D

ciao
Flavio

pompeleflavio
Messaggi: 745
Iscritto il: 27 gennaio 2008, 19:00

Re: Nidi Artificiali per il birdgardening.

Messaggio da pompeleflavio » 30 gennaio 2008, 21:58

sempre a Sam, io sul tuo giardino che è benissimo adatto ad ospitare nidi artificiali per quest' anno, metterei:
-3 casette nido standar (vedi schizzo sul forum)
1 con foro di ingresso da 28 mm
2 con foro di ingresso da 30 o 32 mm

Più quella tua sul palo.

Se le metti, mettile distanti fra loro almeno 15 mt circa se puoi....Se hai piante dove attacarle meglio...

Se hai bisogno d'altro dimmi :shock:

pompeleflavio
Messaggi: 745
Iscritto il: 27 gennaio 2008, 19:00

Re: Nidi Artificiali per il birdgardening.

Messaggio da pompeleflavio » 30 gennaio 2008, 22:19

an dimenticavo di dirti....
si il tetto è meglio se è apribile..cosi osservi i vari stadi di nidificazione!!E poi a fine estate i nidi come li pulisci dal nido vecchio, se non puoi aprirli?
Non preoccuparti per il disturbo (CON QUESTO NON VA PRESA ALLA LEGGERA) ,io controllo i miei nidi ogni 5 giorni circa per la duarta di un mese sue giù (tempo di una covata dall'inizio alla fine).

Pensati un mio amico, anche lui piuttosto intenditore di questo mestiere, controlla i suoi nidi ogni 2 giorni, e a quanto pare non ha riscontrato nessun tipo di problema.

Poi le diverse specie (più comuni) che occupano le casette hanno diversi gradi di sensibilità al disturbo.
Quelle che "meno" ne risentono sono le cincie in generale e le passere mattugie (in pianura e collina: cinciarella, cinciallegra, cincia mora)
Quelle che invece sono un po' più delicatine sono (codirosso, torcicollo, upupa,).

Se non guardi mai la covata, ti perdi la più suggestiva meraviglia della vita, te lo dico io.

Mando qualche foto (sempre pessime perchè le ho fatte con la digitale, ma sono troppo garndi per il forum!!!!quindi faccio la foto col cell della foto sul monitor...non so se avete inteso...c'è qualche sistema per rimpicciolirle??) di cosa si ammira appena sbirci dentro

ciao
Flavio
Allegati
Immag124.jpg
pullus di cinciallegra (pronti all'involo)
Immag123.jpg
uova di cinciallegra
Immag122.jpg
pullus di cinciarella

rossella
Messaggi: 1413
Iscritto il: 8 luglio 2005, 22:07
Località: cerignola (fg)
Contatta:

Re: Nidi Artificiali per il birdgardening.

Messaggio da rossella » 30 gennaio 2008, 23:20

osservare i nidi con le nidiate all'interno non va bene, le mamme potrebbero sentirsi in pericolo e abbandonare il nido; anche se tu ritieni che non sia pericoloso per la nidiata, la reazione degli uccelli che soffiano e che si gonfiano lascia ben intendere che si sta disturbando un momento tanto delicato.
Le cassette nido si costruiscono per aiutare gli uccelli prima di tutto, piuttosto che per assecondare le nostre curiosità circa la loro nidificazione.
Flavio, mi spiace leggere tutto ciò, nonostante sia tanto portato a questo hobby e ti faccio i complimenti per tutto il lavoro che riesci a realizzare, sapere che la curiosità la fa da padrone mi delude.
Lo scopo di questa sezione è aiutare gli uccelli, condividere ed educare il prossimo al pieno rispetto degli uccelli in natura anche attraverso le esperienze del birdgarden.
Mi sembra doveroso esprimere questo concetto in questo contesto, per non alimentare certe curiosità in chi ci legge.
Mi rendo conto di quanto può essere gratificante "aprire il coperchio" per provare la soddisfazione di quel che si è fatto, solo che così si va a perdere il vero principio di questo hobby.
Spero che comprendiate il mio intervento volto solo ad un discorso di protezione e rispetto verso i nostri amici uccelli che già ci allietano della loro presenza nel mondo, questo ci dovrebbe già bastare.
mi auguro che i pareri sul rispetto verso gli uccelli siano concordi con tutti voi e che la discussione proceda senza perdere di vista questo concetto.
[color=#BF0000][b]ELENCO CRAS[/b][/color] (copia e incolla il link nella barra degli indirizzi)
[color=#008000][b]http://www.hobbyuccelli.it/sos_nidiacei/centro-recupero-animali-selvatici.php[/b][/color]

Schiri
Messaggi: 302
Iscritto il: 7 maggio 2007, 11:41

Re: Nidi Artificiali per il birdgardening.

Messaggio da Schiri » 31 gennaio 2008, 1:00

rossella ha scritto:osservare i nidi con le nidiate all'interno non va bene, le mamme potrebbero sentirsi in pericolo e abbandonare il nido; anche se tu ritieni che non sia pericoloso per la nidiata, la reazione degli uccelli che soffiano e che si gonfiano lascia ben intendere che si sta disturbando un momento tanto delicato.
Le cassette nido si costruiscono per aiutare gli uccelli prima di tutto, piuttosto che per assecondare le nostre curiosità circa la loro nidificazione.
Flavio, mi spiace leggere tutto ciò, nonostante sia tanto portato a questo hobby e ti faccio i complimenti per tutto il lavoro che riesci a realizzare, sapere che la curiosità la fa da padrone mi delude.
Lo scopo di questa sezione è aiutare gli uccelli, condividere ed educare il prossimo al pieno rispetto degli uccelli in natura anche attraverso le esperienze del birdgarden.
Mi sembra doveroso esprimere questo concetto in questo contesto, per non alimentare certe curiosità in chi ci legge.
Mi rendo conto di quanto può essere gratificante "aprire il coperchio" per provare la soddisfazione di quel che si è fatto, solo che così si va a perdere il vero principio di questo hobby.
Spero che comprendiate il mio intervento volto solo ad un discorso di protezione e rispetto verso i nostri amici uccelli che già ci allietano della loro presenza nel mondo, questo ci dovrebbe già bastare.
mi auguro che i pareri sul rispetto verso gli uccelli siano concordi con tutti voi e che la discussione proceda senza perdere di vista questo concetto.
Rossella, ti quoto in pieno, era proprio quello che volevo dire io dopo aver letto l'ultimo messaggio di Flavio...io penso che questo tipo di approccio verso le nidiate sia molto pericoloso, e che vada lasciato solamente ed esclusivamente agli SPECIALISTI che devono studiare un determinato parametro piuttosto che un altro al fine poi di proteggere e valorizzare gli uccelli e i loro ambienti, o di saperne di più su una determinata specie.......ora,io non so se Flavio è un Ornitologo,un Naturalista o quant'altro, e se lo è o è autorizzato da qualcuno a fare quel che fa, ben venga...però,se queste "curiosità" ce le volessimo davvero levare tutti, come consiglia lui, staremmo veramente freschi ragazzi! quante nidiate verrebbero disturbate o anche abbandonate per soddisfare i nostri occhi avidi di scoperta??
mi spiace, ma non sono assolutamente d'accordo con questa filosofia...gli uccelli e gli animali selvatici vanno osservati da lontano, non vanno mai inutilmente disturbati, in tutte le situazioni ma soprattutto in un momento così delicato come la riproduzione e l'allevamento dei piccoli!!! lasciamo questo genere di cose a chi DEVE veramente farlo e a chi SA come farlo, non deve diventare una moda o una cosa normale, disturbare una madre in cova! al limite, ma proprio al limite, se uno si vuol proprio levare la curiosità, potrebbe guardare velocemente quanti piccoli ci sono, ma sempre e solo quando è sicurissimo che nel nido non ci siano i genitori! il rischio è troppo alto...e poi, guardiamoci in faccia: perchè spaventare inutilmente dei poveri uccellini, che farebbero molto volentieri a meno delle nostre intrusioni? limitiamoci a osservare da lontano il via vai dei genitori impegnati nello svezzamento, e se saremo così fortunati, l'involo dei piccoli, ma non invadiamo un campo in cui non c'entriamo nulla! questo secondo me vuol dire rispettare davvero la Natura...
con questo Flavio, non vuole essere un'accusa nei tuoi confronti, ma solo un consiglio a non sottovalutare così tanto il disturbo che diamo a questi nostri amici con le ali...comunque,complimenti per essere così informato e così attivo in materia,e grazie x aver voluto condividere le tue conoscenze, peccato per quest'ultima cosa però.... :?

sam
Messaggi: 354
Iscritto il: 24 dicembre 2007, 14:29
Località: S.momme (PT)
Contatta:

Re: Nidi Artificiali per il birdgardening.

Messaggio da sam » 31 gennaio 2008, 8:25

Non siamo i padroni della natura . Ne siamo i custodi ...(dal sito LIPU )

L'emozione di ammirare una nidiata dev'essere qualcosa di meraviglioso ! ( mi sono commosso solo a guardare le tue foto Flavio )
anche se e' l' AMORE e non la curiosita' (spero anzi sono certo ) a spingerci a farlo , io credo che il RISPETTO e la nostra maturita' di custodi ,
debba farci rinunciare ...anche se le probabilita' di disturbare fossero minime ...

Credo che in un eventuale decalogo del birdgarden il NON DISTURBARE LE NIDIATE debba essere messo ai primi posti .

Sono fermamente in accordo con Rossella e Schiri sul fatto che non dovremmo in alcun modo incoraggiare ad aprire i nidi
chi non e' davvero esperto ,non e' un informazione corretta da passare , considerando che lo scopo principale di questo forum
debba essere aiutare i nostri amici uccelli e sensibilizzare piu' persone possibili a darli una mano .

Dico tutto questo con il cuore e senza alcun tono di polemica .
Certo che comunque Flavio sappia il fatto suo .


Che ne dite' e se trovassimo un compromesso ???

Una bella WEB CAM nella casetta?

Dopo aver realizzato la cuccia per il gatto riscaldata elettricamente con resistenze elettriche termostato e sensore presenza micio non mi pongo piu' alcun limite .
Ammira e rispetta la vita in tutte le sue forme

Rispondi