significato: mutato

Il forum dove discutere di genetica negli uccelli e di tutte le sue problematiche...

Moderatore: Giulio G.

Rispondi
devis
Messaggi: 707
Iscritto il: 29 maggio 2007, 15:47

significato: mutato

Messaggio da devis » 15 novembre 2007, 15:47

cosa significa che un uccello è mutato??

ASSISTENZA CLIENTI

tel: 0823 14 99 478
cell: 389 24 90 671
shop@hobbyuccelli.it

Hobby Uccelli Shop

Per i tuoi acquisti ornitologici affidati ai professionisti!
Su Hobby Uccelli Shop trovi solo i migliori prodotti ed accessori per uccelli.
Prodotti disponibili in pronta consegna con SPEDIZIONE GRATIS in tutta Italia.
Vai al negozio online
devis
Messaggi: 707
Iscritto il: 29 maggio 2007, 15:47

Messaggio da devis » 15 novembre 2007, 17:56

datemi una def. per favore

Fausto
Messaggi: 2742
Iscritto il: 16 luglio 2006, 19:29
Località: Prov. MI

Messaggio da Fausto » 15 novembre 2007, 18:39

" Per mutazione genetica si intende ogni modificazione stabile nella sequenza nucleotidica di un genoma o più generalmente di materiale genetico (sia DNA che RNA).[1] Una mutazione modifica quindi il genotipo di un individuo e può eventualmente modificarne il fenotipo a seconda delle sue caratteristiche e delle interazioni con l'ambiente "

Così Wikipedia risponde a chi cerca il termine mutazione.

Cos'è una mutazione ? Una mutazione è un cambiamento, è qualcosa di modificato rispetto al passato.

In un allevamento inglese nei secoli scorsi ad un certo punto tra i canarini gialli successe qualcosa, per qualcuno di loro fu impossibile esprimere il lipocromo perchè restava del tutto inibito. Non si sa perchè successe, quali ne furono le cause ma alcuni di questi canarini cambiarono in qualcosa di diverso, qualcosa che prima non c'era : si era sviluppata la mutazione del bianco recessivo.
La mutazione permette di essere tale nella discendenza, dal momento che il corredo genetico viene tramandato alla prole. Quasi sempre il contrario succede alla mutazione "negativa" , l'aberrazione, che porta a soggetti sterili. ( L'ibridazione è un'altra cosa ! )
Ovviamente i canarini gialli e i canarini bianchi, per esempio, hanno potuto crescere numerosi grazie alla cattività. Comparando un canarino nero a fattore giallo, il più vicino come cromia al canarino ancestrale, con un canarino giallo ed uno bianco, va da sè che gli ultimi due sarebbero stati in natura i primi ad essere predati, non disponendo di un mantello mimetizzante come appunto il canarino ancestrale.
[b][color=#4040FF]RNA 29HM[/color][/b]
[color=#4040FF][i]" Meglio stare zitti e dare l'impressione di essere stupidi, che aprir bocca e togliere ogni dubbio "[/i][/color] - J. J. Rousseau
[color=#FF0000][b]No messaggi privati, per favore. Le domande vanno postate nel forum. Grazie[/b][/color]

Poepila
Messaggi: 3952
Iscritto il: 26 marzo 2005, 18:30
Località: Capua (CE) ex Cologno al Serio (BG)
Contatta:

Messaggio da Poepila » 15 novembre 2007, 18:53

:lol: :lol:

Se poi dite che mi faccio la pubblicità! Tante pecorelle
arrivano. In breve vedi le TRE foto , ti renderai conto
ma la spiegazone data da FAUSTO e super OK.-

Immagine
Diamanti Codalunga becco Giallo, classico Ancestrale.

Immagine
Diamante Codalunga Ancestrale, ma già Mutato becco ROSSO

Immagine
Diamanti Codalunga Mutazione Topazio Becco ROSSO.

Come ampiamente spiegato FAUSTO, ora vedi anche
delle FOTO inerente alla Mutazione genetica dei vari soggetti.
Vi sono ancora altre mutazioni, ma penso che queste ti
bastino.-

:wink: :wink:

poepila (eliseo)

Rispondi