Info liberazione storno

Il forum dove poter discutere delle abitudini, dell'allimentazione, della vita e della riproduzione degli uccelli in natura nel loro habitat naturale.

Moderatore: Giampiero

Rispondi
Kate92S
Messaggi: 15
Iscritto il: 16 luglio 2018, 10:05

Info liberazione storno

Messaggio da Kate92S » 27 settembre 2019, 7:48

Buongiorno a tutti,
circa due settimane fa ho trovato uno storno adulto ferito a bordo strada, probabilmente colpito da una macchina. L'ho recuperato e portato a casa, alla fine non aveva nulla di che semplice dolore all'ala (ed un micro graffio che ho disinfettato) che col passare dei giorni ha ripreso a volare perfettamente per casa. Adesso è giunto il momento di liberarlo. Solo che ho un problema, nella zona dove vivo non si vedono molti storni, per dire quest'anno li ho visti per una settimana di fila alla stessa ora a distruggere un fico, ma oltre questo mai. Essere ci devono essere per forza da qualche parte. Ma io questo dove lo libero?
La mia idea era liberarlo in una zona pianeggiante, con campi coltivati ed un fiume vicino e soprattutto il divieto di caccia. Ma riuscirà a ritrovare i suoi simili? Mi è stato detto che in teoria il loro numero ora dovrebbe aumentare in quanto scendono dal nord europa.

Grazie mille a chi risponderà!

saluti,
Katia
- La grandezza di una nazione e il suo progresso morale si possono giudicare dal modo in cui tratta gli animali -

ASSISTENZA CLIENTI

tel: 0823 14 99 478
cell: 389 24 90 671
shop@hobbyuccelli.it

Hobby Uccelli Shop

Per i tuoi acquisti ornitologici affidati ai professionisti!
Su Hobby Uccelli Shop trovi solo i migliori prodotti ed accessori per uccelli.
Prodotti disponibili in pronta consegna con SPEDIZIONE GRATIS in tutta Italia.
Vai al negozio online
Giampiero
Moderatori
Moderatori
Messaggi: 1699
Iscritto il: 15 luglio 2015, 0:24

Re: Info liberazione storno

Messaggio da Giampiero » 27 settembre 2019, 10:41

Ti hanno detto bene . In Italia la specie è residente e molto diffusa. Dopo la riproduzione le popolazioni settentrionali tendono a spostarsi a sud, ma arrivano cospicui contingenti di migratori provenienti dal nord Europa che si stabiliscono su tutto il territorio.
È, inoltre, una specie che sfrutta un'ampia nicchia ecologica ed è particolarmente adattabile.
Dovresti poterlo liberare senza troppi crucci, in un parco o in prossimità di campi o prati.
Un esemplare adulto non avrà particolari difficoltà.

Kate92S
Messaggi: 15
Iscritto il: 16 luglio 2018, 10:05

Re: Info liberazione storno

Messaggio da Kate92S » 27 settembre 2019, 12:45

Ciao e grazie per la risposta. A questo punto ti chiedo un altro consiglio. Dove secondo te è meglio liberarlo?

Foto 1: davanti a casa mia

https://imgur.com/a/73aayBl

Foto 2: zona piana di campi e con fiume vicino

https://imgur.com/a/Q25jlAa


In linea d'aria sono a circa 1km di distanza.

grazie ancora!
- La grandezza di una nazione e il suo progresso morale si possono giudicare dal modo in cui tratta gli animali -

Giampiero
Moderatori
Moderatori
Messaggi: 1699
Iscritto il: 15 luglio 2015, 0:24

Re: Info liberazione storno

Messaggio da Giampiero » 27 settembre 2019, 13:30

Non ci sono differenze significative tra un sito e l'altro; entrambi sono utili allo scopo e la distanza di 1 Km è irrisoria per un volatile.
Dovendo dare una preferenza, lo libererei proprio davanti casa : potrà sfruttare le opportunità che offre un ambiente rurale, ma anche antropizzato.

Kate92S
Messaggi: 15
Iscritto il: 16 luglio 2018, 10:05

Re: Info liberazione storno

Messaggio da Kate92S » 27 settembre 2019, 13:42

Perfetto! Grazie mille allora :D
- La grandezza di una nazione e il suo progresso morale si possono giudicare dal modo in cui tratta gli animali -

Rispondi