Adozione merlo neurologico

Il forum dove poter discutere delle abitudini, dell'allimentazione, della vita e della riproduzione degli uccelli in natura nel loro habitat naturale.

Moderatore: Giampiero

Rispondi
Francesca1975
Messaggi: 1
Iscritto il: 19 gennaio 2020, 20:39

Adozione merlo neurologico

Messaggio da Francesca1975 » 19 gennaio 2020, 20:48

Buonasera a tutti, mi chiamo Francesca ed avrei bisogno di qualche consiglio riguardo ad un merlo selvatico che ho adottato. È un merlo che, avendo avuto un trauma non potrà mai più essere reinserito in natura (ha un problema neurologico e vive con la testa di lato, non vola ma, è autonomo nel nutrirsi...è solo un po’ storto 😍). Abbiamo preso una gabbia abbastanza grande e bassa, non riuscendo nemmeno a salire sui trespoli mi hanno consigliato di dargli più possibilità di movimento sul fondo. La prossima settimana andrò a prenderlo dal veterinario che lo ha curato e rimesso in sesto...è il primo merlo che ho ed il primo uccello che tengo in gabbia, di solito quelli che ho salvato o li ho portati nei centri lipu o fatti rimettere in sesto e poi liberati. Non ho mai tenuto un merlo in gabbia... e mi piacerebbe rendere meno triste possibile la sua vita, metterò spesso la gabbia in giardino così che possa stare sul prato, ma altre idee non ne ho... non conosco bene nemmeno il loro carattere e come aiutarlo a sentirsi sereno in casa... attendo qualche consiglio. Grazie infinite

ASSISTENZA CLIENTI

tel: 0823 14 99 478
cell: 389 24 90 671
shop@hobbyuccelli.it

Hobby Uccelli Shop

Per i tuoi acquisti ornitologici affidati ai professionisti!
Su Hobby Uccelli Shop trovi solo i migliori prodotti ed accessori per uccelli.
Prodotti disponibili in pronta consegna con SPEDIZIONE GRATIS in tutta Italia.
Vai al negozio online
Giampiero
Moderatori
Moderatori
Messaggi: 1773
Iscritto il: 15 luglio 2015, 0:24

Re: Adozione merlo neurologico

Messaggio da Giampiero » 20 gennaio 2020, 15:36

Il merlo è stato allevato a mano o è un soggetto che è stato soccorso da adulto?
Riesce a procacciarsi il cibo o si serve della mangiatoia?

Presta attenzione all'igiene: rinnova spesso la lettiera o applica una rete sollevata dal fondo gabbia, in modo che l'animale non resti a contatto con le proprie deiezioni.
Applica posatoi bassi.
Evita di spostare troppo la gabbia, e soprattutto evita repentini traslochi da dentro a fuori.
Magari lo tieni in casa fino a questa primavera, poi, col favore del clima più mite potrai sistemarlo definitivamente all'esterno, al riparo da correnti e predatori.
Fai in modo che sia esposto al fotoperiodo naturale. Deve svegliarsi all'alba e addormentarsi al tramonto (schermato da fonti luminose che ne comprometterebbero il sonno).
In bocca al lupo.

Rispondi