Assedio di cornacchie grigie

Il forum dove poter discutere delle abitudini, dell'allimentazione, della vita e della riproduzione degli uccelli in natura nel loro habitat naturale.

Moderatore: Giampiero

Rispondi
LucaAngiolini
Messaggi: 2
Iscritto il: 26 marzo 2021, 9:23

Assedio di cornacchie grigie

Messaggio da LucaAngiolini »

Buongiorno a tutti,
ho bisogno di qualche parere e consulenza, scientifica, se possibile.
Ho un problema di assalto/assedio di cornacchie grigie alla ns. abitazione, una casa indipendente con giardino ed ampio campo confinante con il giardino, non isolata, a Crema.
Abitiamo la casa da 56 anni, le cornacchie grigie sono arrivate una trentina di anni fa nel prato adiacente a cui noi abbiamo accesso ed abbiamo sempre convissuto pacificamente.
Da circa due mesi, in genere a coppie, non abbiamo certezza che sia sempre la stessa coppia, ma ne dubitiamo ( ce ne sono almeno una decina stanziali ), hanno preso a beccare ripetutamente e violentemente i vetri di alcune finestre e vetrate della casa ed a gracchiare insistentemente prima e dopo averlo fatto, defecando pure sui davanzali.
Abbiamo tentato inizialmente di scoraggiarle con oggetti vari appoggiati su davanzali e persino con sagome di rapaci 3D, che sono durate solo due ore, prima che le abbattessero.
Abbiamo poi contattato un' azienda locale che da 32 anni si occupa di allontanamento di piccioni e volatili vari, per sapere se avessero avuto casi del genere in zona, ma la risposta è stata negativa. Su loro suggerimento abbiamo poi posto, sui davanzali ove beccano i vetri, delle lastre di plexiglas ricoperte da una sostanza appiccicaticcia, non tossica, usata contro i piccioni. Almeno quattro cornacchie si sono sporcate le zampe con evidente fastidio e da allora hanno iniziato a beccare i vetri senza posarvisi, ovvero in volo.
Le scene sono piuttosto impressionanti, da film di Hitchcock.
Siamo passati a palloncini con impressi grandi occhi riflettenti e spirali metallizzate che oscillano e riflettono i raggi del sole : non beccano più i vetri così difesi ( per il momento, ma non so quanto ci metteranno ad abituarsi alla presenza dei nuovi dissuasori ), ed hanno iniziato a farlo sui vetri fronte strada, che erano stati risparmiati fino ad allora, perché la strada è molto trafficata.
Mi piacerebbe che qualcuno mi spiegasse il motivo ( non credo che sia il riflesso della propria immagine nel vetro, poiché non lo hanno fatto per trent'anni e perché ora, calando in volo dall' alto, non la vedono se non quando sono già in procinto di beccare ), ed inoltre mi desse qualche suggerimento su come liberarmi dell' assedio.
Grazie.
Ciao.
Luca

ASSISTENZA CLIENTI

tel: 0823 14 99 478
cell: 389 24 90 671
shop@hobbyuccelli.it

Hobby Uccelli Shop

Per i tuoi acquisti ornitologici affidati ai professionisti!
Su Hobby Uccelli Shop trovi solo i migliori prodotti ed accessori per uccelli.
Prodotti disponibili in pronta consegna con SPEDIZIONE GRATIS in tutta Italia.
Vai al negozio online
Giampiero
Moderatori
Moderatori
Messaggi: 2155
Iscritto il: 15 luglio 2015, 0:24

Re: Assedio di cornacchie grigie

Messaggio da Giampiero »

Data la complessità del sistema cognitivo, nonché la complessità del sistema sociale di cui sono investiti i corvidi, risulta particolarmente ostico capire il motivo del fenomeno che descrivi.
Se la questione dovesse perdurare, a mio avviso, l'unico metodo risolutivo, consiste nel rivolgersi alla falconeria.
Di solito si interviene dopo sopralluogo ed elaborazione di piano operativo mediante rapaci idonei alla situazione, con interventi ripetuti periodicamente, perciò, questo sistema non è certo dei più economici, ma di sicura efficienza.
LucaAngiolini
Messaggi: 2
Iscritto il: 26 marzo 2021, 9:23

Re: Assedio di cornacchie grigie

Messaggio da LucaAngiolini »

Grazie Giampiero.
Qualche hanno fa due rapaci piuttosto grandi ( ma meno delle poiane ), hanno nidificato su un platano al limitare del prato dietro casa, ad un centinaio di metri dall' abitazione. Ho potuto assistere a diversi attacchi delle cornacchie agli sventurati rapaci. Chiunque della coppia si allontanasse dal nido veniva sistematicamente inseguito ed attaccato da due / tre cornacchie. Da allora non hanno più nidificato in zona e di rapaci diurni, nonostante ci siano molte prede potenziali nel prato ( talpe, arvicole, talvolta fagiani, uccelli di svariate specie e persino diversi leprotti ), non ne ho mai più visti, neppure di passaggio. Le cornacchie stanziali sono almeno una dozzina ed è dura per qualsiasi " intruso " indesiderato. Non conosco però la falconeria.
Adesso vediamo come si evolve l'inspiegabile situazione. Grazie per la consulenza.
Luca
Max585
Moderatori
Moderatori
Messaggi: 910
Iscritto il: 30 maggio 2011, 12:05

Re: Assedio di cornacchie grigie

Messaggio da Max585 »

Dubito che il falconiere ottenga grandi risultati, anzi. E' molto probabile che le cornacchie mettano in fuga i falchi/poiane di harris con atti di mobbing, e il falconiere rischia pesantemente di perdere i suoi rapaci disorientati (parlo per testimonianza diretta). Soprattutto in questo periodo di cove, non c'e nulla che puo' allontanarle, se non atti di rimozione forzosa con trappole Larsen, la cui gestione - occorre specificare - non e' di cmpetenza del privato cittadino. Non saprei spiegarti le motivazioni di tali comportamenti, se non per atti di territorialita' di alcuni soggetti su immagini riflesse dai vetri. Il fatto che non sia avvenuto prima non vuol dire che non possa accadere ora.
Giampiero
Moderatori
Moderatori
Messaggi: 2155
Iscritto il: 15 luglio 2015, 0:24

Re: Assedio di cornacchie grigie

Messaggio da Giampiero »

Ciao Max.
Non discuto le straordinarie capacità dei corvidi, anzi....
Non è raro, infatti, osservarli mentre operano azioni di mobbing su rapaci di ogni specie, dal Gheppio all'Aqiula.
E lungi da me voler affermare che allontanare una colonia di cornacchie sia tanto semplice quanto allontanare una colonia di piccioni!
Non sono falconiere, ma posso confermare che, almeno qui in Italia, vi sono aziende che offrono servizio di bird-control e garantiscono l'efficacia della pratica anche contro i corvidi. Operano con rapaci ben addestrati allo scopo e con interventi reiterati per 20-30 giorni, ma con risultato garantito.
C'è anche il caso che millantino un po' il loro operato ma, a detta di qualcuno, alla fine della campagna, vi sono casi in cui le cornacchie scappano via appena vedono arrivare l'auto del falconiere, senza che ci sia bisogno di lanciare i rapaci.
Menzogna, verità o mezza verità non so dirti;
te la vendo come l'ho comprata :wink:
Certo è, che se l'addestramento da parte del falconiere è mirato all'attività venatoria o agli spettacoli di volo come le rievocazioni medievali, non può lanciare i propri falchi contro una colonia di cornacchie e pretendere che ne escano pure incolumi [smilie=109.gif]

Comunque, a proposito del binomio corvide/rapace, mi viene difficile pensare che un falco della mole di un Pellegrino, in ambiente favorevole, che si lancia direttamente su una cornacchia, possa non avere la meglio. Poi, certo, fronteggiare un flock di corvi cospicuo è un altro paio di maniche!
Max585
Moderatori
Moderatori
Messaggi: 910
Iscritto il: 30 maggio 2011, 12:05

Re: Assedio di cornacchie grigie

Messaggio da Max585 »

Ciao Giampiero,
Un pellegrino ha sicuramente la meglio con la cornacchia, nn c'e dubbio. Ma la caccia con falcone non credo sia differente dalla caccia normale come regolamentazione, e al momento e' quindi non permessa a meno di particolari deroghe. I falconieri che si chiamano solitamente per bird control sono appunto come dici tu quelli "folkloristici", che funzionano discretamente bene su piccioni e storni. MA corvidi, in nidificazione per giunta, dubito. Ho un amico falconiere che perse una Harris per colpa di una coppia di cornacchie. Mai piu' ritrovata, poverina! Reiterazioni frequenti sicuramente possono scoraggiare la presenza di corvidi, ma non idea di quanto possano costare al singolo cittadino
Giampiero
Moderatori
Moderatori
Messaggi: 2155
Iscritto il: 15 luglio 2015, 0:24

Re: Assedio di cornacchie grigie

Messaggio da Giampiero »

Mi dispiace per l'Harris. È capitato anche ad una mia conoscente; non ricordo le circostanze che portarono all'accaduuto, ma ricordo bene che smosse mari e monti, invano, per ritrovare il rapace.
In merito ai costi: il servizio è rivolto essenzialmente alle aziende. Per una economia del tipo domestica sarebbe sicuramente un salasso!
Rispondi