Voliera per coppia di Calopsite ed affini

Il forum di discussione sulle attrezzature da utilizzare nell'allevamento e nella cura degli uccelli da gabbia e voliera in modo da garantire i giusti spazi e confort.

Moderatore: Giulio G.

Rispondi
Trespolo
Messaggi: 23
Iscritto il: 26 marzo 2009, 17:38

Voliera per coppia di Calopsite ed affini

Messaggio da Trespolo »

Buon pomeriggio e Buona Domenica a tutti,



Ho intenzione di aggiungere alla coppia di Agata Rosso Mosaico una coppia di pappagalli denominati Calopsite. L'ambiente è lo stesso e la vicinanza è grande. Ma, la questione è proprio la disponibilità di spazio che non è grande essendo una veranda di non notevoli dimensioni, però, in qualche modo, si possono sistemare col rendere ad essi un ambiente sereno e confortante.

Altra cosa è la dimensione della gabbia per la coppia. C'è chi asserisce che la lunghezza di 70 cm può andare bene e c'è chi ritiene più conveniente la lunghezza di 1 m. Pertanto quali sono le dimensioni più accettabili ? Considerando il fatto che lo spazio non è molto grande.

Oltretutto, dove già risiedono Johnny Vitamina e Julia, c'è la vicinanza della cucina, però, i vapori vengono aspirati dalla cappa con rumori del tipo ristruttarazione edilizia e musica varia tant'è che Johnny fa gioiosamente da accompagnamento a determinate musiche. Questo poichè si sono abituati all'ambiente domestico. Penso che altrettanto si abituerà la coppia di Calopsite malgrado c'è chi sostiene che non si possono utilizzare padelle antiaderenti, odori di detergenti e sgrassatori (ma come si può eviitare il loro utilizzo?) e rumori di ogni sorta. Ma si sa che, in un ambiente domenstico, la presenza di rumori è inevitabile come anche l'uso del televisore e l'ascolto della musica di ogni genere. Si abitueranno anche loro alla domesticità dell'ambiente. Da qui la definizione di animali domestici.

Inoltre, essendo una coppia e non singoli, c'è la necessità di farli uscire dalla voliera per un determinato periodo di tempo? Oppure posso starvi sempre nel suo interno? Dal mio canto, li farei svolazzare sempre fuori dalla voliera da essere utile solo per cibarsi, per dormire e per covare. Però è da considerare il fattore deiezioni che i primi tempi può avvenire dappertutto compreso sui vari panni stesi, sui piatti con i cibi pronti ad essere consumati e sui propri spalla e capo. :lol: Entro quanto, come i cani il cui scarico avviene solo per strada dopo averli abituati in tal senso, si abitueranno ad effettuare le loro deiezioni solo e soltanto all'interno della loro casa/voliera senza più recare alcun incoveniente di percorso? :wink:

Se volano dalla finestra, andando anche verso altre abitazioni limitrofe e non, si corre il rischio, come per i canarini, di un non loro rientro all'"ovile" anche nella stagione delle cove? Oppure è solo un momento di maggiore svolazzamento in altri ambienti tenendo sempre presente la loro casa per cui farne tranquillamento rientro senza nessun problema?

L'acquisto di una voliera in questo particolare periodo agostano non è molto semplice poichè si torva quello che c'è in negozio poichè i rappresentanti riprenderanno i loro viaggi a Settembre con la distribuzione dei vari materiali. Pertanto Il trascorrere di questo mese porta a riflettere maggiormente sul da farsi con lo scegliere quello che di più appropriato si adatti sia al proprio ambiente che al proprio spazio. Sapete a quanto si aggirano i vari costi?

Altro dilemma: Meglio una coppia di Calopsite? O meglio una coppia di Agapornis? Entrambi di bellissima livrea con il considerare in primis il fatto della docilità verso chi li alleva e verso i familiari dell'allevatore compresa l'emissione dei loro versi per cui dovrebbe essere maggiore quella degli Inseparabili-Agapornis. Di entrambi, chi ha più pregio dal lato economico.
Dal lato commerciale, invece, c'è maggiormente richiesta di Calopsiti o di Inseparabili-Agapornis?

Di ambedue, chi è più facilmente adattabile all'uomo senza nessun problema in modo tale da poter vivere sereni sino al raggiungimento della massima età che dovrebbe essere 25 anni?

Meglio l'acquisto in mostra? O meglio da un allevatore? Oppure da un commerciante?


Riflessione x Riflessione = Azione

Insomma, come potete notare, le cose sono tante da valutare, [smilie=eusa_think.gif] ma siccome il mio desiderio di aggiungere una coppia di Calopsite (se più conveniente, Insperabili-Agapornis) è notevole, mi auguro di poterlo esaudire anche con l'aiuto dei vostri consigli per cui vi ringrazio a priori.





Buon prosieguo pomeridiano domenicale [smilie=Hi ya!.gif]
Trespolo

ASSISTENZA CLIENTI

tel: 0823 14 99 478
cell: 389 24 90 671
shop@hobbyuccelli.it

Hobby Uccelli Shop

Per i tuoi acquisti ornitologici affidati ai professionisti!
Su Hobby Uccelli Shop trovi solo i migliori prodotti ed accessori per uccelli.
Prodotti disponibili in pronta consegna con SPEDIZIONE GRATIS in tutta Italia.
Vai al negozio online
Ombry
Messaggi: 96
Iscritto il: 10 luglio 2019, 10:58

Re: Voliera per coppia di Calopsite ed affini

Messaggio da Ombry »

Buongiorno,
le dimensioni minime di una gabbia per una coppia di calopsite è 100 x 70 x 80 (poi più rande è meglio è) , i vapori che si sprigionano dalle pentole in teflon sono mortali per i pappagalli perciò non c'è speranza che si possano adattare, inoltre i pappagalli non sono animali domestici , ma selvatici tanto che conservano la diffidenza e il timore per l'uomo, con grande pazienza e dedizione è possibile addomesticarli e renderli confidenti, ma è necessario molto tempo e pazienza, oppure si possono prendere animali allevati a mano che vengono imprintati sull'uomo, in generale è impossibile insegnare agli uccelli a sporcare in determinati posti come fanno i cani perché in natura non lo fanno , inoltre se prenderai una coppia selvatica non ti conviene liberarli altrimenti faticherai non poco a riprenderli con stress per loro, senza contare che potrebbero fuggire attraverso qualche finestra aperta ( e fidati non tornerebbero come peraltro non tornerebbero nemmeno i canarini) se prenderai una coppia allevata a mano potrai lasciarli liberi ,ma sempre con le finestre chiuse. I pappagalli hanno un'alimentazione piuttosto diversa dai canarini perciò oltre alla miscela di grani per parrocchetti (senza girasole) dovrai fornire anche frutta e verdura fresche(tranne avocado e prezzemolo che sono tossici) , due volte alla settimana cereali e legumi bolliti. la scelta della specie dipenderà dal tuo gusto personale, sono entrambe specie abbastanza semplici da allevare anche se le modalità e i tempi di allevamento sono abbastanza diversi da quelli dei canarini.
Buona giornata
Ombretta
Rispondi