Percentuali di proteine nel pastoncino d'allevamento.

Forum dedicato all'alimentazione degli uccelli da gabbia e voliera. Puoi chiedere consigli in merito alla miscela di semi da fornire, sul pastoncino, sulle vtamine, ecc.

Quale è la percentuale di proteine necessarie in un pastoncino per l'imbecco di canarini?

meno del 10%
0
Nessun voto
meno del 10%
0
Nessun voto
dal 10 al 12%
1
2%
dal 10 al 12%
1
2%
dal 13 al 14%
1
2%
dal 13 al 14%
1
2%
dal 15 al 16%
6
12%
dal 15 al 16%
6
12%
dal 17 al 18%
5
10%
dal 17 al 18%
5
10%
dal 19 al 20%
4
8%
dal 19 al 20%
4
8%
dal 21 al 22%
4
8%
dal 21 al 22%
4
8%
dal 23 al 24%
2
4%
dal 23 al 24%
2
4%
dal 25 al 26%
1
2%
dal 25 al 26%
1
2%
oltre il 26%
1
2%
oltre il 26%
1
2%
 
Voti totali: 50

lancashire
Messaggi: 1355
Iscritto il: 15 settembre 2005, 16:17

Percentuali di proteine nel pastoncino d'allevamento.

Messaggio da lancashire »

Come da quesito siete invitati a postare le vostre risposte.
Forse riusciamo ad avere un'idea più precisa di quali siano le quantità ottimali.
Oltre a rispondere al sondaggio sarebbe gradito nel caso che forniate un pastoncino "casalingo" che postiate quali siano gli ingredienti e le relative quantità utilizzate e la relativa quantità totale proteica (anche presunta) del pastoncino creato.

P.S. se vi fate convincere che le percentali proteiche da voi indicate nel sondaggio fossero errate, potrete sempre rettificare il vostro voto.
[color=#0000BF][b]Lino[/b] (Non allevatore 46FT) Skype = superelabora[/color]
[color=#BF0000][i]«Due cose sono infinite: l'universo e la stupidità umana, ma riguardo l'universo ho ancora dei dubbi.»

«E' più facile spezzare un atomo che un pregiudizio.»

Albert Einstein .[/i][/color]

ASSISTENZA CLIENTI

tel: 0823 14 99 478
cell: 389 24 90 671
shop@hobbyuccelli.it

Hobby Uccelli Shop

Per i tuoi acquisti ornitologici affidati ai professionisti!
Su Hobby Uccelli Shop trovi solo i migliori prodotti ed accessori per uccelli.
Prodotti disponibili in pronta consegna con SPEDIZIONE GRATIS in tutta Italia.
Vai al negozio online
gabriele
Messaggi: 1222
Iscritto il: 23 aprile 2007, 17:48

Re: Percentuali di proteine nel pastoncino d'allevamento.

Messaggio da gabriele »

salve pastoncino casereccio.....
uso: cous cous
pane grattato
fette biscottate
uovo intero (anche la buccia che mangiano benissimo)
spirulina
solo in tempo di cove latte cagliato 1 litro per kg
miele.......


ne vanno matti... in un oretta lo finiscono tutto!!! :lol: :lol:
PAZIENZA E COSTANZA RIPAGANO SEMPRE
rna: sv690
lancashire
Messaggi: 1355
Iscritto il: 15 settembre 2005, 16:17

Re: Percentuali di proteine nel pastoncino d'allevamento.

Messaggio da lancashire »

Ciao Gabriele, puoi inserirci anche le quantità ... anche se approssimate?
grazie Lino
[color=#0000BF][b]Lino[/b] (Non allevatore 46FT) Skype = superelabora[/color]
[color=#BF0000][i]«Due cose sono infinite: l'universo e la stupidità umana, ma riguardo l'universo ho ancora dei dubbi.»

«E' più facile spezzare un atomo che un pregiudizio.»

Albert Einstein .[/i][/color]
gabriele
Messaggi: 1222
Iscritto il: 23 aprile 2007, 17:48

Re: Percentuali di proteine nel pastoncino d'allevamento.

Messaggio da gabriele »

cous cous proteine 13% 100gr
pane grattato proteine 13% 100gr
fette biscottate intorno al 12% di proteine 5 fette
uovo intero (anche la buccia che mangiano benissimo) 1 uovo
spirulina 3gr
solo in tempo di cove latte cagliato 1 litro per kg
miele....... un cucchiaio

valore calcolato con excel che mi dà il valore esatto con un programminon che ho fatto io e mi dà
lipidi proteine carboidrati..... :lol: :lol:
PAZIENZA E COSTANZA RIPAGANO SEMPRE
rna: sv690
Dario
Site Admin
Site Admin
Messaggi: 984
Iscritto il: 18 marzo 2005, 22:30

Re: Percentuali di proteine nel pastoncino d'allevamento.

Messaggio da Dario »

Che bel topic davvero molto interessante! :D
Vogliamo semplicemente limitarci a dare dei numeri buoni per il gioco del LOTTO, oppure vogliamo anche cercare in qualche modo di giustificare questi valori? Io sono più propenso per la seconda ipotesi.... :D anche perchè sono sfortunatissimo nel gioco.

Personalmente ritengo che in fase di allevamento dei pullus le proteine sono fondamentali e una giusta percentuale è sicuramento l'elemento che fa la differenza.

Non sono un nutrizionista e tanto meno un esperto in alimentazione, ma basta fare una ricerca su internet per capire l'importanza delle proteine sia nell'uomo che negli animali.

Ho la fortuna di poter discutere di questo argomento con un allevatore molto esperto e soprattutto grande studioso (per Hobby) della materia e proprio grazie a queste lunghe chiacchierate sono riuscito ad apprendere dei fondamentali che fino a qualche anno fa erano per me sconosciuti.

Come ho già accennato all'inizio di questo mio post, non sono e ne mi ritengo un esperto o un conoscitore dell'alimentazione animale, ma una mia idea in proposito me la sono fatta e poichè qui siamo tra amici appassionati mi sembra giusto esporla per discuterne in armonia con tutti voi.

Io credo che in fase di allevamento la percentuale proteica di un pastone deve almeno superare il 25%.
Naturalmente qui si sta discutendo del periodo d'allevamento e preciso, onde evitare incomprensioni, che il mio discorso è esclusivamente rivolto a questo particolare periodo e quindi ergo che le percentuali indicate da me non sono da prendere in considerazione in periodi diversi (riposo e muta).

Una cosa da considerare è anche il tipo di soggetto allevato, perchè il discorso può cambiare parecchio, ma in linea di massima per soggetti di taglia media come canarini, cardellini, verdoni, Diamanti di gould, ecc una percentuale giusta può (secondo me) variare tra il 25% e il 28 %.
Bisogna pur considerare che se un pastoncino contiene il 25% di proteine, non significa che ad esempio i pullus che vengono alimentati con quel pastoncino assimilano il 25% di proteine, ma bisogna tener sempre presente che le proteine assimilabili sono in percentuale leggermente inferiore.

Voglio, in qualche modo e se mi è concesso, giustificare quanto asserisco con degli esempi pratici.

Se facciamo riferimento al diamante di gould, una specie che conosco sia perchè l'allevo e sia perchè ho letto molto in merito (e continuo a farlo), in natura i pullus nei primi giorni di vita vengono quasi esclusivamente alimentati con insetti per poi migrare gradualmente su un alimentazione a base di semi.
Quindi, se si pensa che in generale le proteine sono presenti nelle carni è facile trarre le giuste conclusioni.
Il diamante di gould non è l'eccezione, ma sono moltissime le specie di uccelli granivori che hanno questa abitudine.
Ho visto personalmente con i miei occhi una coppia di passeri domestico (Passer domesticus) (quelli comuni che ognuno di noi può vedere fuori dalle proprie case) fare la spola tra il proprio nido (dove vi erano dei pullus) e un nido di formiche volanti (sapete quelle formiche con le ali...chiedo scusa ma non conosco il nome esatto :) ).
Le formiche venivano catturate al volo e ne mangiavano in grande quantità.
Sono rimasto colpito da questo comportamente e sono rimasto a guardare per diverse ore e posso confermare che la cosa si è ripetuta di continuo anche nei giorni successivi.
Credo che nessuno di noi qui oserà affermare che il passero è un uccello insettivoro, anzi forse tra gli uccelli nostrani è il più granivoro di tutti e nonostante ciò loro nutrivano i propri pullus con degli insetti!
Questa esperienza è stata per me molto chiarificatrice perchè osservando questo comportamento ho potuto trarre delle conslusioni e soprattutto chiarire molti dubbi in merito all'alimentazione nel periodo di riproduzione.

Voi cosa ne pensate? Apriamo un dibattito pacato :D sull'argomento?

Leggendo qua e la sull'argomento ho incontrato più volte una dicitura che mi ha copito parecchio e che riporto di seguito:

Codice: Seleziona tutto

Proteine: "mattoni" per la crescita...
Significherà qualcosa? :D :D :D

Mi concedete anche una piccola "provocazione" che non ha nulla a che fare con gli uccelli ma che forse può essere d'aiuto per impostare un ragionamento? Allarghiamo per un attimo il nostro raggio d'azione e concentriamoci sulle proteine in generale.
Un neonato durante i primi mesi di vita, con cosa viene alimentato?
Con il latte materno voi mi risponderete....e vogliamo scommettere che il latte materno oltre a contenere calcio, sali, minerali, vitamine, ecc ha anche un discreto contenuto di proteine? :D
Sarà un caso?
(chiusa la parentesi non ornitologica)

Naturalmente come in ogni cosa non bisogna mai esagerare e per correttezza ed onestà bisogna pur ammettere che un pullus nei primi giorni di vita ha bisogno anche di altre sostanze come vitamine, calcio, sali, ecc e soprattutto bisogna anche dire che un alimentazione molto proteica può provocare anche diversi disturbi all'organismo.

Quindi attenzione....

:D :D
Forse mi sono dilungato un pò troppo, ma le cose da dire in merito sono molte e non voglio annoiarvi troppo.
Mi piacerebbe conoscere il vostro punto di vista in merito soprattutto in base alle vostre esperienze personali.
Questo è un argomento delicato e secondo me è fondamentale avere un minimo di esperienza diretta.

Ciao
Vivi come se fosse l'ultimo giorno della tua vita....
e pensa come se non dovessi morire mai...!
lancashire
Messaggi: 1355
Iscritto il: 15 settembre 2005, 16:17

Re: Percentuali di proteine nel pastoncino d'allevamento.

Messaggio da lancashire »

Ciao Dario, non ti sei dilungato per niente.
Dato che "i voti del sondaggio" sono anonimi, avrei gradito che in fondo al tuo post avessi indicato che la percentuale da te ritenuta giusta era tra il 25 ed il 26%

Il sondaggio è stato aperto proprio per avere un'idea di quali fossero le vostre personali convinzioni sul tenore proteico del pastoncino d'allevamento in quanto va per la maggiore una percentuale tra il 18 ed il 22% ma riferita a ... voce di popolo.

Il discorso delle motivazioni è ben gradito ma il mio scopo era quello di avere dei numeri per giocarmeli!

Il tenore proteico degli insetti è di circa il 33% e normalmente i nidacei vengono imbeccati con insetti ... ma avendo voliere che possano fregiarsi di questo nome anche in periodo non di cove i canarini se ne cibano! .... se vedete passeri che compiono strane evoluzioni, stanno inseguendo insetti per cibarsene.

Colgo l'occasione per ampliare il sondaggio.
QUALE E' SECONDO VOI LA PERCENTALE D'INSETTI RISPETTO AD ALTRA TIPOLOGIA DI ALIMENTI CON CUI IMBECCANO?

Ho una personalissima idea sul tenore proteico necessario, ma è mia intenzione esporla tra un pò.
[color=#0000BF][b]Lino[/b] (Non allevatore 46FT) Skype = superelabora[/color]
[color=#BF0000][i]«Due cose sono infinite: l'universo e la stupidità umana, ma riguardo l'universo ho ancora dei dubbi.»

«E' più facile spezzare un atomo che un pregiudizio.»

Albert Einstein .[/i][/color]
gabriele
Messaggi: 1222
Iscritto il: 23 aprile 2007, 17:48

Re: Percentuali di proteine nel pastoncino d'allevamento.

Messaggio da gabriele »

x quello che sò io.... posso dire che....

1)le proteine sono indispensabili nei primi giorni di vita del nidaceo...... quindi occore un pastoncino con molte proteine(20%) e meno carboidrati.... è già riscaldato dalla madre, e stà anche immobile per il 99%del tempo

2)fase il nidaceo ha le prime penne, e dal momento che il suo corpo è più grande si muove di più richiede anche molti carboidrati...oltre che le proteine(18%)

3) fase il nidaceo esce dal nido e possiamo fornire pastoncino a valore proteico normale (13%), e ricco di carboidrati e sopratutto vitamine

se ci sonoconsigli o correzioni sono sempre ben accette..........
PAZIENZA E COSTANZA RIPAGANO SEMPRE
rna: sv690
Dario
Site Admin
Site Admin
Messaggi: 984
Iscritto il: 18 marzo 2005, 22:30

Re: Percentuali di proteine nel pastoncino d'allevamento.

Messaggio da Dario »

Personalmente ritengo che il 20% di proteine sia un pò poco soprattutto se si considera che quelle assimilabili poi sono inferiori.
Proprio stamane utilizzando un noto prodotto per l'imbecco di nidiacei ho potuto riscontrare che il valore proteico è del 30%.

Sono abbastanza daccordo su ciò che afferma Gabriele sulle diverse fasi di un nidiaceo, ma non consordo con i valori proteici da lui indicati nella fase 1 e 2...nulla da dire invece sulla fase 3, ovvero quando i nidiacei sono ormai indipendenti.

Non so di preciso con i canarini e/o con i fringillidi cosa succede (ma credo che valga lo stesso discorso), con i miei Goul ed in particolare con i Passeri del Giappone (Balie) ho potuto riscontrare che tendenzialmente per la prima settimana di vita alimentano i pullus esclusivamente con il pastone per poi migrare progressivamente ai semi anche se il pastone viene comunque fornito.

In questo caso si può notare come già gli uccelli per natura possegono una sorta di equilibrio che gli permette nei primi giorni di vita di alimentare i pullus con un alimento più proteico e poi successivamente migrare verso alimenti (nel mio caso i semi) meno proteici (anche se il pastone viene sempre e comunque fornito anche se in quantità di meno).
Vivi come se fosse l'ultimo giorno della tua vita....
e pensa come se non dovessi morire mai...!
gabriele
Messaggi: 1222
Iscritto il: 23 aprile 2007, 17:48

Re: Percentuali di proteine nel pastoncino d'allevamento.

Messaggio da gabriele »

si ma io per un anno mi sono scervellato per creare un pastoncino"fatto in casa" con alto tenore proteico....
il risultato è stato... un pastoncino con 23% di tenore proteico.... che ha fatto diminuire le imbeccate... (forse era amaro o chissà) cmq una nidata è andata persa mentre l'altra sono riuscito a riprenderla riprisinando il vecchio pastone

sò che sicuramente sarà stato un caso.... ma il pastoncino al cous cous ha un valore proteico del 13% ma ne mangiano a tonnellate :lol: :lol: :lol:
magari un pastoncino più proteico verrà mangiato meno frequentemente.... o mi sbaglio???
PAZIENZA E COSTANZA RIPAGANO SEMPRE
rna: sv690
Alex1977
Messaggi: 4236
Iscritto il: 4 giugno 2007, 14:52

Re: Percentuali di proteine nel pastoncino d'allevamento.

Messaggio da Alex1977 »

Sono d'accordissio con quanto scritto da Dario, l'anno scorso ho aumentato a dismisura la % delle proteine e non ho avuto mortalità. I pulli dopo 1 settimana erano pronti per uscire dal nido......coincidenze? Non sò...
Pastone secco con 22% di proteine, uovo sodo, cous cous più semi germinati.
Non riesco a capire l'esatta percentuale di proteine ma di sicuro sono sopra il 26%.
Ripeto SOLO ED ESCLUSIVAMENTE per il periodo riproduttivo, non appena escono dal nido hanno a disposizione pastoncino morbido con colorante (allevo rossi). Terminata la muta 2 mesi senza alcun tipo di pastone per disintossicarsi, solo semi e frutta.
Ad oggi i novelli godono di ottima salute, nessuna mortalità, nè da nido nè successiva.
L'unico inconveniente è la doratura delle remigranti che tenterò di eliminare non somministrando il rosso dell'uovo.

Preferisco avere nidi pieni e pulli sani con ali dorate :mrgreen: piuttosto che vedere molti cadaverini

Ciao, Alex.
Poepila
Messaggi: 3952
Iscritto il: 26 marzo 2005, 18:30

Re: Percentuali di proteine nel pastoncino d'allevamento.

Messaggio da Poepila »

:lol: :lol:

Che vi devo dire io allevo Galline e Faraone.
Ma certamente non soggetti , che nel giro di 2 mesi le porto al
Macello.

Dario scrivi:-
l'imbecco di nidiacei ho potuto riscontrare che il valore proteico è del 30%.
Mi potrebbe stare bene per la prima settimana - per vari motivi gravi (*) do una
percentuali così alta- (*) se la F muore e rimane solo il M .
Ma se prima della schiusa, si inizio già si parla di questa percentuale, sta a significare che
alla fine avete dei polli che nel giro di 2 mesi si portano al macello. Ma avete anche dei
soggetti con gravi problemi di allevamento, in breve avete soggetti non in salute che
avete messo in cova.
Di solito nel pastone la percentuale e del 12x100 varia da marca a marca- Ma all' interno del
pastone poi ci sparate la SPIRULINA- metto un solo prodotto, perchè ne potrei elencare mille
prodotti, ma alla fine che percentuale avete. Leggo anche proteine animali UOVO- Proteine
vegetali semi bolliti e germinati (delle bombe di miceti e altro). Leggo cous cous, ma la
preparazione e a base di acqua? Per cui dovete aumentare ,ho bagnare questo prodotto con
delle Vitamine. Altrimenti date pan bagnato.
Ma alla Base di tutto sta la salute dei soggetti , se i soggetti sono in salute non serve assolutamente
tutta questa ROBA. Ma un giusto Valore proteinico in base alla specie che allevate, da tener
conto fattore super importante il locale interno ho esterno. Perchè in questo caso varia di molto,
ma anche la percentuali di PULLI che nel nido trovate.
MA LA BASE DI TUTTO E LA SALUTE DEI SOGGETTI-ACCOPPIARE AL MOMENTO OPPORTUNO-
CON LUCE E CALORE- MAI ACCOPPIARE SOGGETTI NON IN PERFETTA FORMA- DUE COVATE
NON CINQUE HO SETTE COVATE.-

:) :)
[b][color=#FF0000]Io sono resterò un misero allevatore..(sono gli
altri i veri allevatori[/color][/b]
[b]OCCHIO al Lupo cattivo dal nome ALLEVATORE[/b]
Dario
Site Admin
Site Admin
Messaggi: 984
Iscritto il: 18 marzo 2005, 22:30

Re: Percentuali di proteine nel pastoncino d'allevamento.

Messaggio da Dario »

gabriele ha scritto:si ma io per un anno mi sono scervellato per creare un pastoncino"fatto in casa" con alto tenore proteico....
il risultato è stato... un pastoncino con 23% di tenore proteico.... che ha fatto diminuire le imbeccate... (forse era amaro o chissà) cmq una nidata è andata persa mentre l'altra sono riuscito a riprenderla riprisinando il vecchio pastone

sò che sicuramente sarà stato un caso.... ma il pastoncino al cous cous ha un valore proteico del 13% ma ne mangiano a tonnellate :lol: :lol: :lol:
magari un pastoncino più proteico verrà mangiato meno frequentemente.... o mi sbaglio???

Creare un buon pastoncino è una cosa molto difficile e sicuramente non basta mettere insieme qualche sfarinato!
La tua esperienza consolidà una mia convinzione, ovvero che oggi come oggi non vi è cosa più sbagliata di quella di farsi il pastone in casa. In commercio ci sono tante soluzioni a prezzi convenienti e per tutte le tasche che non vedo il motivo di farsi il pastone in casa.
Sia ben chiaro non ho nessun interesse nell'invogliare le persone a comprare il pastone, ma io in tanti anni di allevamento non ho mai pensato di farmi il pastone da solo, ma al massimo ho cercato di integrare un pastone di base con vari ingredienti.
Il pastoncino oltre ad essere appetibile deve essere ben bilanciato nei valori proteici e sopratutto nelle vitamine e nei sali minerali. Un pastone fatto in casa non mi da nessuna sicurezza perchè non essendo un chimico o un biologo e non avendo le giuste attrezzature non potrei mai sapere i valori nutritivi del mio pastone.

Per questo motivo io preferisco acquistare un buon pastone di base al quale aggiungo semplicemente degli ingredienti per aumentare il valore proteico o a seconda dell'esigenze determinati valori nutritivi.

Ad esempio nel periodo precova io uso aggiungere nel pastone dei sali minerali e del calcio, per prepare le femmine alla successiva deposizione. I sali, l'osso di seppia e il grit sono sempre a disposizione, ma nel mio caso allevando i gould ho la necessità di fornire un maggiore apporto di calcio poichè sono soggetti alla ritenzione dell'uovo. Inoltre spesso prima mi capitava, dopo o durante la deposizione, che alcune femmine iniziavano a perdere il piumaggio sul capo. Dopo diverse ricerce su internet e consultando siti stranieri ho scoperto che questo problema è noto come CALVIZIA DEL GOULD ed è dovuto ad una caranze di sali in particolare di iodio.
In questo modo io sono riuscito a risolvere il problema che si verificava solo in questo periodo particolare.

Naturalmente utilizzo, per una mia scelta personale, solo prodotti per uso ornitologico!

gabriele ha scritto: sò che sicuramente sarà stato un caso.... ma il pastoncino al cous cous ha un valore proteico del 13% ma ne mangiano a tonnellate :lol: :lol: :lol:
Non ho mai usato il cous cous proprio perchè possiede in se per se un basso valore proteico se paragonato ad altri prodotti.
Da quello che leggo nel forum è molto apprezzato e risulta molto appetibile e questi sono sicuramente punti a suo favore, ma non avendo avuto nessuna esperienza diretta non mi sento di poter rispondere alla tua domanda, ma qualche idea mi gira nella testa :D
Forse ne mangiano di più perchè il pastone avendo un basso valore proteico deve essere assunto in quantità maggiori per raggiungere un certo fabbisogno. Se così fosse allora io starei attento al valore dei carboidrati e dei grassi perchè appunto mangiandone di più si corre poi il rischio di farli ingrassare.
Questa è solo un'idea ma non so se può corrispondere alla verità, anzi forse proprio chi utilizza il cous cous può dare una risposta più precisa.

Chi di voi usa l'uovo sodo?
Vivi come se fosse l'ultimo giorno della tua vita....
e pensa come se non dovessi morire mai...!
Alex1977
Messaggi: 4236
Iscritto il: 4 giugno 2007, 14:52

Re: Percentuali di proteine nel pastoncino d'allevamento.

Messaggio da Alex1977 »

L'alimentazione da me scritta ripeto si riferisce SOLO all'imbecco, non durante il riposo e neanche nella preparazione.
I pulli mangeranno questo solo dalla nascita fino allo svezzamento quindi per un mesetto circa. Non credo di portare al mecello i miei soggetti in questo modo........
Per il momento 50% morbido e secco 2 volte la settimana per abituarli al gusto, a febbraio solo secco qualche volta in più. Insomma tutto in modo graduale.

Poi ovviamente ogni consiglio è ben accetto lo sapete, mi confronto con tutti e accetto le critiche anche le più accese.
Dario
Site Admin
Site Admin
Messaggi: 984
Iscritto il: 18 marzo 2005, 22:30

Re: Percentuali di proteine nel pastoncino d'allevamento.

Messaggio da Dario »

Non è questione di portare al macello i nostri soggetti anche perchè le proteine a differenza dei carboidrati e/o dei grassi ingrassano sicuramente meno. Come ho già detto le proteine vengono definite il mattone della crescita proprio perchè hanno una funzione di rilievo nello sviluppo del pullus (o di un bambino).

Aumentando il valore proteico del pastone non si fa altro il gioco di MADREA NATURA :D fatemi passare l'espressione poco corretta....
Non ci scordiamo che la maggior parte degli uccelli granivori nei primi giorni di vita alimentano i propri pullus con insetti proprio perchè questi a differenza dei semi presentano un più alto valore proteico.

Inoltre tengo a precisare che quando io parlo di valore proteico di un pastone e faccio riferimento a delle percentuali, parlo con cognizione di causa e soprattutto la mia istruzione ingegneristica mi vieta di sparare numeri a caso... :D
Preciso ciò perchè quando scrivo che utilizzo un pastone che ha un valore proteico del 25% vi assicuro che il pastone ha quel valore (o poco differente) perchè è un valore calcolato matematicamente in alle dosi e agli ingredienti usati.

Aggiungere quantità /dosi di ingrendienti a caso, senza conoscere il loro valore proteico e senza sapere il valore proteico del prodotto finale ha poca importanza proprio perchè non si sa cosa si sta fornendo.

A tal proposito voglio anticiparvi che sto realizzando un semplice software free,che sarà messo a disposizione di tutti voi, per il calcolo del valore proteico di un pastoncino. In effetti questi calcoli sono abbastanza semplici da fare....ma ho voluto preparare questo software per egevolare un pò tutti.
Vivi come se fosse l'ultimo giorno della tua vita....
e pensa come se non dovessi morire mai...!
lancashire
Messaggi: 1355
Iscritto il: 15 settembre 2005, 16:17

Re: Percentuali di proteine nel pastoncino d'allevamento.

Messaggio da lancashire »

Dario ha scritto:.... sto realizzando un semplice software free,che sarà messo a disposizione di tutti voi, per il calcolo del valore proteico di un pastoncino. In effetti questi calcoli sono abbastanza semplici da fare....ma ho voluto preparare questo software per egevolare un pò tutti.
... allora mi tocca pubblicare il mio prima che metti su il tuo! [smilie=041.gif]
Immagine
[color=#0000BF][b]Lino[/b] (Non allevatore 46FT) Skype = superelabora[/color]
[color=#BF0000][i]«Due cose sono infinite: l'universo e la stupidità umana, ma riguardo l'universo ho ancora dei dubbi.»

«E' più facile spezzare un atomo che un pregiudizio.»

Albert Einstein .[/i][/color]
Poepila
Messaggi: 3952
Iscritto il: 26 marzo 2005, 18:30

Re: Percentuali di proteine nel pastoncino d'allevamento.

Messaggio da Poepila »

:lol: :lol:

Ok se non e questione di Polli da Macello , dimmi del perchè di TUTTE questi
proteine. Posso ricordare che per anni e anni si sono allevai e si allevano
ancora soggetti con la sola farina di polenta, magari con l'aggiunta di un po
di latte cagliato. Ho visto crescere e fatto crescere fringuelli, che nella loro
prima settimana di vita sono insettivori, elenco un sola specie, ma vi assicuro
che anche altre specie si allevava con questi metodi. Ma ripeto se un soggetto
e in piena salute, i normali pastoni in commercio bastano. Per cui se i soggetti
ho meglio dire la Coppia e in piena forma e in piena salute non serve arrivare
a un valore proteico così elevato. Da tenere in conto il poco volo, le gabbie
più delle volte sono da 55cm . Il far bisogno certamente non e paragonabili a
soggetti che vivono in Natura . E metti anche in conto che in natura la temperatura
e ben diversa, la vita e molto più difficile. Ma in riferimento a quello che si
aggiunge poi nel pastone Spirulina -sali- semi germinati-bolliti e uovo. e per
finire i cous cous, che si bagna con altre Vitamine , altrimenti se e acqua che
a che serve dare il cous cous. Non sono contro l' aumento delle proteine , ma
e il modo che si aumenta in modo discriminatoire, del resto, potrebbe arrivare
a avere un organismo dei nostri soggetti super proteinico. Del resto vi sono
vari articoli scritti da Veterinari del fattore super proteinici. Il finale e che
il valore che si cerca di dare in Salute sia dannoso per i nostri soggetti.
Dare quello che veramente serve e basta senza aumentare le tabelle della
vita di un soggetto.
:) :)
[b][color=#FF0000]Io sono resterò un misero allevatore..(sono gli
altri i veri allevatori[/color][/b]
[b]OCCHIO al Lupo cattivo dal nome ALLEVATORE[/b]
lancashire
Messaggi: 1355
Iscritto il: 15 settembre 2005, 16:17

Re: Percentuali di proteine nel pastoncino d'allevamento.

Messaggio da lancashire »

gabriele ha scritto:cous cous proteine 13% 100gr
pane grattato proteine 13% 100gr
fette biscottate intorno al 12% di proteine 5 fette
uovo intero (anche la buccia che mangiano benissimo) 1 uovo
spirulina 3gr
solo in tempo di cove latte cagliato 1 litro per kg
miele....... un cucchiaio

valore calcolato con excel che mi dà il valore esatto con un programminon che ho fatto io e mi dà
lipidi proteine carboidrati..... :lol: :lol:
Calcolo approssimativo:
cous cous 100 gr
pane grattato 100 gr
fette biscottate 5 fette 25 gr.
uovo intero ( 1 uovo 60 gr.
spirulina 3 gr
latte cagliato 1 litro per kg (circa 70 grammi diviso 3*) 24 gr
miele....... 4 gr

mi danno come composizione: proteine 14,35 carboidrati 54,48 lipidi 5,15 R.N. 4,60
ma se ci aggiungiamo l'acqua per far rinvenire almeno il cous cous

acqua 60 gr
mi danno come composizione: proteine 12,06 carboidrati 45,79 lipidi 4,33 R.N. 4,60

fonte calcoli tabelle alimentative ministero agricoltura USA

* all'incirca da 1 litro di latte si cavano 70 grammi di latte cagliato e dato che era 1 litro a kg di pastoncino e qui le misure erano circa 300 grammi ...70 diviso 3
[color=#0000BF][b]Lino[/b] (Non allevatore 46FT) Skype = superelabora[/color]
[color=#BF0000][i]«Due cose sono infinite: l'universo e la stupidità umana, ma riguardo l'universo ho ancora dei dubbi.»

«E' più facile spezzare un atomo che un pregiudizio.»

Albert Einstein .[/i][/color]
lancashire
Messaggi: 1355
Iscritto il: 15 settembre 2005, 16:17

Re: Percentuali di proteine nel pastoncino d'allevamento.

Messaggio da lancashire »

Alex1977 ha scritto:Sono d'accordissio con quanto scritto da Dario, l'anno scorso ho aumentato a dismisura la % delle proteine e non ho avuto mortalità. I pulli dopo 1 settimana erano pronti per uscire dal nido......coincidenze?
Ciao, Alex.
.... non esageriamo ...... ovvero dammi conferma!
a 7 giorni si sono involati?????
li hai inanellati a 3 giorni allora??????
[color=#0000BF][b]Lino[/b] (Non allevatore 46FT) Skype = superelabora[/color]
[color=#BF0000][i]«Due cose sono infinite: l'universo e la stupidità umana, ma riguardo l'universo ho ancora dei dubbi.»

«E' più facile spezzare un atomo che un pregiudizio.»

Albert Einstein .[/i][/color]
gabriele
Messaggi: 1222
Iscritto il: 23 aprile 2007, 17:48

Re: Percentuali di proteine nel pastoncino d'allevamento.

Messaggio da gabriele »

servirebbe la collaborazione di qualcuno che ha molte coppie... per fare diversi esperimenti.... io purtoppo ho solo 2 coppie quindi....

se qualcuno con più coppie potrebbe provare a somministrare diverse percentuali di proteine... ad es 20% 16% 13%
e ovviamente appuntare i progressi.......
PAZIENZA E COSTANZA RIPAGANO SEMPRE
rna: sv690
lancashire
Messaggi: 1355
Iscritto il: 15 settembre 2005, 16:17

Re: Percentuali di proteine nel pastoncino d'allevamento.

Messaggio da lancashire »

gabriele ha scritto:servirebbe la collaborazione di qualcuno che ha molte coppie... per fare diversi esperimenti.... io purtoppo ho solo 2 coppie quindi.... se qualcuno con più coppie potrebbe provare a somministrare diverse percentuali di proteine... ad es 20% 16% 13% e ovviamente appuntare i progressi.......
Se sai leggere tra le righe puoi estrapolare da solo gli effetti delle diverse tipologie di concentrazione nei pastoncini (escludendo le tipIche sparate personali ...IL MIO PASTONCINO E' MEGLIO DEL TUO, I MIEI APPENA ESCONO DALL'UOVO INVOLANO E VANNO A FARSI UNA PIZZA [smilie=041.gif] )
Normalmente chi consiglia non facendo i copia ed incolla ha sperimentato ed il suo consiglio si basa su esperienze personali su varie precedenti sperimentazioni; in giro ci sono consigli sull'utilizzo di pastoncini di gente esperta che ha sperimentato per oltre 20 anni e qualcosina ci avrà capito!
.... ma il problema è che è abbastanza difficile far morire canarini!!!!! quindi alla fine tutto va bene! [smilie=041.gif]

ricordatevi che per gli umani prima non esistevano gli omogeneizzati, poi tutti ad usare omogeneizzati e mi pare che adesso gli omogeneizzati si utilizzino meno anche se le campagne pubblicitarie sempre i loro effetti ottengono [smilie=041.gif]
[color=#0000BF][b]Lino[/b] (Non allevatore 46FT) Skype = superelabora[/color]
[color=#BF0000][i]«Due cose sono infinite: l'universo e la stupidità umana, ma riguardo l'universo ho ancora dei dubbi.»

«E' più facile spezzare un atomo che un pregiudizio.»

Albert Einstein .[/i][/color]
Alex1977
Messaggi: 4236
Iscritto il: 4 giugno 2007, 14:52

Re: Percentuali di proteine nel pastoncino d'allevamento.

Messaggio da Alex1977 »

Assolutamente no Lino :mrgreen: intendevo dire che a 7 giorni erano come dei pulli di 20. Enormi e tutti impiumati...
Lo sviluppo con questa alimentazione è stato sicuramente più veloce, tutto qua.

Alex
lancashire
Messaggi: 1355
Iscritto il: 15 settembre 2005, 16:17

Re: Percentuali di proteine nel pastoncino d'allevamento.

Messaggio da lancashire »

Alex1977 ha scritto:Assolutamente no Lino :mrgreen: intendevo dire che a 7 giorni erano come dei pulli di 20. Enormi e tutti impiumati...
Lo sviluppo con questa alimentazione è stato sicuramente più veloce, tutto qua.
Alex
Scusami Alex, vedi sono proprio queste le notizie fuorvianti o consigli inappropriati!
hai affermato a 7 giorni erano impiumati come quelli da 20 giorni. qui sul forum ci sono immagini di canarini a 20 giorni
http://www.hobbyuccelli.it/community/fo ... d=1278&t=1
non ritieni di aver esagerato un pò ???
ricorda che sei un moderatore e non l'ultimo arrivato che si può permettere voli di fantasia!

SCUSAMI MA CIO' CHE VIENE SCRITTO IN SPECIE DA UN MODERATORE PUO' ESSERE RITENUTA VERITA' ASSOLUTA!
[color=#0000BF][b]Lino[/b] (Non allevatore 46FT) Skype = superelabora[/color]
[color=#BF0000][i]«Due cose sono infinite: l'universo e la stupidità umana, ma riguardo l'universo ho ancora dei dubbi.»

«E' più facile spezzare un atomo che un pregiudizio.»

Albert Einstein .[/i][/color]
Alex1977
Messaggi: 4236
Iscritto il: 4 giugno 2007, 14:52

Re: Percentuali di proteine nel pastoncino d'allevamento.

Messaggio da Alex1977 »

Lino...certo che ho esagerato un pò e l'ho fatto scherzosamente.
Conosco il topic che hai citato, i miei canarini di sicuro erano più sviluppati di quelli postati avendo somministrato loro MOLTE (sicuramente troppe) proteine.
Non è ovviamente la prima volta che vedo pullus e da subito ho notato differenze nella crecita, con il solo pastone erano una cosa, con l'alimentazione dello scorso anno un'altra. Poi se, come detto dallo zio, può fare male è un altro discorso. Accetto il consiglio come sempre e quest'anno cercherò di modificare l'alimentazione.

Se poi mi dici che essendo un moderatore devo stare attento a quello che dico perchè altri potrebbero crederci hai ragione.
Mi scuso e taccio in questo topic per evitare polemiche che di solito evito.

Ciao, Alex.
marco62
Messaggi: 2749
Iscritto il: 12 settembre 2007, 17:45

Re: Percentuali di proteine nel pastoncino d'allevamento.

Messaggio da marco62 »

io non posso dire le % di proteine che offro ai miei soggeti (non effettuo più il calcolo):cry:
però posso dirvi e ve lo garantisco ...
che alimentando i pulli .... con: camole del miele, tarme della farina, semi ammollati, grano,sorgo o altri semi immaturi che trovo ....crescono a dismisura .... e tutto a beneficio dei novelli e della coppia :lol:
[color=#FF8000]fai agli altri tutto quello che vorresti che gli altri facessero a te[/color]
lancashire
Messaggi: 1355
Iscritto il: 15 settembre 2005, 16:17

Re: Percentuali di proteine nel pastoncino d'allevamento.

Messaggio da lancashire »

[color=#0000BF][b]Lino[/b] (Non allevatore 46FT) Skype = superelabora[/color]
[color=#BF0000][i]«Due cose sono infinite: l'universo e la stupidità umana, ma riguardo l'universo ho ancora dei dubbi.»

«E' più facile spezzare un atomo che un pregiudizio.»

Albert Einstein .[/i][/color]
lancashire
Messaggi: 1355
Iscritto il: 15 settembre 2005, 16:17

Re: Percentuali di proteine nel pastoncino d'allevamento.

Messaggio da lancashire »

Altro sito dove trovare le percentuali alimentative degli insetti
MA SI RIFERISCE DA QUANTO SONO RIUSCITO A CAPIRE DI INSETTI ESICCATI! quindi con quasi nessuna percentuale di acqua che chiaramente fa aumentare [/b ]la percentuale degli altri elementi.
In inglese http://nagonline.net/Technical%20Papers ... DIFIED.pdf
in italiano http://translate.google.com/translate?u ... t&ie=UTF-8
[color=#0000BF][b]Lino[/b] (Non allevatore 46FT) Skype = superelabora[/color]
[color=#BF0000][i]«Due cose sono infinite: l'universo e la stupidità umana, ma riguardo l'universo ho ancora dei dubbi.»

«E' più facile spezzare un atomo che un pregiudizio.»

Albert Einstein .[/i][/color]
Albatro
Messaggi: 599
Iscritto il: 8 gennaio 2006, 20:16

Re: Percentuali di proteine nel pastoncino d'allevamento.

Messaggio da Albatro »

Non so se ho sbagliato il calcolo...in caso chiedo venia :cry: :cry:

Ho provato a realizzare un pastoncino per lo svezzamento così composto:
100gr uovo sodo
180gr pastoncino secco
20gr Vitamin plus

Considerando che le % di proteine sono espresse su 100gr di prodotto ho considerato queste percentuali:

Uovo sodo 15%
Pastoncino secco 17%
Vitamin plus 28%

se il mio calcolo non è errato mi risulta alla fine un pastoncino con un 25.6% di proteine/100gr

L'ho utilizzato per lo svezzamento dei pulli di calopsitte nei primi 15gg di vita....sono rimasto sbalordito dalla crescita
lancashire
Messaggi: 1355
Iscritto il: 15 settembre 2005, 16:17

Re: Percentuali di proteine nel pastoncino d'allevamento.

Messaggio da lancashire »

Albatro ha scritto:Non so se ho sbagliato il calcolo...in caso chiedo venia :cry: :cry:

Ho provato a realizzare un pastoncino per lo svezzamento così composto:
100gr uovo sodo
180gr pastoncino secco
20gr Vitamin plus

Considerando che le % di proteine sono espresse su 100gr di prodotto ho considerato queste percentuali:

Uovo sodo 15%
Pastoncino secco 17%
Vitamin plus 28%

se il mio calcolo non è errato mi risulta alla fine un pastoncino con un 25.6% di proteine/100gr

L'ho utilizzato per lo svezzamento dei pulli di calopsitte nei primi 15gg di vita....sono rimasto sbalordito dalla crescita
FERMI I TUOI DATI percentuale di proteine (senza aggiunta di altro ... liquidi) 17,07% su 100 grammi di prodotto finale.
[color=#0000BF][b]Lino[/b] (Non allevatore 46FT) Skype = superelabora[/color]
[color=#BF0000][i]«Due cose sono infinite: l'universo e la stupidità umana, ma riguardo l'universo ho ancora dei dubbi.»

«E' più facile spezzare un atomo che un pregiudizio.»

Albert Einstein .[/i][/color]
Albatro
Messaggi: 599
Iscritto il: 8 gennaio 2006, 20:16

Re: Percentuali di proteine nel pastoncino d'allevamento.

Messaggio da Albatro »

lancashire ha scritto:
Albatro ha scritto:Non so se ho sbagliato il calcolo...in caso chiedo venia :cry: :cry:

Ho provato a realizzare un pastoncino per lo svezzamento così composto:
100gr uovo sodo
180gr pastoncino secco
20gr Vitamin plus

Considerando che le % di proteine sono espresse su 100gr di prodotto ho considerato queste percentuali:

Uovo sodo 15%
Pastoncino secco 17%
Vitamin plus 28%

se il mio calcolo non è errato mi risulta alla fine un pastoncino con un 25.6% di proteine/100gr

L'ho utilizzato per lo svezzamento dei pulli di calopsitte nei primi 15gg di vita....sono rimasto sbalordito dalla crescita
FERMI I TUOI DATI percentuale di proteine (senza aggiunta di altro ... liquidi) 17,07% su 100 grammi di prodotto finale.
A quanto pare allora il mio calcolo è completamente sbagliato :cry: :cry: :cry: tuttavia ho notato lo stesso un notevole accrescimento rispetto a quando fornivo solo pastoncino secco al 17%.....
Possibile avere esempio di calcolo per capire dove ho sbagliato???
lancashire
Messaggi: 1355
Iscritto il: 15 settembre 2005, 16:17

Re: Percentuali di proteine nel pastoncino d'allevamento.

Messaggio da lancashire »

Se sei capace a sistemarmi l'invio tramite mail senza utilizzare macro di un foglio excel, pubblico un programmino molto istruttivo che calcola i valori alimentari.
cerco di semplificare al massimo il tuo "conteggio":
100 grammi uovo sodo = 33,33 % al 15%
180 grammi di pastoncino = 60% al 17%
20 grammi di prodotto al 28% = 6,66% al 28%
la percentuale finale non potrà mai essere vicina al 28%
[smilie=041.gif]
[color=#0000BF][b]Lino[/b] (Non allevatore 46FT) Skype = superelabora[/color]
[color=#BF0000][i]«Due cose sono infinite: l'universo e la stupidità umana, ma riguardo l'universo ho ancora dei dubbi.»

«E' più facile spezzare un atomo che un pregiudizio.»

Albert Einstein .[/i][/color]
Rispondi