Percentuali di proteine nel pastoncino d'allevamento.

Forum dedicato all'alimentazione degli uccelli da gabbia e voliera. Puoi chiedere consigli in merito alla miscela di semi da fornire, sul pastoncino, sulle vtamine, ecc.

Quale è la percentuale di proteine necessarie in un pastoncino per l'imbecco di canarini?

meno del 10%
0
Nessun voto
meno del 10%
0
Nessun voto
dal 10 al 12%
1
2%
dal 10 al 12%
1
2%
dal 13 al 14%
1
2%
dal 13 al 14%
1
2%
dal 15 al 16%
6
12%
dal 15 al 16%
6
12%
dal 17 al 18%
5
10%
dal 17 al 18%
5
10%
dal 19 al 20%
4
8%
dal 19 al 20%
4
8%
dal 21 al 22%
4
8%
dal 21 al 22%
4
8%
dal 23 al 24%
2
4%
dal 23 al 24%
2
4%
dal 25 al 26%
1
2%
dal 25 al 26%
1
2%
oltre il 26%
1
2%
oltre il 26%
1
2%
 
Voti totali: 50

Albatro
Messaggi: 599
Iscritto il: 8 gennaio 2006, 20:16

Re: Percentuali di proteine nel pastoncino d'allevamento.

Messaggio da Albatro »

lancashire ha scritto:Se sei capace a sistemarmi l'invio tramite mail senza utilizzare macro di un foglio excel, pubblico un programmino molto istruttivo che calcola i valori alimentari.
cerco di semplificare al massimo il tuo "conteggio":
100 grammi uovo sodo = 33,33 % al 15%
180 grammi di pastoncino = 60% al 17%
20 grammi di prodotto al 28% = 6,66% al 28%
la percentuale finale non potrà mai essere vicina al 28%
[smilie=041.gif]

Basilare errore di svista ho fatto...ho calcolato la % di proteine di 200gr di pastoncino ed invece erano 300!!! :oops: :oops: :oops: :oops:

ASSISTENZA CLIENTI

tel: 0823 14 99 478
cell: 389 24 90 671
shop@hobbyuccelli.it

Hobby Uccelli Shop

Per i tuoi acquisti ornitologici affidati ai professionisti!
Su Hobby Uccelli Shop trovi solo i migliori prodotti ed accessori per uccelli.
Prodotti disponibili in pronta consegna con SPEDIZIONE GRATIS in tutta Italia.
Vai al negozio online
lancashire
Messaggi: 1355
Iscritto il: 15 settembre 2005, 16:17

Re: Percentuali di proteine nel pastoncino d'allevamento.

Messaggio da lancashire »

Nessun problema ma ne leggo tante su percentuali vicine al 30% che invece sono molto più basse! e moltissimi non calcolano i liquidi aggiunti che abbassano drasticamente le percentuali totali.
Dopo la tua "riconsiderazione" cosa dici ora del tuo scritto "....se il mio calcolo non è errato mi risulta alla fine un pastoncino con un 25.6% di proteine/100gr
L'ho utilizzato per lo svezzamento dei pulli di calopsitte nei primi 15gg di vita....sono rimasto sbalordito dalla crescita"

miracolo? autoconvinzione?

Non ne sono assolutamente certo ma credo che più che le proteine, siano fondamentali gli enzimi MA E' TUTTO DA VERIFICARE, normalmente leggo parecchio, traggo personali convinzioni e le vado a verificare su siti universitari o esteri! ... e gli approfondimenti mi creano ulteriori grosse perplessità su quello che comunemente viene scritto e reputato ottimale sull'alimentazione in specie dei nidiacei
[color=#0000BF][b]Lino[/b] (Non allevatore 46FT) Skype = superelabora[/color]
[color=#BF0000][i]«Due cose sono infinite: l'universo e la stupidità umana, ma riguardo l'universo ho ancora dei dubbi.»

«E' più facile spezzare un atomo che un pregiudizio.»

Albert Einstein .[/i][/color]
Albatro
Messaggi: 599
Iscritto il: 8 gennaio 2006, 20:16

Re: Percentuali di proteine nel pastoncino d'allevamento.

Messaggio da Albatro »

Bella domanda!!!! A questo punto mi sorge un grosso dubbio..perchè la differenza di crescita che ho notato tra la precedente cova, in cui venivano alimentati con un pastoncino secco industriali al 17% di proteine ed invece l'ultima, in cui fornivo quello precedentemente descritto...che alla fine aveva lo stesso grado proteico.....c'è stata eccome. Per giunta ( e qui allora diventa bella) quando abbiamo iniziato ad allevarli allo stecco utilizzando l'apposita miscela ( 21% proteine) la crescita è rallentata.
MISTERO???????? :roll: :roll: :roll:

A questo punto dovrei giungere alla conclusione che o c'è qualcosa nell'uovo che aiuta nella crescita...o c'è qualcosa nei genitori che trasmettono all'alimento prima di imbeccare i pulli che modifica la crescita, tuttavia la seconda ipotesi dovrebbe essere uguale sia con un pastoncino casalingo che con un pastoncino industriale...visto che alla fine risultano pari proteine???
marco62
Messaggi: 2749
Iscritto il: 12 settembre 2007, 17:45

Re: Percentuali di proteine nel pastoncino d'allevamento.

Messaggio da marco62 »

marco62 ha scritto:io non posso dire le % di proteine che offro ai miei soggeti (non effettuo più il calcolo):cry:
però posso dirvi e ve lo garantisco ...
che alimentando i pulli .... con: camole del miele, tarme della farina, semi ammollati, grano,sorgo o altri semi immaturi che trovo ....crescono a dismisura .... e tutto a beneficio dei novelli e della coppia :lol:
sono andato alla ricerca di alcuni appunti che avevo scritto qualche anno fà inerente alle proteine e grassi ...
orzo gr 100
girasole sgusciato gr 100
grano saraceno sgusciato gr 100
soja gr 200
piselli secchi gr 300
percentuali di proteine e grassi = ..Pr 23.60 circa ... Gr 6.9 circa
________________________________________________________________________________________________________
riso gr 100
girasole gr 100
mais gr 100
soja gr 200
sorgo gr 100
piselli gr 300
riso gr 100
percentuali di proteine e grassi = ... Pr 21 circa ...Gr 7.8 circa
________________________________________________________________________________________________________
il tutto và macinato e ben miscelato .... unica pecca .. bisogna abituare i soggetti a mangiarlo ...
si può aggiungere il tuorlo dell'uovo sodo .. x offrire proteine e grassi animali ...e x renderlo + appetibile
in questo caso le % di proteine e grassi cambia ...
non deve essere umidito x nessun motivo ....
senza tuorlo sodo può rimanere a disposizione delle coppie x un paio di giorni ...
senza avere il bisogno di cambiarlo ogni 2/3 ore
(
[color=#FF8000]fai agli altri tutto quello che vorresti che gli altri facessero a te[/color]
Albatro
Messaggi: 599
Iscritto il: 8 gennaio 2006, 20:16

Re: Percentuali di proteine nel pastoncino d'allevamento.

Messaggio da Albatro »

nella giornata odierna mi sono rivolto ad una importante azienda produttrice di alimenti ornitologici. La mia richiesta era rivolta per sapere quali % di proteine avevano alcuni loro prodotti ( alimenti complementari) che servono per integrare/bagnare i pastoncini in commercio....ovvio che la domanda è stata posta in quanto sulle confezioni tali dati non erano presenti.

La risposta è stata strabiliante: non apportano sostanziale variazione alla razione alimentare.Tali dati non sono quindi disponibili perché ininfluenti sulla dieta.

Bene...se sono inifluenti..perchè dobbiamo prenderli...utilizziamo quelli o che ci forniscono i dati...o quelli che non ci costano niente...ad esempio acqua ( per bagnare un pastoncino) :roll: :roll:

Ps: Poniamo l'esempio di bagnare un pastoncino con acqua o con sostanze che non apportano nessuna variazione proteica.......diminuiamo enormente il valore nutrizionale del pastoncino!!! O no????
Ponete il caso delle pappe da imbecco...fate un pò i conti!!!! Se va bene il valore proteico dichiarato...dimezza!!!! :shock:
marco62
Messaggi: 2749
Iscritto il: 12 settembre 2007, 17:45

Re: Percentuali di proteine nel pastoncino d'allevamento.

Messaggio da marco62 »

Albatro ha scritto: nella giornata odierna mi sono rivolto ad una importante azienda produttrice di alimenti ornitologici. La mia richiesta era rivolta per sapere quali % di proteine avevano alcuni loro prodotti ( alimenti complementari) che servono per integrare/bagnare i pastoncini in commercio....ovvio che la domanda è stata posta in quanto sulle confezioni tali dati non erano presenti. :
cè differenza tra "bagnare" e "integrare" il primo serve ad umidire il pastoncino .....
lo stesso viene umidito (non da tutti gli allevatori) x vari motivi ....
più appetibilità .... oppure x evitare che la femmina debba ingerire delle quantità d'acqua da rendere "fluido" il pastoncino durante l'imbecco ....
integrare .... stà ad indicare un apporto di alimenti "utili" ... atti appunto ad integrare la dieta ...
tali alimenti possono essere minerali, proteici, vitaminici, ecc.
Albatro ha scritto: La risposta è stata strabiliante: non apportano sostanziale variazione alla razione alimentare.Tali dati non sono quindi disponibili perché ininfluenti sulla dieta.:
di norma tutti gli alimenti siano essi liquidi o in polvere ... apportano sempre qualcosa ....
sarebbe da conoscere con quali "ingredienti" sono stati realizzati tali alimenti ... :roll:
Albatro ha scritto: Bene...se sono inifluenti..perchè dobbiamo prenderli...utilizziamo quelli o che ci forniscono i dati...o quelli che non ci costano niente...ad esempio acqua ( per bagnare un pastoncino) :roll: :roll:

Ps: Poniamo l'esempio di bagnare un pastoncino con acqua o con sostanze che non apportano nessuna variazione proteica.......diminuiamo enormente il valore nutrizionale del pastoncino!!! O no????
Ponete il caso delle pappe da imbecco...fate un pò i conti!!!! Se va bene il valore proteico dichiarato...dimezza!!!! :shock:
se aggiungiamo alimenti che non apportano nessuna variazione ( non credo che esistano :roll: )
bisognerebbe sapere in che rapporto si aggiunge tali alimenti ....
nelle pappe da imbecco ... l'acqua che si aggiunge è talmente poca ... che le percentuali delle pappe .. non hanno cambiamenti significativi .....
cerco di spiegarmi meglio ....se la farina di mais che io utilizzo x la polenta da offrire agli uccelli ha una % proteica di 7 gr
utilizzando 200 gr di farina e mezzo litro di acqua (quantità ipotetica) io avrò circa il 14% di proteine su circa 600 grammi di polenta ....
utilizzando .. la pappa da imbecco ... le % di proteine ...o di altri valori ... si abbassano di pochi mg x etto ....poichè l'acqua utilizzata è pochissima ... in rapporto della polvere da miscelare .... :lol:
[color=#FF8000]fai agli altri tutto quello che vorresti che gli altri facessero a te[/color]
Albatro
Messaggi: 599
Iscritto il: 8 gennaio 2006, 20:16

Re: Percentuali di proteine nel pastoncino d'allevamento.

Messaggio da Albatro »

marco62 ha scritto: cerco di spiegarmi meglio ....se la farina di mais che io utilizzo x la polenta da offrire agli uccelli ha una % proteica di 7 gr
utilizzando 200 gr di farina e mezzo litro di acqua (quantità ipotetica) io avrò circa il 14% di proteine su circa 600 grammi di polenta ....
utilizzando .. la pappa da imbecco ... le % di proteine ...o di altri valori ... si abbassano di pochi mg x etto ....poichè l'acqua utilizzata è pochissima ... in rapporto della polvere da miscelare .... :lol:
Scusa Marco ma c'è una grossa pecca in quello che scrivi..la tua polenta avrà il 2% di proteine/100gr e non il 14%

Per quanto concerne invece le pappe da imbecco di solito la proporzione è di tanta acqua quanta polvere, se prendiamo l'acqua come proteine 0%...raddoppi il peso e dimezzi le proteine....

Non voglio fare nomi di aziende e/o prodotti...ma se mi viene indicato che "tale prodotto" è un alimento complementare e serve per inumidire il pastoncino....ebbene qualche cosa dovrà fornire????....No!!! Dall'utima mail giuntami a mia risposta loro mi dicono che tale alimento complementare è principalmente costituito di acqua..pertanto non apporta nessuna integrazione ( allora cosa lo prendo da fare se non aporta nulla???)...pertanto dovrò porrè il suo valore come quello dell'acqua e così mi diminuisce il valore proteico del mio pastoncino
marco62
Messaggi: 2749
Iscritto il: 12 settembre 2007, 17:45

Re: Percentuali di proteine nel pastoncino d'allevamento.

Messaggio da marco62 »

Albatro ha scritto:
marco62 ha scritto: cerco di spiegarmi meglio ....se la farina di mais che io utilizzo x la polenta da offrire agli uccelli ha una % proteica di 7 gr
utilizzando 200 gr di farina e mezzo litro di acqua (quantità ipotetica) io avrò circa il 14% di proteine su circa 600 grammi di polenta ....utilizzando .. la pappa da imbecco ... le % di proteine ...o di altri valori ... si abbassano di pochi mg x etto ....poichè l'acqua utilizzata è pochissima ... in rapporto della polvere da miscelare .... :lol:
Scusa Marco ma c'è una grossa pecca in quello che scrivi..la tua polenta avrà il 2% di proteine/100gr e non il 14%



forse mi sono espresso male :roll:
100 gr di mais = 7 gr di proteine
aggiungendo l'acqua .. il peso cresce .... e passa da 100 gr ad un ipotetico 300 gr ...
quindi io avrò i 7 gr di proteine sul totale del peso (300 gr)
non ho diviso la % ...
come puoi notare la scritta in rosso dice: 14 gr di proteine su circa 600gr di polenta e non su 100 gr
mi scuso se non ho scritto in modo chiaro ... pensavo di averlo fatto :oops:
[color=#FF8000]fai agli altri tutto quello che vorresti che gli altri facessero a te[/color]
marco62
Messaggi: 2749
Iscritto il: 12 settembre 2007, 17:45

Re: Percentuali di proteine nel pastoncino d'allevamento.

Messaggio da marco62 »

Albatro ha scritto:

Non voglio fare nomi di aziende e/o prodotti...ma se mi viene indicato che "tale prodotto" è un alimento complementare e serve per inumidire il pastoncino....ebbene qualche cosa dovrà fornire????....No!!! Dall'utima mail giuntami a mia risposta loro mi dicono che tale alimento complementare è principalmente costituito di acqua..pertanto non apporta nessuna integrazione ( allora cosa lo prendo da fare se non aporta nulla???)...pertanto dovrò porrè il suo valore come quello dell'acqua e così mi diminuisce il valore proteico del mio pastoncino
come detto sopra .. non credo che esistano alimenti liquidi (acqua compresa) che non apporti nulla ....
ma comunque anche l'acqua apporta il contenuto di cui è formata ....
chi risponde alle tue email ... forse non sà cosa scrive ....
se prendiamo l'acqua dal nostro rubinetto ... e la facciamo analizzare .. vedrai che oltre ai componenti chimici che la compongono ...contengono molte altre sostanze ... lo stesso vale x le acque che si trovano in natura .... :wink:
basta prendere una comunissima bottiglia di acqua e leggere sulla confezione ... ripeto ... probabilmente chi ti risponde ... non sà che cavolo scrivere [smilie=074.gif] .... :wink:
[color=#FF8000]fai agli altri tutto quello che vorresti che gli altri facessero a te[/color]
Albatro
Messaggi: 599
Iscritto il: 8 gennaio 2006, 20:16

Re: Percentuali di proteine nel pastoncino d'allevamento.

Messaggio da Albatro »

marco62 ha scritto:
Albatro ha scritto:

Non voglio fare nomi di aziende e/o prodotti...ma se mi viene indicato che "tale prodotto" è un alimento complementare e serve per inumidire il pastoncino....ebbene qualche cosa dovrà fornire????....No!!! Dall'utima mail giuntami a mia risposta loro mi dicono che tale alimento complementare è principalmente costituito di acqua..pertanto non apporta nessuna integrazione ( allora cosa lo prendo da fare se non aporta nulla???)...pertanto dovrò porrè il suo valore come quello dell'acqua e così mi diminuisce il valore proteico del mio pastoncino
come detto sopra .. non credo che esistano alimenti liquidi (acqua compresa) che non apporti nulla ....
ma comunque anche l'acqua apporta il contenuto di cui è formata ....
chi risponde alle tue email ... forse non sà cosa scrive ....
se prendiamo l'acqua dal nostro rubinetto ... e la facciamo analizzare .. vedrai che oltre ai componenti chimici che la compongono ...contengono molte altre sostanze ... lo stesso vale x le acque che si trovano in natura .... :wink:
basta prendere una comunissima bottiglia di acqua e leggere sulla confezione ... ripeto ... probabilmente chi ti risponde ... non sà che cavolo scrivere [smilie=074.gif] .... :wink:
E' ovvio che anche l'acqua apporta qualcosa.....basta pensare ai sali minerali in essa contenuti...tuttavia a domanda specifica ( protidi, lipidi, carboidrati) non mi è stato risposto..anzi, dicendomi che è quasi maggiormente acqua mi è stato specificato che protidi e lipidi=0%...pertanto...perchè spendere 7€/lt quando l'acqua ha la stessa funzione???

Non è il primo produttore che non mi fornisce...o addirittura manco mi risponde...in merito ai prodotti da loro commercializzati...facendo anche delle gaffe clamorose...tipo il caso in questione...alla fine che cosa ne deriva, od almeno io cosa penso??? Che tanti produttori vivono con dei prodotti...come dice Eliseo....perchè vanno di moda...ma alla fine non sanno giustificare il motivo percui si debbano utilizzare..... [smilie=041.gif] [smilie=041.gif] business?????
Poepila
Messaggi: 3952
Iscritto il: 26 marzo 2005, 18:30

Re: Percentuali di proteine nel pastoncino d'allevamento.

Messaggio da Poepila »

:lol: :lol:

Marco sai bene come la penso, ma penso tutti gli amici del FORUM .
Usare prodotti per integrare ho migliorare un prodotto , significa che
sul mercato, mettono dei prodotti SCADENTI. Se un prodotto e stato
creato con quelle qualità INDICATE E SPECIFICHE per l'allevamento,
penso che sia stato creato a DOC. Ma da quello che leggo non e così,
leggo che e una corsa all' integrazione , integrazione di cose anche
assurde. Per integrazione, di un prodotto specifico , devo avere anche,
una connessione, di quello che metti al suo interno. Ma leggo, che mettono
senza pensare. in breve e come un mio GRANDE amico , che alla fine mi
chiama e mi dice che C....o ho combinato!
Prima di aumentare le proteine ,ho altro devo fare , un passo indietro e
dire sarà ottimo con quel prodotto, ho contrario?. Sarà compatibile con
quello che l 'industria offre?
Ma il finale e anche questo il tipo di animale e specie, il far bisogno
giornaliera della specie ho soggetto, lo spazio che hanno voliera ho
gabbia, allevamento interno ho esterno. Mai leggo queste informazioni
leggo solo la corsa all'alterazione dei prodotti. Perchè ogni soggetto ho
specie hanno il loro far bisogno giornaliero di proteine e altro.

:) :)
[b][color=#FF0000]Io sono resterò un misero allevatore..(sono gli
altri i veri allevatori[/color][/b]
[b]OCCHIO al Lupo cattivo dal nome ALLEVATORE[/b]
ultrasmilano
Messaggi: 450
Iscritto il: 1 ottobre 2007, 11:22

Re: Percentuali di proteine nel pastoncino d'allevamento.

Messaggio da ultrasmilano »

pastoncino industriale con 22% di proteine e polenta di mais all'uovo con aggiunta di proteine, anche questa con 22-23% di proteine! per il periodo iniziale va bene così poi dopo la seconda settimana diminuisco di qualche punto percentuale le proteine diluendo i preparati!
26-28% di proteine secondo me dario è un pò troppo esagerato e inutile...anche su uccelli(una rivista ornitologica) riportano queste percentuali per l'allevamento iniziale e lo svezzamento
parere personale
saluti
[color=#FF0000][size=100][b]R.N.A. 73LS[/b][/size][/color]
Albatro
Messaggi: 599
Iscritto il: 8 gennaio 2006, 20:16

Re: Percentuali di proteine nel pastoncino d'allevamento.

Messaggio da Albatro »

Ho letto in questi giorni un artico su I.O. in merito all'ottimo valore proteico della farina di ceci, da utilizzare appunto come integratore per pastoncini, in quanto, essendo una leguminosa oltre ad avere % proteiche maggiori dei cereali contiene aminoacidi essenziali di cui sono carenti i cereali.

L'unico dubbio che mi sorge è quando nell'articolo si parla di caroteni e xantofille, contenuti appunto in tale farina, ottimi pigmentanti naturali....

Qualcuno sa, da esperienza diretta, se porta problemi di colorazione???
gabriele
Messaggi: 1222
Iscritto il: 23 aprile 2007, 17:48

Re: Percentuali di proteine nel pastoncino d'allevamento.

Messaggio da gabriele »

farina di ceci l'ho usata.........
ma ho dovuto toglierla.... non toccavano neanche il pastone....
ho invece messo delle lenticchie tritate (a formare una farina) e si sono abituati in un mesetto... ne metto veramente poca..
e la dose la aumento a poco a poco...........

forse dovrei rivalutare la farina di ceci..( si trova al supermarket) mentre le lenticchie devo tritarle io con un macinacaffè
PAZIENZA E COSTANZA RIPAGANO SEMPRE
rna: sv690
ANTONIO.CT
Messaggi: 65
Iscritto il: 29 ottobre 2007, 19:10

Re: Percentuali di proteine nel pastoncino d'allevamento.

Messaggio da ANTONIO.CT »

per ulteriore informazione la farina di soia contiene piu' proteine di quella di ceci,qualcuno l'ha provata?
Antonio.ct
ANTONIO.CT
Messaggi: 65
Iscritto il: 29 ottobre 2007, 19:10

Re: Percentuali di proteine nel pastoncino d'allevamento.

Messaggio da ANTONIO.CT »

per ulteriore informazione la farina di soia contiene piu' proteine di quella di ceci;qualcuno l'ha provata?
Antonio.ct
cardellinolutino
Messaggi: 9
Iscritto il: 2 novembre 2005, 21:10

Re: Percentuali di proteine nel pastoncino d'allevamento.

Messaggio da cardellinolutino »

lancashire, potresti inviarmi il programmino di calcolo delle proteine. Io ne ho compilato uno in exell molto semplice e vorrei se possibile confrontarlo per vedere se sbaglio qualche passaggio. Ti ringrazio anticipatamente della tua disponibilità.
e-mail : biagio.damore@tele2.it
rosa
Messaggi: 2
Iscritto il: 14 settembre 2009, 14:56

Re: Percentuali di proteine nel pastoncino d'allevamento.

Messaggio da rosa »

scusate vorrei sapere una cosa ma il cous cous deve cuocere o mischiarlo crudo?
rosa
Messaggi: 2
Iscritto il: 14 settembre 2009, 14:56

Re: Percentuali di proteine nel pastoncino d'allevamento.

Messaggio da rosa »

scusa,il cous cous deve essere cotto oppure crudo?
marco62
Messaggi: 2749
Iscritto il: 12 settembre 2007, 17:45

Re: Percentuali di proteine nel pastoncino d'allevamento.

Messaggio da marco62 »

rosa ha scritto:scusa,il cous cous deve essere cotto oppure crudo?
il cous cous può essere somministrato secco ("crudo" ma crudo non è) ... oppure inumidito con dell'acqua preferibilmente tiepida...
qui troverai le informazioni che ti servono buona lettura :wink:
http://www.hobbyuccelli.it/community/fo ... 3e1#p97645
[color=#FF8000]fai agli altri tutto quello che vorresti che gli altri facessero a te[/color]
testarossa
Messaggi: 2
Iscritto il: 29 dicembre 2009, 21:45

Re: Percentuali di proteine nel pastoncino d'allevamento.

Messaggio da testarossa »

Ciao a tutti, sono Massimo, e allevo i Diamanti di Gould.
Questa discussione è aperta da un pò, ma l'ho scoperta da poco proprio perchè stavo indagando sull'argomento.
Avrei una domanda per Dario, che tutto sommato mi sembra che con molta chiarezza ha portato avanti questa discussione:
Chiarito che la percentuale di proteine deve stare sul 25% e non meno, pensando ai Gould mi puoi consigliare quale pastoncino e sè come lo integri per arrivare a questa percentuale?
Spero di essere stato chiaro, resto in attesa di una risposta
Ciao Massimo
Dario
Site Admin
Site Admin
Messaggi: 984
Iscritto il: 18 marzo 2005, 22:30

Re: Percentuali di proteine nel pastoncino d'allevamento.

Messaggio da Dario »

Ciao,
attualmente sto utilizzando un pastoncino secco che di base ha una percentuale di proteine gregge pari a 22 al quale aggiungo la spirulina della Pagnini con la quale mi trovo ormai molto bene da diversi anni.
Per quanto riguarda il pastone posso dirti che in questi anni ho spesso cambiato marca e tipo perchè sono sempre alla ricerca del prodotto "ideale" almeno per quelle che sono le mie esigenze.
Nello specifico posso dire che almeno i miei Gould preferiscono il pastone morbido a quello secco, ma alla lunga l'utilizzo di pastone morbido con aggiunga di proteine (per incrementare il valore proteico) ha provocato (almeno nel mio caso) problemi di ingrossamento del fegato in alcuni soggetti.

Attualmente, come ti dicevo, sto utilizzando un pastone secco che già di suo ha una percentuale di proteine gregge del 22%, ma è meno gradito rispetto al morbito. Forse è solo questione di abitudine e ci vorrà del tempo.

Molti amici che allevano esotici usano mischiare in parti uguali pastone secco con pastone morbido ottenendo così un pastone semi-secco che offre ottimi risultati in termini di appetibilità. Naturalmente in questo caso il valore proteico si abbassa notevolmente, poi naturalmente tutto dipende dai pastoni utilizzati e dai rispettivi valori proteici.

Personalmente oltre al pastone somministro sempre l'uovo sodo (durante la fase di allevamento dei novelli) poichè anche se non è molto proteico, a differenza di molti prodotti che sono in commercio e che aggiunti al pastone alzano mlto il valore proteico, è comunque un'ottima fonte di proteine nobili e di vitamine in generale. Naturalmente devi avere l'accortenza di rinnovarlo ogni giorni e di lavare con cura le mangiatoie.

Naturalmente non dimentichiamoci che i diamanti di Gould sono uccelli granivori e che la loro dieta base è composta da semi e che non bisogna mai esagerare con le proteine, infatti è bene aumentare il valore proteico solo durante il periodo di allevamento ed eventualmente durante la muta (mantenendole comunque più basse). Infatti io ad esempio l'uovo sodo e il pastone proteico lo somministro solo alle coppie con figli da svezzare e solo per il periodo in cui i figli vengono alimentati dai genitori.

Come in ogni cosa ognuno ha le proprie idee e le proprie convinzioni e io in questa fase della mia vita da allevatore sono ancora alla ricerca del metodo perfetto ed essendo io una persona precisa per carattere ogni anno faccio degli "esperimenti" o per meglio dire delle prove per ottenere il prodotto che mi possa garantire il giusto equilibrio tra le sostanze nutritive (a seconda del periodo: allevamento, muta, riposo, ecc) e che quindi mi garantisca un miglioramento della salute fisica dei miei uccelli.

Spero di aver risposto alle tue domande, in caso resto a tua (e di tutti gli altri) disposizione per eventuali chiarimenti. In tal caso posta pure nel forum.... sarò felice di dare il mio piccolo contributo.

Ciao
Vivi come se fosse l'ultimo giorno della tua vita....
e pensa come se non dovessi morire mai...!
testarossa
Messaggi: 2
Iscritto il: 29 dicembre 2009, 21:45

Re: Percentuali di proteine nel pastoncino d'allevamento.

Messaggio da testarossa »

Ciao Dario, ti ringrazio per la risposta esauriente, anche io concordo per il pastone secco ma.....non ne conosco con un valore proteico così alto mi puoi indicare qual'è?
Per l'uovo sodo proverò, ma immagino che va sostituito ogni giorno vero?
Inoltre nei primi giorni di allevamento dove il valore proteico è più importante i semi debbono essere sempre a disposizione?
Grazie Ciao Massimo Piccini
Dario
Site Admin
Site Admin
Messaggi: 984
Iscritto il: 18 marzo 2005, 22:30

Re: Percentuali di proteine nel pastoncino d'allevamento.

Messaggio da Dario »

Ciao,
si io i semi li lascio sempre a disposizione e durante il periodo dell'allevamento aumento la percentuale di scagliola.
L'uovo lo sostituisco ogni giorno e gli aggiungo un pò di pastone (dopo aver tritato l'uovo) giusto per asciugarlo, ma puoi somministrare anche l'uovo assoluto.
Vivi come se fosse l'ultimo giorno della tua vita....
e pensa come se non dovessi morire mai...!
Poepila
Messaggi: 3952
Iscritto il: 26 marzo 2005, 18:30

Re: Percentuali di proteine nel pastoncino d'allevamento.

Messaggio da Poepila »

:D :D

Ma scrivete e scrivete sempre le solite cose. Ma tutte le proteine e Vitamine
SERVONO veramente??? Provate a pensare un po e poi parlate. Posso dire che SI
obbliga a mangiare tutto quello che vogliamo dare NOI . Ma in Natura tutte queste
proteine le trovano (non scrivete che mangiano insetti e altro) In Natura il movimento
di un soggetto e enorme. La fatica nella cerca di quel seme e insetto e lungo e faticoso.
I nostri soggetti stanno nelle gabbie da 60 cm se tutto e OK. Leggo gabbie da 45 cm .
per cui pensate a questo. date le proteine e Vitamine per il loro far bisogno. Perchè
più delle volte si crea più danni.

:) :)
[b][color=#FF0000]Io sono resterò un misero allevatore..(sono gli
altri i veri allevatori[/color][/b]
[b]OCCHIO al Lupo cattivo dal nome ALLEVATORE[/b]
Dario
Site Admin
Site Admin
Messaggi: 984
Iscritto il: 18 marzo 2005, 22:30

Re: Percentuali di proteine nel pastoncino d'allevamento.

Messaggio da Dario »

Carissimo amico Eliseo,
conosci benissimo la stima, l'affetto e il rispetto che provo per te, ma questa volta devo proprio contraddirti perchè forse sei stato tu a scrivere senza pensare prima.
Nel mio topic ho precisato che si sta parlando di uccelli granivori e nonostante ciò sono sempre fermamente convinto che durante la fase di allevamento è fondamentale incrementare il valore proteico e nutritivo affinchè la prole possa crescere e svilupparsi per il meglio.
E' una mia idea che mi sono fatto negli anni osservando il comportamento degli uccelli e leggendo articoli e ricerche di allevatori, esperti ed ornitologici.

Stiamo facendo una discussione molto bella, interessante ed utile.
Non c'è cosa più bella, per una società civile, del confronto libero ed aperto.
Eliseo quando dici:

Codice: Seleziona tutto

La fatica nella cerca di quel seme e insetto e lungo e faticoso.
stai commettendo una svista...... perchè se pur vero quello che tu dici ma è valido solo per i genitori, mentre noi facciamo riferimento ai pullus! Ai pullus che sono nel nido, al caldo e belli fermi (quindi non si stancano e non bruciano calorie), poco importa se i genitori hanno fatto i km per catturare un imbeccata di insetti, a loro importa solo di ricevere l'imbeccata di insenti e quindi dall'alto valore nutritivo.
Non dimentichiamoci che molte specie di uccelli preferiscono riprodursi in periodi dell'anno in cui i semi sono allo stato lattiginoso poichè più nutrienti e ricchi di proteina vegetale.

Poi se vogliamo entrare nello specifico e quindi parlo del Diamante di Gould (ma il discorso vale anche per altri), basta leggere qualche articolo che parla della vita in natura del Diamante di Gould per appurare che durante la riproduzione è stato osservato che questo uccello cambia le proprie abitudini alimentari, prettamente granivoro, per alimentarsi di insetti soprattutto nei primi giorni di vita dei pullus.
Ho visto personalmente dei passeri alimentarsi ripetutamente di formiche volanti (non conosco il nome preciso) e credo che qui nessuno possa dire che il passero nostrano è un uccello granivoro. Lo stesso vale per tanti altri uccelli che ora non sto qui ad elencare.

Ritornando all'allevamento, è naturale che non bisogna esagerare perchè il troppo storpia e proprio per questo motivo nel mio precedente topic dicevo e sottolineavo che l'uovo sodo (ad esempio) lo somministro solo alle coppie con i pullus perchè alla fine sono proprio i pullus che necessitano di un incremento di proteine e sostanze nutritive per la crescita e lo svezzamento.

Personalmente resto sempre e comunque fermo della mia idea, ovvero che durante la riproduzione è fondamentale aumentare il valore proteico e quindi nutritivo dell'alimentazione!!!
Naturalmente se tu la pensi diversamente, io rispetto la tua opinione, ma certo non puoi pretendere che io o altri amici del forum la dobbiamo pensare come te! Ognuno è libero di pensarla come vuole e ben venga il confronto e le discussioni perchè questo è il modo migliore per crescere ed ampliare le proprie conoscenze!
Il mondo è bello perchè è vario.

Naturalmente, caro Eliseo, sei un'amico e ti conosco anche abbastanza bene e so che tu sei d'accordo con me quando dico che ognuno ha le proprie idee e che ognuno è libero di pensare e dire ciò che sente (sempre in modo pacato ed educato) e soprattutto immagino che anche tu sei con me quando dico che il confronto diretto è un modo bellissimo per ampliare le proprie conoscenze e questo forum si basa proprio su questo concetto.

Buona domenica a tutti.
Ciao
Vivi come se fosse l'ultimo giorno della tua vita....
e pensa come se non dovessi morire mai...!
Poepila
Messaggi: 3952
Iscritto il: 26 marzo 2005, 18:30

Re: Percentuali di proteine nel pastoncino d'allevamento.

Messaggio da Poepila »

:D :D

DARIO : - La mia domanda era questa:-
Ma tutte le proteine e Vitamine SERVONO veramente
???
E come una corsa, ma la corsa a volte porta fuori strada. Questo e il
concetto DARIO
fermamente convinto che durante la fase di allevamento è fondamentale
incrementare il valore proteico e nutritivo affinchè la prole possa crescere
e svilupparsi per il meglio
Ti potrei dire di tanti anni fa ma tanti come si allevava i fringuelli -Capinere
ecc ecc. Era un Mondo ben diverso .Ok ora sul mercato trovi di tutto, ma il concetto
resta sempre quello. Tutte le Proteine e le Vitamine servono???
Ho siamo sempre alla corsa alla moda questo e il concetto. Incrementare in parte
sarebbe OK. Ma da tenere conto di tanti fattori. Il poco movimento dei soggetti
porta a volta a avere i riproduttori OBESI. E poi leggiamo le solite cose, che non
scrivo perchè sarebbe il solito clone. Perchè qua si legge proteine al 25%.

:D :D

Dario Dopo una bella mangiata - non pensi che andrai a fare la solita partita con
gli amici a calcetto?? Ma se mangi leggero certamente andrai. [smilie=041.gif] [smilie=041.gif]
[b][color=#FF0000]Io sono resterò un misero allevatore..(sono gli
altri i veri allevatori[/color][/b]
[b]OCCHIO al Lupo cattivo dal nome ALLEVATORE[/b]
lancashire
Messaggi: 1355
Iscritto il: 15 settembre 2005, 16:17

Re: Percentuali di proteine nel pastoncino d'allevamento.

Messaggio da lancashire »

lancashire ha scritto: ... Il tenore proteico degli insetti è di circa il 33% e normalmente i nidacei vengono imbeccati con insetti ...
Mi scuso e rettifico.
Un insetto è composto di carne = proteine, ma anche di zampe ed ali = cheratina (proteine insolubili) e di ....

In giro non si trovano informazioni sui valori alimentari degli insetti se non esiccati.
Unico riferimento possibile è quello con le proteine di un buon filetto di manzo = proteine 18,15 %
http://www.valori-alimenti.com/nutrizio ... a13926.php
a cui occorre doverosamente sottrarre una ipotetica percentuale di zampe, ali ...
[color=#0000BF][b]Lino[/b] (Non allevatore 46FT) Skype = superelabora[/color]
[color=#BF0000][i]«Due cose sono infinite: l'universo e la stupidità umana, ma riguardo l'universo ho ancora dei dubbi.»

«E' più facile spezzare un atomo che un pregiudizio.»

Albert Einstein .[/i][/color]
leomoro
Messaggi: 8
Iscritto il: 12 ottobre 2020, 13:46

Re: Percentuali di proteine nel pastoncino d'allevamento.

Messaggio da leomoro »

ritengo che per l imbecco dei nidiacei dei canarini occorra un pastone con circa il 20% di proteine ed il 2 o 3 % di grassi e fibbre
Rispondi