Consigli per Cardellino e Cardinalino

Cardellini,verdoni,ciuffolotti,lucherini,organetti,ecc

Moderatore: lory939

Giampiero
Moderatori
Moderatori
Messaggi: 1626
Iscritto il: 15 luglio 2015, 0:24

Re: Consigli per Cardellino e Cardinalino

Messaggio da Giampiero » 9 febbraio 2019, 10:17

canary21 ha scritto:
9 febbraio 2019, 9:37
Discussione appassionante. Il fenomeno della cattura è evidentemente esteso a tutta la penisola, ed è deprecabile. Ma quanto incidono sulla progressiva estinzione del cardellino l'uso indiscriminato di pesticidi, la potatura fuori stagione, l'incremento dei corvidi? Se non ci fosse tutta questa stratificazione normativa e questa differenziazione di regolamenti che variano da provincia, non è che si invoglierebbe le persone a non acquistare più soggetti di cattura? Io sono napoletano e da piccolo amavo i cardellini, tutt'ora li amo ma da più di quindici anni non ne ho più e non ci tengo proprio.. Ho solo canarini e non tornerò più indietro perché mi danno più soddisfazione. Avete mai sentito come cantano i cardellini baliati dai canarini? Vedo mutazioni, cardellini gialli....per me quelli non sono cardellini. E gli incardellati certo robusti, ma provate a metterli vicino a un canarino e vedere cosa vi trovate in gabbia dopo qualche mese. Buona giornata a tutti!
Per me , lo scopo di creare ceppi di cardellino in cattività è proprio quello di preservare gli esemplari in natura , anche se , come hai detto tu stesso , la cattura indiscriminata non è l'unica causa del calo demografico di questa specie .
Diverse specie , considerate oramai sull'orlo dell'estensione , sono state reintrodotte con successo in natura grazie alla collaborazione degli allevatori .
Penso che ci voglia tempo per sensibilizzare la gente a comportarsi in modo etico ...ma siamo sulla buona strada .

Perdonami , ma non ho capito le tue considerazioni lull'incardellato . Puoi spiegare meglio ?
Saluti

ASSISTENZA CLIENTI

tel: 0823 14 99 478
cell: 389 24 90 671
shop@hobbyuccelli.it

Hobby Uccelli Shop

Per i tuoi acquisti ornitologici affidati ai professionisti!
Su Hobby Uccelli Shop trovi solo i migliori prodotti ed accessori per uccelli.
Prodotti disponibili in pronta consegna con SPEDIZIONE GRATIS in tutta Italia.
Vai al negozio online
lory939
Moderatori
Moderatori
Messaggi: 2267
Iscritto il: 16 febbraio 2016, 10:25
Località: Lanzo d intelvi (como)

Re: Consigli per Cardellino e Cardinalino

Messaggio da lory939 » 9 febbraio 2019, 12:08

Non vale solo x i cardellini,pure fino 2 anni fa un espositore di verdoni che partecipava a vari campionati, mi chiese se avevo o conoscevo gente che ne avesse qualche bel soggetto di cattura che utilizzava x rinsanguare,quindi non vale solo x i cardellini il discorso...perché i major non si possono più importare se no sarebbe idem...il primo che comprai nel 2003 lo pagai 180 euro,d importazione e senza anello.cattura in sintesi.

canary21
Messaggi: 205
Iscritto il: 13 maggio 2009, 14:50

Re: Consigli per Cardellino e Cardinalino

Messaggio da canary21 » 9 febbraio 2019, 13:23

Volevo dire, Giampiero, che un incardellato, per quanto possa imparare il canto del cardellino alla perfezione, inevitabilmente tende a copiare ciò che sente intorno. Ovviamente ognuno sceglie ed alleva i soggetti che ritiene più congrui al suo gusto, ma pensare che un incardellato possa mantenere il suo canto da cardellino negli anni, senza stare in un ambiente in cui si hanno i canarini, e' utopia perché -come voi mi insegnate- l'ibrido canterà da canarino.


Giampiero ha scritto:
9 febbraio 2019, 10:17
canary21 ha scritto:
9 febbraio 2019, 9:37
Discussione appassionante. Il fenomeno della cattura è evidentemente esteso a tutta la penisola, ed è deprecabile. Ma quanto incidono sulla progressiva estinzione del cardellino l'uso indiscriminato di pesticidi, la potatura fuori stagione, l'incremento dei corvidi? Se non ci fosse tutta questa stratificazione normativa e questa differenziazione di regolamenti che variano da provincia, non è che si invoglierebbe le persone a non acquistare più soggetti di cattura? Io sono napoletano e da piccolo amavo i cardellini, tutt'ora li amo ma da più di quindici anni non ne ho più e non ci tengo proprio.. Ho solo canarini e non tornerò più indietro perché mi danno più soddisfazione. Avete mai sentito come cantano i cardellini baliati dai canarini? Vedo mutazioni, cardellini gialli....per me quelli non sono cardellini. E gli incardellati certo robusti, ma provate a metterli vicino a un canarino e vedere cosa vi trovate in gabbia dopo qualche mese. Buona giornata a tutti!
Per me , lo scopo di creare ceppi di cardellino in cattività è proprio quello di preservare gli esemplari in natura , anche se , come hai detto tu stesso , la cattura indiscriminata non è l'unica causa del calo demografico di questa specie .
Diverse specie , considerate oramai sull'orlo dell'estensione , sono state reintrodotte con successo in natura grazie alla collaborazione degli allevatori .
Penso che ci voglia tempo per sensibilizzare la gente a comportarsi in modo etico ...ma siamo sulla buona strada .

Perdonami , ma non ho capito le tue considerazioni lull'incardellato . Puoi spiegare meglio ?
Saluti

Giampiero
Moderatori
Moderatori
Messaggi: 1626
Iscritto il: 15 luglio 2015, 0:24

Re: Consigli per Cardellino e Cardinalino

Messaggio da Giampiero » 9 febbraio 2019, 14:10

Ovviamente si , dato che i fringillidi formano il proprio canto per imitazione .
In merito a quanto detto in precedenza : Non dimentichiamo che anche il canarino domestico proviene dalla cattura di esemplari selvatici . Il tempo e la selezione in cattività ne hanno poi fatto una specie tutta nuova ; lontano parente del suo conspecifico ancestrale .
Sta di fatto che .... chi si sognerebbe , oggi , di andare a rompere gli zebedei ai Canarini selvatici ?!
Non si può dire ,anche in questo caso che , anche se indirettamente , la cattività abbia salvaguardato la specie ? :D
Ps.
Sul fatto che un incardellato possa modificare il canto nel corso del tempo (dopo averne formato uno suo) ho qualche perplessità ma , se ne hai testimonianza , non la metto in dubbio .

lory939
Moderatori
Moderatori
Messaggi: 2267
Iscritto il: 16 febbraio 2016, 10:25
Località: Lanzo d intelvi (como)

Re: Consigli per Cardellino e Cardinalino

Messaggio da lory939 » 9 febbraio 2019, 17:50

Il canarino secondo me é inattaccabile sul canTo a differenza dei fringillidi...lasciando stare le razze da canto naturalmente,parlo di normalissimi sassoni insomma , non ho mai avuto canarini che fraseggiano versi di indigeni....verdoni lucherini e cardellini si è non poco se sono nati con intorno canarini..pure ciuffolotti col cip della canarina ho visto fare...pure gli ibridi dicono abbiano bisogno un rinfresco di memoria col cd o copiano rumorì e canti di uccelli (pure liberi) attorno a loro..con un canarino vicino dimenticherebbe quanto gli é stato imparato,poco ma sicuro...il canto del canarino non subisce influenze alcune a quanto pare.sarebbe da far allevare canarini a una coppia di cardellini isolati e vedere cosa diavolo cantano l anno dopo..per me sarebbero irremovibili, cantando il loro canto da canarino naturale senza imitazioni dei falsi genitori.

GennyBest
Messaggi: 226
Iscritto il: 13 ottobre 2018, 14:57
Località: Napoli

Re: Consigli per Cardellino e Cardinalino

Messaggio da GennyBest » 9 febbraio 2019, 19:41

Ciccio75 ha scritto:
9 febbraio 2019, 9:07
Ciao genny, di solito quando ordinavo gli anellini calcolavo 12 anelli per coppia , meglio abbondare visto il costo irrisorio, di solito il quarto o quinto giorno anellavo il tardo pomeriggio , la femmina una volta nel nido non rompeva le scatole. La mattina seguente dopo aver messo il pastone aspettavo che finisse l'imbeccata ai pulli e inserivo la vaschetta per il bagnetto, così facendo avevo tutto il tempo per controllare che non li avesse sfilati. Per quanto riguarda gli uccelli di cattura, io farei fare un mese di carcere a chi li vende e chi li detiene, voglio vedere come calano le richieste!! Buon wk a tutti... Ciccio
Infatti, sono d’accordo con te! Per questo motivo chiedo tutte le informazioni possibili a livello legale prima di acquistarli.

pier lorenzo orione
Messaggi: 17002
Iscritto il: 25 giugno 2009, 15:17

Re: Consigli per Cardellino e Cardinalino

Messaggio da pier lorenzo orione » 11 febbraio 2019, 16:21

su fb c'è il video di un canarino giallo che canta da cardellino

lory939
Moderatori
Moderatori
Messaggi: 2267
Iscritto il: 16 febbraio 2016, 10:25
Località: Lanzo d intelvi (como)

Re: Consigli per Cardellino e Cardinalino

Messaggio da lory939 » 11 febbraio 2019, 20:29

pier lorenzo orione ha scritto:
11 febbraio 2019, 16:21
su fb c'è il video di un canarino giallo che canta da cardellino
Appena riesco e se la trovo son proprio curioso di sentirlo :wink:

GennyBest
Messaggi: 226
Iscritto il: 13 ottobre 2018, 14:57
Località: Napoli

Re: Consigli per Cardellino e Cardinalino

Messaggio da GennyBest » 28 febbraio 2019, 15:00

Raga vorrei acquistare adesso è non più a fine cove 2019, un cardellino nostrano o meglio una coppia 2018. Il problema è che qui a Napoli ne ho trovati alcuni che mi piacciono molto ( almeno dalle foto, poi verificherò da vicino ) con prezzi che variano da 50 a 100 per soggetto. Dopo alcune chiamate, alcuni non hanno l’anello e li scarto a prescindere, anche se a detta degli allevatori sono nati in gabbia, altri hanno l’anello ma non il cites. Potreste spiegarmi per filo e per segno con quale iter e quale documento, magari con foto ( se possibile ),posso fare un acquisto sicuro al 100%. Ovviamente la mia richiesta di aiuto va agli allevatori di fringillidi, che sanno di cosa parlo. Grazie

Peppecard
Messaggi: 531
Iscritto il: 26 gennaio 2016, 17:30

Re: Consigli per Cardellino e Cardinalino

Messaggio da Peppecard » 28 febbraio 2019, 16:05

Salve a tutti
Posso dire che anche in sicilia il cardellino mayor già da una decina d'anni si sta facendo strada e molti hanno abbandonato l'acquisto del nostrano di cattura. Anche se, il canto del nostarno non è paragonabile a quello dei mayor in vendita, quest'ultimo ha solo un minimo accenno di canto da cardellino. Sinceramente un po mi manca !!
Gli allevatori si indirizzano sui colori delle varie mutazioni da cui traggono guadagno e usano le cardelline ovaiole, facendo soldini.
Per l'amico che deve riprendere ad allevare dico di stare attenti ai gheppi.
Io ho avuto brutte esperinze!

pier lorenzo orione
Messaggi: 17002
Iscritto il: 25 giugno 2009, 15:17

Re: Consigli per Cardellino e Cardinalino

Messaggio da pier lorenzo orione » 28 febbraio 2019, 16:52

GennyBest ha scritto:
28 febbraio 2019, 15:00
Raga vorrei acquistare adesso è non più a fine cove 2019, un cardellino nostrano o meglio una coppia 2018. Il problema è che qui a Napoli ne ho trovati alcuni che mi piacciono molto ( almeno dalle foto, poi verificherò da vicino ) con prezzi che variano da 50 a 100 per soggetto. Dopo alcune chiamate, alcuni non hanno l’anello e li scarto a prescindere, anche se a detta degli allevatori sono nati in gabbia, altri hanno l’anello ma non il cites. Potreste spiegarmi per filo e per segno con quale iter e quale documento, magari con foto ( se possibile ),posso fare un acquisto sicuro al 100%. Ovviamente la mia richiesta di aiuto va agli allevatori di fringillidi, che sanno di cosa parlo. Grazie
intanto il cites non c'entra niente con i cardellini.Per poter allevare uccelli appartenenti alla fauna autoctona devi acquistare una coppia di soggetti anellati con anello inamovibile regolamentare FOI(tipo A x cardellini nostrani,Y x major) e certificato di cessione rilasciato dall'allevatore che te li ha ceduti.In seguito dovrai recarti all'ufficio caccia e pesca della tua provincia e richiedere autorizzazione alla detenzione fauna autoctona a scopo amatoriale.Se invece vuoi tenere solo uno o due soggetti x il canto ,senza farli riprodurre ,allora basta anello FOI e certificato di cessione ,sei esonerato dal permesso che è solo x gli allevatori che allevano x riproduzione.Capito?

GennyBest
Messaggi: 226
Iscritto il: 13 ottobre 2018, 14:57
Località: Napoli

Re: Consigli per Cardellino e Cardinalino

Messaggio da GennyBest » 28 febbraio 2019, 17:51

pier lorenzo orione ha scritto:
28 febbraio 2019, 16:52
GennyBest ha scritto:
28 febbraio 2019, 15:00
Raga vorrei acquistare adesso è non più a fine cove 2019, un cardellino nostrano o meglio una coppia 2018. Il problema è che qui a Napoli ne ho trovati alcuni che mi piacciono molto ( almeno dalle foto, poi verificherò da vicino ) con prezzi che variano da 50 a 100 per soggetto. Dopo alcune chiamate, alcuni non hanno l’anello e li scarto a prescindere, anche se a detta degli allevatori sono nati in gabbia, altri hanno l’anello ma non il cites. Potreste spiegarmi per filo e per segno con quale iter e quale documento, magari con foto ( se possibile ),posso fare un acquisto sicuro al 100%. Ovviamente la mia richiesta di aiuto va agli allevatori di fringillidi, che sanno di cosa parlo. Grazie
intanto il cites non c'entra niente con i cardellini.Per poter allevare uccelli appartenenti alla fauna autoctona devi acquistare una coppia di soggetti anellati con anello inamovibile regolamentare FOI(tipo A x cardellini nostrani,Y x major) e certificato di cessione rilasciato dall'allevatore che te li ha ceduti.In seguito dovrai recarti all'ufficio caccia e pesca della tua provincia e richiedere autorizzazione alla detenzione fauna autoctona a scopo amatoriale.Se invece vuoi tenere solo uno o due soggetti x il canto ,senza farli riprodurre ,allora basta anello FOI e certificato di cessione ,sei esonerato dal permesso che è solo x gli allevatori che allevano x riproduzione.Capito?
Scusa la domanda ignorante Pier, in realtà sapevo che il cites non serve per gli autoctoni... in merito al certificato di cessione,invece, che cosa è? Basta Un semplice foglio dove il signor ....... cede in data ed in luogo .... al signor .... il cardellino anellato ..... con tanto di firme apposte??? Oppure è un modello rilasciato da un ente in particolare?
Poi non basta essere iscritto alla foi ma bisogna chiedere il permesso per allevare all’ufficio caccia e pesca ?? Quali documenti sono richiesti?? Ci sono dei costi ?? Tipo bolli e tasse varie ?? Ogni volta che compro dei soggetti per la riproduzione devo comunicarlo allo stesso ufficio ?
Lo stesso discorso vale anche se volessi fare degli ibridi cardellino/canarina?
Scusa le tante domande Pier ma qui da noi le cose le facciamo in linea di massima non proprio seguendo le regole.

pier lorenzo orione
Messaggi: 17002
Iscritto il: 25 giugno 2009, 15:17

Re: Consigli per Cardellino e Cardinalino

Messaggio da pier lorenzo orione » 28 febbraio 2019, 18:35

il certificato di cessione è un semplice foglio in cui l'allevatore dichiara di cedere i soggetti con anello n°..specie sesso età ecc ,in rete ne trovi tanti facsimile.Poi si bisogna essere iscritti foi x avere gli anelli regolamentari ma anche richiedere autorizzazione detenzione,ci sono diversi documenti da presentare e bisogna pagare tassa regionale ,marche da bollo ecc ,l'elenco dei documenti te lo diranno all'ufficio caccia e pesca.l'autorizzazione dura 5 anni poi va rinnovata.x gli ibridi non serve nè anello nè autorizzazione in quanto non fanno parte di fauna autoctona.

GennyBest
Messaggi: 226
Iscritto il: 13 ottobre 2018, 14:57
Località: Napoli

Re: Consigli per Cardellino e Cardinalino

Messaggio da GennyBest » 28 febbraio 2019, 18:39

pier lorenzo orione ha scritto:
28 febbraio 2019, 18:35
il certificato di cessione è un semplice foglio in cui l'allevatore dichiara di cedere i soggetti con anello n°..specie sesso età ecc ,in rete ne trovi tanti facsimile.Poi si bisogna essere iscritti foi x avere gli anelli regolamentari ma anche richiedere autorizzazione detenzione,ci sono diversi documenti da presentare e bisogna pagare tassa regionale ,marche da bollo ecc ,l'elenco dei documenti te lo diranno all'ufficio caccia e pesca.l'autorizzazione dura 5 anni poi va rinnovata.x gli ibridi non serve nè anello nè autorizzazione in quanto non fanno parte di fauna autoctona.
Ho appena letto dall’ufficio regione Campania, in effetti serve l’autorizzazione anche per gli ibridi... dura dieci anni e devo chiedere ulteriori info al responsabile. Grazie mille Pier

pier lorenzo orione
Messaggi: 17002
Iscritto il: 25 giugno 2009, 15:17

Re: Consigli per Cardellino e Cardinalino

Messaggio da pier lorenzo orione » 28 febbraio 2019, 18:50

ogni regione ha regolamenti diversi ,siete ancora fortunati ,noi in liguria ogni 5 anni dobbiamo rinnovare autorizzazione con tutta la (costosa) trafila richiesta,ma x gli ibridi da noi non serve niente.

lory939
Moderatori
Moderatori
Messaggi: 2267
Iscritto il: 16 febbraio 2016, 10:25
Località: Lanzo d intelvi (como)

Re: Consigli per Cardellino e Cardinalino

Messaggio da lory939 » 28 febbraio 2019, 20:59

GennyBest ha scritto:
28 febbraio 2019, 15:00
Raga vorrei acquistare adesso è non più a fine cove 2019, un cardellino nostrano o meglio una coppia 2018. Il problema è che qui a Napoli ne ho trovati alcuni che mi piacciono molto ( almeno dalle foto, poi verificherò da vicino ) con prezzi che variano da 50 a 100 per soggetto. Dopo alcune chiamate, alcuni non hanno l’anello e li scarto a prescindere, anche se a detta degli allevatori sono nati in gabbia, altri hanno l’anello ma non il cites. Potreste spiegarmi per filo e per segno con quale iter e quale documento, magari con foto ( se possibile ),posso fare un acquisto sicuro al 100%. Ovviamente la mia richiesta di aiuto va agli allevatori di fringillidi, che sanno di cosa parlo. Grazie
Occhio Gianni,se un soggetto ha l anello ma non ha cites te lo dico io cosa significa: é un soggetto di cattura anellato con anello tipo X oppure tipo B che si applicano a soggetti di cattura con un po' d olio e vaselina.E ora ti dico perché dico questo: io se mi compro un cardello e il tipo non mi da il cites,stampo un modulo prestampato da internet compilando con i dati riportati sull anello,tramite rna conosco indirizzo nome e cognome andando sul sito foi...la firma basta uno scarabocchio,fa fede sempre e solo rna identificativo sull anello,quindi anche il non rilascio del cites non fa una mazza a termini di legge,te lo fai a casa,importante che l anellino sia tipo A e non tagliato e non di altre sigle..quindi chi ti dice che ha l anello ma non ha cites,é come avere il pane ma non i denti x mangiarlo...quindi chi ti fa un cites con anello non regolare??nessuno.chi può fare un cites x un soggetto acquistato e regolarmente anellato??chiunque.
Non state a prendere la legge x le pinze e poi fatevi fregare come il mio soci che ha preso cardellini (non 1 come vi dicevo ma ben 4) con anelli tagliati e con tanto di cessione!!!questo in Emilia a Reggio...a Napoli é risaputo oltreitalia che sono all ordine del giorno le fregature e uscito dall allevamento,difficilmente riavrai i tuoi soldi spesi

GennyBest
Messaggi: 226
Iscritto il: 13 ottobre 2018, 14:57
Località: Napoli

Re: Consigli per Cardellino e Cardinalino

Messaggio da GennyBest » 28 febbraio 2019, 21:23

lory939 ha scritto:
28 febbraio 2019, 20:59
GennyBest ha scritto:
28 febbraio 2019, 15:00
Raga vorrei acquistare adesso è non più a fine cove 2019, un cardellino nostrano o meglio una coppia 2018. Il problema è che qui a Napoli ne ho trovati alcuni che mi piacciono molto ( almeno dalle foto, poi verificherò da vicino ) con prezzi che variano da 50 a 100 per soggetto. Dopo alcune chiamate, alcuni non hanno l’anello e li scarto a prescindere, anche se a detta degli allevatori sono nati in gabbia, altri hanno l’anello ma non il cites. Potreste spiegarmi per filo e per segno con quale iter e quale documento, magari con foto ( se possibile ),posso fare un acquisto sicuro al 100%. Ovviamente la mia richiesta di aiuto va agli allevatori di fringillidi, che sanno di cosa parlo. Grazie
Occhio Gianni,se un soggetto ha l anello ma non ha cites te lo dico io cosa significa: é un soggetto di cattura anellato con anello tipo X oppure tipo B che si applicano a soggetti di cattura con un po' d olio e vaselina.E ora ti dico perché dico questo: io se mi compro un cardello e il tipo non mi da il cites,stampo un modulo prestampato da internet compilando con i dati riportati sull anello,tramite rna conosco indirizzo nome e cognome andando sul sito foi...la firma basta uno scarabocchio,fa fede sempre e solo rna identificativo sull anello,quindi anche il non rilascio del cites non fa una mazza a termini di legge,te lo fai a casa,importante che l anellino sia tipo A e non tagliato...quindi chi ti dice che ha l anello ma non ha cies,é come avere il pane ma non i denti x mangiarlo...quindi chi ti fa un cites con anello non regolare??nessuno.chi può fare un cites x un soggetto acquistato??chiunque.
Non state a prendere la legge x le pinze e poi fatevi fregare come il mio soci che ha preso cardellini (non 1 come vi dicevo ma ben 4) con anelli tagliati e con tanto di cessione!!!questo in Emilia a Reggio...a Napoli é risaputo oltreitalia che sono all ordine del giorno le fregature.
Si Lory in effetti la legge è molto cavillosa e già mi sta scocciando. Pensò seriamente di comprare un
Nostrano per il canto e tenerlo in casa . Ma per l’allevamento mi sembra di aver capito che con i mayor non avrei problemi, giusto ? Posso prenderne di anellati o senza e non devo dichiarare nulla! Posso poi tranquillamente anellarli ordinando anelli di tipo x. È corretto?

GennyBest
Messaggi: 226
Iscritto il: 13 ottobre 2018, 14:57
Località: Napoli

Re: Consigli per Cardellino e Cardinalino

Messaggio da GennyBest » 28 febbraio 2019, 21:25

Mi riferisco ai pulli che eventualmente nascerebbero da una mia coppia. Esattamente come faccio coi canarini.

lory939
Moderatori
Moderatori
Messaggi: 2267
Iscritto il: 16 febbraio 2016, 10:25
Località: Lanzo d intelvi (como)

Re: Consigli per Cardellino e Cardinalino

Messaggio da lory939 » 28 febbraio 2019, 21:29

Tu devi dichiararlo se decidi di allevarli,x un soggetto non ti dice nulla nessuno,neanche una coppia se anellati in ordine.non fare confusione,nostrani anellino tipo A,ibridi con nostrano tipoA, major tipo Y e ibridi con major tipo Y.per i major vale la stessa cosa dei nostrani,a meno che siano mutati (nostrani compresi).questultima dovrebbe essere valevole in tutti italia, e i mutati non han l obbligo di anello.almeno,son lombardo e qui funge cosi

lory939
Moderatori
Moderatori
Messaggi: 2267
Iscritto il: 16 febbraio 2016, 10:25
Località: Lanzo d intelvi (como)

Re: Consigli per Cardellino e Cardinalino

Messaggio da lory939 » 28 febbraio 2019, 21:34

Tu pensi che tutti denunciano il possesso di un cardello?conosco gente che non denuncia nemmeno l allevamento,ma han tutti soggetti anellati a regola d arte,soggetti che non riescono a anellare li svendono se major o regalano se nostrani ma se ne sbarazzano,x iscriversi a un associazione e avere anelli basta pagare dire che si allevano canarini se qualcuno ti chiede ,poi ordini gli anelli che ti pare.

GennyBest
Messaggi: 226
Iscritto il: 13 ottobre 2018, 14:57
Località: Napoli

Re: Consigli per Cardellino e Cardinalino

Messaggio da GennyBest » 28 febbraio 2019, 22:05

Tutto chiaro adesso.

Peppecard
Messaggi: 531
Iscritto il: 26 gennaio 2016, 17:30

Re: Consigli per Cardellino e Cardinalino

Messaggio da Peppecard » 28 febbraio 2019, 23:26

Bene! Lory come sempre dice con chiarezza la situazione e la realtà dei fatti.

GennyBest
Messaggi: 226
Iscritto il: 13 ottobre 2018, 14:57
Località: Napoli

Re: Consigli per Cardellino e Cardinalino

Messaggio da GennyBest » 1 marzo 2019, 8:29

lory939 ha scritto:
28 febbraio 2019, 21:34
Tu pensi che tutti denunciano il possesso di un cardello?conosco gente che non denuncia nemmeno l allevamento,ma han tutti soggetti anellati a regola d arte,soggetti che non riescono a anellare li svendono se major o regalano se nostrani ma se ne sbarazzano,x iscriversi a un associazione e avere anelli basta pagare dire che si allevano canarini se qualcuno ti chiede ,poi ordini gli anelli che ti pare.
Un ultima cosa però mi sfugge. Sai che sono iscritto foi da quest’anno e come tale potrei ordinare tranquillamente anelli di tipo x o y. Metti che compri allora coppie di cardellini ( anellati o meno a sto punto ) nostrani o mayor e non chieda alcuna autorizzazione alla regione per allevare ed inanello regolarmente i pulli per poi rivenderne alcuni come “ regolarmente “ inanellati. Non sarebbe come mettere la firma ad un reato ? Visto che dall’anello mi troverei le autorità direttamente fuori casa mia ? Io non lo farei!!! Quindi chi è così stupido da dare gli anelli per inanellare a suo nome???

lory939
Moderatori
Moderatori
Messaggi: 2267
Iscritto il: 16 febbraio 2016, 10:25
Località: Lanzo d intelvi (como)

Re: Consigli per Cardellino e Cardinalino

Messaggio da lory939 » 1 marzo 2019, 8:39

Difatti cosa ti ho detto?un soggetto o una coppia non ti dice nulla nessuno,però se cominci a immettere soggetti sul mercato con la tua targa,e per caso scatta un controllo a un privato che ha comprato da te,,controllano che ci sia l anello regolare inamovibile in primis e il rompiscatole potrebbe non fermarsi,verificando che chi l ha venduto abbia l autorizzazione.Quindi vengono a casa tua,controllano cosa detieni e se sarà una coppia sola e anellaTa nulla ti faranno peobabilmente,spiegando ti la prassi da seguire x metterti in regola,se hai tante coppie, oppure anche solo 1 soggetto senza anello,ti fan passare la voglia di vivere se trovi quello sbagliato.passi da allevatore a uccellatore e finisci pure sulla cronaca del giornale di paese

pier lorenzo orione
Messaggi: 17002
Iscritto il: 25 giugno 2009, 15:17

Re: Consigli per Cardellino e Cardinalino

Messaggio da pier lorenzo orione » 1 marzo 2019, 9:25

GennyBest ha scritto:
1 marzo 2019, 8:29
lory939 ha scritto:
28 febbraio 2019, 21:34
Tu pensi che tutti denunciano il possesso di un cardello?conosco gente che non denuncia nemmeno l allevamento,ma han tutti soggetti anellati a regola d arte,soggetti che non riescono a anellare li svendono se major o regalano se nostrani ma se ne sbarazzano,x iscriversi a un associazione e avere anelli basta pagare dire che si allevano canarini se qualcuno ti chiede ,poi ordini gli anelli che ti pare.
Un ultima cosa però mi sfugge. Sai che sono iscritto foi da quest’anno e come tale potrei ordinare tranquillamente anelli di tipo x o y. Metti che compri allora coppie di cardellini ( anellati o meno a sto punto ) nostrani o mayor e non chieda alcuna autorizzazione alla regione per allevare ed inanello regolarmente i pulli per poi rivenderne alcuni come “ regolarmente “ inanellati. Non sarebbe come mettere la firma ad un reato ? Visto che dall’anello mi troverei le autorità direttamente fuori casa mia ? Io non lo farei!!! Quindi chi è così stupido da dare gli anelli per inanellare a suo nome???
si può anellare a proprio nome soggetti di altri allevatori se anche tu allevi lo stesse specie ,basta fare un certificato di cessione con i numero anello e i tuoi dati e risultano del tuo allevamento ceduti regolarmente.per scoprirlo dovrebbero fare il test dna ,ma non credo proprio sia fattibile.

GennyBest
Messaggi: 226
Iscritto il: 13 ottobre 2018, 14:57
Località: Napoli

Re: Consigli per Cardellino e Cardinalino

Messaggio da GennyBest » 1 marzo 2019, 9:45

lory939 ha scritto:
1 marzo 2019, 8:39
Difatti cosa ti ho detto?un soggetto o una coppia non ti dice nulla nessuno,però se cominci a immettere soggetti sul mercato con la tua targa,e per caso scatta un controllo a un privato che ha comprato da te,,controllano che ci sia l anello regolare inamovibile in primis e il rompiscatole potrebbe non fermarsi,verificando che chi l ha venduto abbia l autorizzazione.Quindi vengono a casa tua,controllano cosa detieni e se sarà una coppia sola e anellaTa nulla ti faranno peobabilmente,spiegando ti la prassi da seguire x metterti in regola,se hai tante coppie, oppure anche solo 1 soggetto senza anello,ti fan passare la voglia di vivere se trovi quello sbagliato.passi da allevatore a uccellatore e finisci pure sulla cronaca del giornale di paese
Ok ora è davvero tutto chiaro. Prima l’autorizzazione e poi si comincia. Per quest’anno desisto allora e mi godo, spero, i canarini che sono già in preparazione dei nidi.

GennyBest
Messaggi: 226
Iscritto il: 13 ottobre 2018, 14:57
Località: Napoli

Re: Consigli per Cardellino e Cardinalino

Messaggio da GennyBest » 1 marzo 2019, 9:47

pier lorenzo orione ha scritto:
1 marzo 2019, 9:25
GennyBest ha scritto:
1 marzo 2019, 8:29
lory939 ha scritto:
28 febbraio 2019, 21:34
Tu pensi che tutti denunciano il possesso di un cardello?conosco gente che non denuncia nemmeno l allevamento,ma han tutti soggetti anellati a regola d arte,soggetti che non riescono a anellare li svendono se major o regalano se nostrani ma se ne sbarazzano,x iscriversi a un associazione e avere anelli basta pagare dire che si allevano canarini se qualcuno ti chiede ,poi ordini gli anelli che ti pare.
Un ultima cosa però mi sfugge. Sai che sono iscritto foi da quest’anno e come tale potrei ordinare tranquillamente anelli di tipo x o y. Metti che compri allora coppie di cardellini ( anellati o meno a sto punto ) nostrani o mayor e non chieda alcuna autorizzazione alla regione per allevare ed inanello regolarmente i pulli per poi rivenderne alcuni come “ regolarmente “ inanellati. Non sarebbe come mettere la firma ad un reato ? Visto che dall’anello mi troverei le autorità direttamente fuori casa mia ? Io non lo farei!!! Quindi chi è così stupido da dare gli anelli per inanellare a suo nome???
si può anellare a proprio nome soggetti di altri allevatori se anche tu allevi lo stesse specie ,basta fare un certificato di cessione con i numero anello e i tuoi dati e risultano del tuo allevamento ceduti regolarmente.per scoprirlo dovrebbero fare il test dna ,ma non credo proprio sia fattibile.
Appunto. Io che al
Momento non sono autorizzato ad allevare ne autoctoni ne ibridi non posso inanellare un bel niente se non i canarini.

lory939
Moderatori
Moderatori
Messaggi: 2267
Iscritto il: 16 febbraio 2016, 10:25
Località: Lanzo d intelvi (como)

Re: Consigli per Cardellino e Cardinalino

Messaggio da lory939 » 1 marzo 2019, 11:52

Be non hai tutti i torti pier...dipende dalla regione.in lombardia funziona tranquillamebte così, tu vai dal mio negoziante ,compri un cardillo e lui te lo fa al momento l atto di cessione,non é che ha 200 cardellini con 200 atti.idem con patata alle mostre scambio.noi fino a 20 soggetti ancestrali non serve alcuna denuncia e autorizzazione.pure chi li compra a me e va a casa senza glielo faccio fare cosi,non stai uccidendo nessuno,non ti allarmare x così poco..mai sentito nessuno in vita mia avere problemi con gli atti,suvvia...al massimo ti spiegano la prassi e via,son comunque d allevamento e anellati, in Italia non sono così fiscali.in svizzera si che arrivano a casa,controllano e se un nostrano sta in una gabbia più piccola di 90 e un major più piccola di 120 ti salta la baracca.quello vuol dire controllare un allevamento.

pier lorenzo orione
Messaggi: 17002
Iscritto il: 25 giugno 2009, 15:17

Re: Consigli per Cardellino e Cardinalino

Messaggio da pier lorenzo orione » 1 marzo 2019, 11:53

esatto ,volendo (ma non è legale) potresti prenderti coppie di cardellini e metterti d'accordo con un allevatore di cardellini che ti cede un pò di anelli e con quelli anelli i tuoi pulli ,ovviamente lui poi ti dovrà fare un certificato di cessione.Tanti lo fanno,e purtroppo anellano cosi anche pulli prelevati da nidi in natura e li spacciano x nati in cattività,baliati di solito dai canarini.

lory939
Moderatori
Moderatori
Messaggi: 2267
Iscritto il: 16 febbraio 2016, 10:25
Località: Lanzo d intelvi (como)

Re: Consigli per Cardellino e Cardinalino

Messaggio da lory939 » 1 marzo 2019, 11:55

pier lorenzo orione ha scritto:
1 marzo 2019, 11:53
esatto ,volendo (ma non è legale) potresti prenderti coppie di cardellini e metterti d'accordo con un allevatore di cardellini che ti cede un pò di anelli e con quelli anelli i tuoi pulli ,ovviamente lui poi ti dovrà fare un certificato di cessione.
Ancor meglio,poi se la cosa funziona e si intende fare sul serio si fan le cose come si deve

Rispondi