Serinus Canaria

Cardellini,verdoni,ciuffolotti,lucherini,organetti,ecc

Moderatore: lory939

Rispondi
Max585
Moderatori
Moderatori
Messaggi: 493
Iscritto il: 30 maggio 2011, 12:05

Serinus Canaria

Messaggio da Max585 » 27 maggio 2019, 15:41

Come promesso eccomi qui a raccontarvi in breve del mio recente viaggio a Tenerife. Da premettere che non ero solo ma con la mia ragazza, che trovava i pomeriggi al mare a fare surf certamente piu' entusiasmanti dei miei appostamenti di ore immobile dietro ai cespugli...conciliare le due cose era tutt'altro che facile, ma questo e' un altro discorso! Con questo post ci tenevo a mostrarvi qualcosa del nostro amatissimo canarino, soprattutto dei sui avi ancestrali, e lasciarvi con qualche spunto che riassumo nei punti qui sotto. Mi riservo soltanto la possibilita' di fare una distinzione tra due tipi di canarini che ho osservato in due paesaggi diversi, che portavano alcune piccole ma sostanziali differenze:

Canarino urbano/campagna (punti di osservazione: Santa Cruz/El Medano, giardini e campi coltivati, in vicinanza del mare):

Questi canarini erano molto simili ai tipici nero-verdi brinati, dimensioni 12 cm circa (come uno spagnolo per intenderci) e si muovevano in piccoli gruppi, anche di piu' adulti e giovani di prima nidiata. In piu' occasioni ho trovato femmine in riproduzione, che nidificano su cipressi o piante di ficus sul litorale (aggiungo una foto di una femmina in vicinanza del nido), a 3-4 metri di altezza. Il corteggiamento dei maschi e' uno spettacolo puro. Come per verdoni e verzellini il maschio vola a farfalla emettendo il suo canto che a differenza del tipico sassone, e' molto piu' dolce e melodico. Questi canarini sono estremamente facili da vedere e avvicinare, un po' come dei passeri per intenderci!

Canarino di montagna (punti di osservazione: Parco nazionale del Teide:

Per diversi giorni sono stato in tenda in montagna, e questo mi ha permesso di poter osservare la fauna all'alba o in tramonto in posti desolati e molto piu' tranquilli. Qui mi sono imbattutto in diverse specie autoctone (a proposito, vi posto la foto di quello che potrebbe essere il rarissimo fringuello azzurro, anche se non sono sicurissimo fosse lui data la distanza). Anche qui era possibile vedere i canarini, ma vi assicuro che erano molto diversi da quelli osservati pochi giorni prima. Per prima cosa erano molto piu' piccoli, direi 10 o 11 cm al max! Secondo i maschi erano di un giallo intenso, e il canto era molto piu' "elettrico" e articolato. Se non avessi allevato per anni i verzellini li avrei sicuramente confusi con loro! Sono molto piu' timidi e fotografarli era un'impresa, ma qualcosa ho preso. Ho diverse foto ma vi allego qui solo una in presenza con un verdone, per mostrarvi la differenza di taglia. Da premettere che il verdone sara' stato 10-11 cm al max, non come quelli di taglia grande che vedete nelle mostre per intenderci.

Appena scarico altre foto continuero' il post ;)
Allegati
_DS20719.jpg
Canarina femmina (in basso) vicino al nido (in alto)
_DS20612.jpg
Fringuello azzurro?
_DS20583.jpg
Canarino nero-verde, urbano

ASSISTENZA CLIENTI

tel: 0823 14 99 478
cell: 389 24 90 671
shop@hobbyuccelli.it

Hobby Uccelli Shop

Per i tuoi acquisti ornitologici affidati ai professionisti!
Su Hobby Uccelli Shop trovi solo i migliori prodotti ed accessori per uccelli.
Prodotti disponibili in pronta consegna con SPEDIZIONE GRATIS in tutta Italia.
Vai al negozio online
Max585
Moderatori
Moderatori
Messaggi: 493
Iscritto il: 30 maggio 2011, 12:05

Re: Serinus Canaria

Messaggio da Max585 » 27 maggio 2019, 15:42

Ecco qui un altro paio di foto
Allegati
_DS20667.jpg
_DS20662.jpg
Canarino maschio (Teide) vicino ad un verdone femmina

pier lorenzo orione
Messaggi: 17002
Iscritto il: 25 giugno 2009, 15:17

Re: Serinus Canaria

Messaggio da pier lorenzo orione » 27 maggio 2019, 17:25

io invece ho bazzicato di piu a Gran Canaria e anchio ho visto molti canarini selvatici ,adulti in riproduzione e novelli,ma sono piu grandi di quelli che descrivi e molto meno gialli,i maschi ad es rispetto a quello nell'ultima foto col verdone ,hanno solo la faccia e parte del petto giallo,il resto è verde,mentre le femmine sono quasi del tutto brune come femmine di verdone.Probabilmente differiscono a seconda delle isole.

lory939
Moderatori
Moderatori
Messaggi: 2267
Iscritto il: 16 febbraio 2016, 10:25
Località: Lanzo d intelvi (como)

Re: Serinus Canaria

Messaggio da lory939 » 27 maggio 2019, 19:44

Bel reportage Max...sembrerebbe proprio un fringuello quello in fotovisto da dietro...se non é l effetto foto sembra proprio blu...la barratura alare é quella del fringuello,appena ho visto la foto la ho subito associata al nostro.

Giampiero
Moderatori
Moderatori
Messaggi: 1626
Iscritto il: 15 luglio 2015, 0:24

Re: Serinus Canaria

Messaggio da Giampiero » 27 maggio 2019, 20:33

Bella Max !
Trovo molto interessante il tuo report .
In particolare , mi incuriosisce il fatto delle 2 "varietà" presenti .
Considerando che il canarino è insulare , viene facile pensare ad un fenomeno di "speciazione" , favorito dall'isolamento geografico . Non mi aspettavo la presenza di forme diverse (non solo nel fenotipo ma , addirittura anche nel canto) all'interno della stessa isola ; tuttavia , penso che questo sia possibile per via di ambienti sostanzialmente diversificati (il Teide è la vetta più alta di tutta la Spagna).
Mi chiedo quanto possa influire anche il possibile meticciamento con le popolazioni delle altre isole .
Sarebbe giusto differenziare i canarini in sottospecie definite .

L'esemplare nella seconda foto è senza dubbio un Fringuello azzurro .

Max585
Moderatori
Moderatori
Messaggi: 493
Iscritto il: 30 maggio 2011, 12:05

Re: Serinus Canaria

Messaggio da Max585 » 28 maggio 2019, 15:52

Grazie a tutti. Anche io avevo pensato ad un fenomeno di speciazione, anche se mai mi sarei aspettato nella stessa isola. Ma gli ambienti sono completamente diversi (alta montagna vs colline sul mare), e di mezzo ci sono vasti territori semidesertici, quindi un isolamento ambientale e' possibile. Per quanto riguarda il fringuello e' stata una bella botta di c...! Anche perche' e' sceso su un sentiero e seppur lontano immortalarlo non era difficile. Un'ultima nota...a parte il gheppio sulle isole ci sono veramente pochi predatori naturali (i corvi sono solo presenti sulle vette, niente gazze ne cornacchie, e pochi gatti domestici). Non immaginate lo splendore nel vedere ogni albero popolato di uccelletti canori, come quando ero bambino io!!Ora quando vado in campagna mi reputo fortunato se vedo due cardelllni nella stessa giornata

Giampiero
Moderatori
Moderatori
Messaggi: 1626
Iscritto il: 15 luglio 2015, 0:24

Re: Serinus Canaria

Messaggio da Giampiero » 28 maggio 2019, 20:06

Trovo alquanto bizzarro che , a dispetto della sua immensa popolarità e diffusione in cattività , ci sia così poca informazione sul canarino selvatico .
Tantissime specie vengono studiate , classificate in sottospecie , ricollocate , generi che vengono segregati dal genere originario , sottospecie che vengono elevate al rango di specie ...
Il canarino ??? Non è meritevole ?
Eppure ... se su una sola isola sono presenti due forme diverse , mi chiedo quante altre forme possono esserci , contando le popolazioni di Madeira , Isole Selvagge e tutto l'arcipelago delle Azzorre . Altro che isolamento geografico !!!

Max585
Moderatori
Moderatori
Messaggi: 493
Iscritto il: 30 maggio 2011, 12:05

Re: Serinus Canaria

Messaggio da Max585 » 28 maggio 2019, 21:13

Non sai quanto sono d'accordo Giampiero. Prima di partire per un viaggio cerco sempre di documentarmi sulle specie piu' o meno diffuse, sulle loro abitudini e i migliori siti di avvistamento. Le informazioni che sono riuscito a reperire sul canarino selvatico erano molto sommarie, perlopiu' adatte ad un neofita o solamente appassionati di natura. Ho approcciato alcuni allevatori amatori locali in una uccelleria, e anche loro facevano riferimento ad una distinzione tra i due canarini, ma rimanevo perplesso quando chiamavano la versione piu' piccola verdecillo (che sarebbe verzellino in spagnolo). Quanto e' vero che mi chiamo Massimiliano, quelli che ho visto non erano verzellini, ne tantomeno sospetto la loro presenza sull'isola. Ho allevato questa specie per quasi 20 anni e penso di sapere di cosa sto parlando [smilie=eusa_think.gif]

pier lorenzo orione
Messaggi: 17002
Iscritto il: 25 giugno 2009, 15:17

Re: Serinus Canaria

Messaggio da pier lorenzo orione » 29 maggio 2019, 9:08

Giampiero ha scritto:
28 maggio 2019, 20:06
Trovo alquanto bizzarro che , a dispetto della sua immensa popolarità e diffusione in cattività , ci sia così poca informazione sul canarino selvatico .
Tantissime specie vengono studiate , classificate in sottospecie , ricollocate , generi che vengono segregati dal genere originario , sottospecie che vengono elevate al rango di specie ...
Il canarino ??? Non è meritevole ?
Eppure ... se su una sola isola sono presenti due forme diverse , mi chiedo quante altre forme possono esserci , contando le popolazioni di Madeira , Isole Selvagge e tutto l'arcipelago delle Azzorre . Altro che isolamento geografico !!!
eppure sembra che la popolazione del canarino selvatico sia in diminuzione in tutte le isole ,non è ancora
a rischio di estinzione ma poco ci manca

Giampiero
Moderatori
Moderatori
Messaggi: 1626
Iscritto il: 15 luglio 2015, 0:24

Re: Serinus Canaria

Messaggio da Giampiero » 29 maggio 2019, 14:21

BirdLife la classifica come popolazione stabile e a rischio minimo secondo i suoi criteri ( declino inferiore al 10% su 10 anni o 3 generazioni).
Il dato , aggiornato al 2019 , è fornito sulla popolazione globale ; non ho trovato niente sulle singole aree di distribuzione .
Ho consultato anche https://www.worldbirdnames.org/ , avrei voluto approfondire la ricerca ma ... avrò tempo .
Tu Pier , su quali fonti ti basi ?

Max585
Moderatori
Moderatori
Messaggi: 493
Iscritto il: 30 maggio 2011, 12:05

Re: Serinus Canaria

Messaggio da Max585 » 29 maggio 2019, 14:41

Dove sono stato io erano in ogni angolo, ma puo' darsi che il dato di Pier faccia riferimento a numeri globali o ad alcune isole in particolare. Di certo percepisco il declino molto piu' significativo nelle nostre aree urbane ed extraurbane dove in 20 anni la popolazione di piccoli passeriformi e' crollata vertiginosamente! Persino il comunissimo passero domestico, un tempo diffusissimo in ogni dove, quando torno a Pescara per ferie non ne vedo piu' uno. Ormai solo storni, piccioni e gazze.

pier lorenzo orione
Messaggi: 17002
Iscritto il: 25 giugno 2009, 15:17

Re: Serinus Canaria

Messaggio da pier lorenzo orione » 29 maggio 2019, 15:49

soprattutto gran canaria e fuerteventura è in diminuzione leggera

Rispondi