Canto Cardellino Napoletano - primo tentativo

Cardellini,verdoni,ciuffolotti,lucherini,organetti,ecc

Moderatore: lory939

Rispondi
egoldfinch
Messaggi: 4
Iscritto il: 28 maggio 2020, 5:07

Canto Cardellino Napoletano - primo tentativo

Messaggio da egoldfinch » 28 maggio 2020, 5:12

Buongiorno a tutti,

sono un nuovo iscritto appassionato di cardellini ed in particolare del loro canto. Da qualche anno sto lavorando ad un ceppo che possa produrre cantori con passate napoletane. Purtroppo, vivendo all'estero, e' molto difficile trovare soggetti adatti ed impossibile trovare un cantore maestro.

Nonostante tutto, sono riuscito ad ottenere un primo risultato che rimarca la struttura delle passate napoletane anche se ammetto di essere ancora lontano da un cantore soddisfacente.

Volevo sottoporre agli altri membri del forum questo mio primo risultato e magari proporre un confronto sulle diverse tecniche di insegnamento usate da utenti con esperienza in questo campo.

Qui potete trovare un breve filmato di un maschio del 2017 mentre esegue le sue passate:

https://www.youtube.com/watch?v=f8bx0zB_U3E


Grazie mille!
Peter

ASSISTENZA CLIENTI

tel: 0823 14 99 478
cell: 389 24 90 671
shop@hobbyuccelli.it

Hobby Uccelli Shop

Per i tuoi acquisti ornitologici affidati ai professionisti!
Su Hobby Uccelli Shop trovi solo i migliori prodotti ed accessori per uccelli.
Prodotti disponibili in pronta consegna con SPEDIZIONE GRATIS in tutta Italia.
Vai al negozio online
canary21
Messaggi: 229
Iscritto il: 13 maggio 2009, 14:50

Re: Canto Cardellino Napoletano - primo tentativo

Messaggio da canary21 » 4 luglio 2020, 21:12

Bel soggetto ma della “passata” napoletana non ha assolutamente nulla.

egoldfinch
Messaggi: 4
Iscritto il: 28 maggio 2020, 5:07

Re: Canto Cardellino Napoletano - primo tentativo

Messaggio da egoldfinch » 6 luglio 2020, 6:03

Buongiorno Canary21,

La ringrazio molto per il suo commento!

Come ho detto nel post precendente, mi rendo conto di essere ancora lontano da ottenere risulato soddisfacente.

Piu' che altro volevo sottolineare come il soggetto abbia imparato la struttura della passata, con parole di zi-pe e chiusura.

Mi rendo conto che sia le parole sia la chiusura non sono belle se paragonate ad alcuni dei video che si trovano on line oppure ai soggetti che ho avuto la fortuna di ascoltare dal vivo in Italia (molto spesso incadellati).

Questo link, benche' non sia il file di riferimento che utilizzo normalmente e' un esempio di cantore napoletano, molto probabilmente un incardellato:

https://www.youtube.com/watch?v=OrsDHT5p0ho

Le propongo un secondo soggetto del 2018 anche in questo caso penso che il cardellino abbia capito la struttura della passata piu' che l'esecuzione:

https://www.youtube.com/watch?v=pu0eCNg6TSM

Nel caso fosse un esperto di canto di cardellino (o di qualunque altra specie) ed avesse un tecnica colladuata per l'insegnamento La pregherei di condividerla su questo forum. Mi piacerebbe aprire una discussione sull'argomento e magari confrontare soggetti di diversi allevatori.

La ringarzio ancora per la sua risposta, a presto,
Peter

canary21
Messaggi: 229
Iscritto il: 13 maggio 2009, 14:50

Re: Canto Cardellino Napoletano - primo tentativo

Messaggio da canary21 » 10 luglio 2020, 20:55

Salve Peter, scusa per il ritardo nella risposta. Io apprezzo molto il lavoro che stai facendo oltreoceano perchè e' evidente che dietro ci sono passione e dedizione. Purtroppo la parola d'ordine è una sola: selezione. Tutti i soggetti che presentano difetti,anche lievi, vanno isolati acusticamente dagli altri che tu vuoi educare. Ovviamente per essere pignoli, nel ricreare la "passata" perfetta dalla quale, perdonami la franchezza, sei molto distante. Indubbiamente hai soggetti molto belli, prendili per quello che sono, buoni cantori in salute. Se al contrario vuoi intraprendere il discorso del canto in maniera seria, devi procurarti un buon cd (essendo in America non hai possibilità di un maestro in carne ed ossa...oltretutto ti costerebbe assai) ed insistere. Ma la selezione, tutto parte da lì. Isolare i soggetti non idonei che presentano dei difetti. Che poi secondo me difetti non sono, perchè il canto degli uccelli è fantastico qualunque esso sia.
Il soggetto del 2018 è bellissimo ma della "passata", perdonami, non ha niente.
Per la educazione, che io sappia i soggetti vanno collocati in gabbie singole una volta svezzati e devono sentire il cd quanto più possibile. Magari in penombra. Però per favore che sia un volume accettabile, non alto, che non stressi i soggetti. E' cosa molto difficile con i cardellini. Magari potresti cimentarti con un incardellato che puo' imparare la passata perfettamente, per poi perderla tristemente alla prima muta (gli incardellati sono così, oltretutto copiano tutto...).
Io avevo qualche cardellino da giovane. Poi non ne ho presi più e mi sono consacrato ai canarini perchè meno irrequieti e più rustici.
Scusami se chiedo, la tua è una passione tramandata da qualche parente di origine italiana? O ti è nata così?
Alla prossima.

egoldfinch
Messaggi: 4
Iscritto il: 28 maggio 2020, 5:07

Re: Canto Cardellino Napoletano - primo tentativo

Messaggio da egoldfinch » 14 luglio 2020, 7:08

Buongionro Canary21,

La ringrazio molto per la risposta e per i consigli!

Il soggetto del 2018 e' stato allontanato dai genitori non appena svezzato ed alloggiato in una gabbia singola. Intorno ai 60 giorni e' stato posto in penombra ed ha ascoltato una registrazione della passata per vari mesi fino a muta ultimata ed oltre.

Purtroppo utilizzando soltanto una regitrazione e' molto difficile ottenere un cantore. Inoltre, uno dei difetti maggiori che ho notato in soggetti che non interagiscono in tenera eta' con adulti in carne ed ossa e' una sostanziale mancanza dei versi tipici dei cardellini. Talvolta il semplice "zizi" (tipico verso da richiamo) oppure la "ruota" (penso che chiunque abbia avuto un cardellino possa capire di cosa parlo) vengono sostituiti con versi sgraziati.

Ho avuto degli incardellati in passato, ma il fatto di dover allevare dei canarini mi ha fatto cambiare immediatamante strada. Purtroppo non ho abbastanza spazio per poter isolare acusticamante i canarini dai cardellini. Ho deciso di concentrarmi soltanto sui cardellini.

La mia passione per il canto viene da lontano. Mio padre ha sempre allevato canarini, ma il canto che preferisco in asoluto e' quello dei fringuelli. Purtroppo qui sono impossibili da trovare ed ancora piu' difficile sarebbe trovare un maestro cantore.

A presto!

canary21
Messaggi: 229
Iscritto il: 13 maggio 2009, 14:50

Re: Canto Cardellino Napoletano - primo tentativo

Messaggio da canary21 » 18 luglio 2020, 17:09

Salve Egoldfinch, purtroppo non sempre sul canto arrivano i risultati che si sperano, malgrado si mettano in atto tutte le dovute accortenze. Devi perseverare ed avere pazienza. Del resto hai soggetti in buona salute e questo viene prima di tutto, fidati. Soprattutto con i cardellini.
Il fringuello è un uccello che adoro ma non ne ho mai avuti. Avevo da piccolo amici che ne possedevano, e andavo a casa loro giusto per sentirli cantare.
Secondo me sei sulla buona strada, non devi demordere. Io abito a Napoli e qui il cardellino e’ una istituzione. Anni fa dovunque mi girassi vedevo gabbie (ahimè soggetti di cattura). Oggi ci sono molti allevatori che li riproducono in cattività con le dovute autorizzazioni rilasciate dalla Provincia.
Spero di avere vedere presto qualche altro tuo soggetto. Ciao.

Rispondi