domanda su anelli Foi

Diamanti di Gould, Passeri del giappone, Diamanti Mandarini,ecc

Moderatore: Dario

Rispondi
Antos
Messaggi: 2
Iscritto il: 11 novembre 2020, 16:04

domanda su anelli Foi

Messaggio da Antos »

Vorrei un aiuto per capirci qualcosa.
Ho preso questa estate due Gould ad un mercato di animali. La coppietta è affamatissima e fortunatamente molto brava a crescere i piccoli.La mia passione per loro è cresciuta e avrei desiderio di iscrivere i piccoli alla FOI, ma mi sono resa conto che entrambi i genitori non hanno l'anello di riconoscimento.
La domanda è questa:per avere gli anelli da mettere ai piccoli c'è bisogno che i genitori siano già iscritti e che dunque abbiano l'anello; vero? oppure si possono inscriverei comunque?

Grazie

Antonella

ASSISTENZA CLIENTI

tel: 0823 14 99 478
cell: 389 24 90 671
shop@hobbyuccelli.it

Hobby Uccelli Shop

Per i tuoi acquisti ornitologici affidati ai professionisti!
Su Hobby Uccelli Shop trovi solo i migliori prodotti ed accessori per uccelli.
Prodotti disponibili in pronta consegna con SPEDIZIONE GRATIS in tutta Italia.
Vai al negozio online
Tanino
Messaggi: 97
Iscritto il: 11 novembre 2020, 16:57

Re: domanda su anelli Foi

Messaggio da Tanino »

Buonasera, ti puoi iscrivere in qualsiasi momento alla FOI, e non importa se i soggetti che hai non hanno l'anellino.
Ombry
Messaggi: 96
Iscritto il: 10 luglio 2019, 10:58

Re: domanda su anelli Foi

Messaggio da Ombry »

Ciao ,
gli uccelli che non sono sotto CITES in allegato A e B ( nel qual caso i pulli vanno denunciati alla forestale e non alla F.O.I.) non hanno bisogno dell'anellino identificativo, come non hanno bisogno dell'anellino i genitori della nidiata anche perché non esiste un libro delle origini dei volatili allevati in cattività ( non è come per i cani e i gatti col pedigree) , ma ogni allevatore, se vuole, può tenere un registro delle covate dove elenca le coppie e i pulli nati per ogni coppia da ogni covata . Anellare i pulli non è obbligatorio ( a meno che l'allevatore non li esponga in mostra) e serve solo all'allevatore per risalire agli ascendenti se tiene un registro delle covate.
Buona serata
Ombretta
Giulio G.
Moderatori
Moderatori
Messaggi: 9435
Iscritto il: 28 marzo 2005, 0:31

Re: domanda su anelli Foi

Messaggio da Giulio G. »

Ombry ha scritto:
9 gennaio 2021, 16:30
Ciao ,
gli uccelli che non sono sotto CITES in allegato A e B ( nel qual caso i pulli vanno denunciati alla forestale e non alla F.O.I.) non hanno bisogno dell'anellino identificativo, come non hanno bisogno dell'anellino i genitori della nidiata anche perché non esiste un libro delle origini dei volatili allevati in cattività ( non è come per i cani e i gatti col pedigree) , ma ogni allevatore, se vuole, può tenere un registro delle covate dove elenca le coppie e i pulli nati per ogni coppia da ogni covata . Anellare i pulli non è obbligatorio ( a meno che l'allevatore non li esponga in mostra) e serve solo all'allevatore per risalire agli ascendenti se tiene un registro delle covate.
Buona serata
Ombretta
Attenzione, i volatili che sono sottoposti al CITES vanno sì denunciati alla forestale, e devi avere il registro delle nascite / morti e cessioni, ma è obbligatorio l'anellamento con anelli inamovibili di una federazione riconosciuta.
Per i volatili sottoposti a CITES, anche i genitori devono essere anellati, e devi avere un documento di cessione da parte dell'allevatore che te li ha ceduti. Sono cose MOLTO SERIE, si può incorrere in una denuncia e per i reati più gravi, c'è il penale.
Anche per i volatili appartenenti alla fauna autoctona, bisogna avere il permesso di detenzione dato dall'uff. Caccia & Pesca della provincia di residenza dell'allevatore, e devono essere anellati con anelli inamovibili. Anche per questi serve il registro.
Ti consiglio di chiedere cosa devi fare ad una Associazione affiliata FOI.
P.S. E' l'allevatore che si sicrive alla FOI, per i volatili basta l'anello inamovibile.
www.foi.it c'è una piantina dell'Italia, clicchi sulla tua regione e compaiono tutte le associazioni presenti nella stessa.
Ciao.Giulio G.


Piano piano,senza fretta,un passo alla volta.
Rispondi