Calopsite profuga in terrazza

Il Forum di discussione sui Pappagalli

Moderatore: ivana

Rispondi
rosso2206
Messaggi: 1
Iscritto il: 22 settembre 2010, 22:45

Calopsite profuga in terrazza

Messaggio da rosso2206 » 22 settembre 2010, 23:12

Salve,

sono nuovo del forum e dopo averlo esplorato mi sembra un forum serio e vorrei sottoporre alcuni quesiti, premettendo che non mi sono mai occupato di volatili di qualsiasi genere.

Nel mese di agosto si è presentato sul terrazzo (4 piano) un/una Calopsitte, probabilmente lasciata libero da qualcuno nel periodo estivo o fuggita. Da quel momento si presenta durante la giornata, gli do da mangiare del cibo confezionato apposta per i pappagalli e sembra che lo gradisca poiché torna tutti i pomeriggi e passa la notte su di una scala posta in terrazza.

La cosa si presenta piacevole anche per i fischi che emette.
Tuttavia vorrei sapere se riuscirà a superare l’inverno (mi trovo in periferia Firenze e tira una tramontana gelida già da adesso), in caso contrario sarebbe opportuno preparagli una gabbia? O forse non sarebbe opportuno montare un riparo sulla parete della terrazza come quei nidi che vengono montati sugli alberi ?

Non ho molto posto disponibile ed inoltre preferisco lasciare liberi gli animali.

Che cosa mi consigliate?

Grazie.

Rosso2206

ASSISTENZA CLIENTI

tel: 0823 14 99 478
cell: 389 24 90 671
shop@hobbyuccelli.it

Hobby Uccelli Shop

Per i tuoi acquisti ornitologici affidati ai professionisti!
Su Hobby Uccelli Shop trovi solo i migliori prodotti ed accessori per uccelli.
Prodotti disponibili in pronta consegna con SPEDIZIONE GRATIS in tutta Italia.
Vai al negozio online
tiziana-85
Messaggi: 731
Iscritto il: 30 settembre 2009, 10:01
Località: segni-colleferro (roma)

Re: Calopsite profuga in terrazza

Messaggio da tiziana-85 » 23 settembre 2010, 19:35

un riparo x la notte è senz'altro utile., ma nn un nido, nn lo usano x dormire ma solo x nidificare. servirebbe un angolo riparato, in legno, ma aperto, come una gabbia senza frontale x capirci. ma se riuscissi a prenderla sarebbe meglio, ovviamente l'ideale sarebbe darle una voliera come si deve x tenerla al meglio. ci sono colonie di monaci e di parrocchetti dal collare, ma gli altri sono tutti scappati, raramente sopravvivono senza aiuto umano. col freddo poi, oltre la ricerca del cibo, c'è il pericolo delle malattie e di diventare prede x rapaci.
... buona fortuna a tutti gli animali ....

gabri-l
Messaggi: 92
Iscritto il: 4 luglio 2008, 14:59
Località: fermo-marche

Re: Calopsite profuga in terrazza

Messaggio da gabri-l » 25 settembre 2010, 17:37

Se è scappata a qualcuno e non è nata libera non credo possa sopravvivere all'inverno. Se la temperatura va sotto lo zero non ha scampo. Dovresti provare a mettere una gabbia aperta ed il mangime dentro, così potraì catturarla per il suo bene.
IN QUESTO MONDO DI GUERRE E DI VIOLENZE ANCHE I FIORI PIANGONO, E NOI...CONTINUIAMO A CREDERE CHE SIA RUGIADA.

ghost
Messaggi: 164
Iscritto il: 18 dicembre 2010, 23:04
Località: Borgolavezzaro

Re: Calopsite profuga in terrazza

Messaggio da ghost » 19 dicembre 2010, 0:14

Secondo me dovresti prendere una gabbia abbastastanza grande,la prendi e l'accudisci come pet!...non ti va l'idea?
LA PAZIENZA è LA VIRTù DEI FORTI...

michellekisscento
Messaggi: 185
Iscritto il: 24 dicembre 2010, 15:26
Località: Catania

Re: Calopsite profuga in terrazza

Messaggio da michellekisscento » 27 dicembre 2010, 3:25

qui hanno tutti ragione :-), premettendo che e' un soggetto nato in cattivita' prima o dopo potrebbe essere la vittima di qualche rapace o qualche altro predatore e molto difficilmente superera le intemperie e il gelido freddo..la cosa migliore e' prenderlo.. vai in 1negozio di articoli da pesca e armati di un retino a forma di canestro il retino col manico, ovviamente la rete non deve avere i buchi larghi...,onde evitare che se lo prendi scappa nuovamente per i buchi troppo larghi,.... il retino e' quello che usano i pescatori x prendere i pesci quando sono 1 po lontani dalla riva :-).
"" Ali per volare tra le immense distese degli affetti " R.N.A. 46TC

Rispondi