Agapornis "allevati a mano"

Il Forum di discussione sui Pappagalli

Moderatore: ivana

Rispondi
gipappa
Messaggi: 2
Iscritto il: 12 dicembre 2019, 22:01

Agapornis "allevati a mano"

Messaggio da gipappa » 12 dicembre 2019, 22:17

Ciao a tutti,

Scrivo qui per chiedervi un consiglio. Ho preso da quasi una settimana due belli Agapornis. Un lutino giallo e un ancestrale verde. Mi sono stati venduti come pappagallini allevati a mano e svezzati da poco (uno dei due ha ancora il becco leggermente nero).
Ora, ho preso due esemplari di modo che si facciano compagnia l'un l'altro quando a casa siamo via. I due pero hanno abbastanza paura di tutto e tutti, vedo che legano tra di loro e i progressi verso le persone ci sono ma sono molto molto lenti.
Qualsiasi rumore o movimento troppo brusco li spaventa. Con i giorni si sono abituati e sentiti piu a loro agio: giocano, mangiano e parlano se le persone non si avvicinano troppo o troppo velocemente.
La mia idea di pappagallo allevato a mano pero era differente, non dico avere tutto subito ma il fatto che siano cosi spaventati dalle persone mi mette un po' di dubbi. Il negoziante che me li ha ceduti mi aveva detto che "dovevo afferrarli e prenderli in mano (a forza) per farli affezionare a me". Avevo letto da moltissime parti che NON si deve mai fare eppure preso dalla disperazione ho afferrato il verdino piu pauroso che, quando non aveva piu vie di fughe (poverino) mi ha beccato un paio di volte, lasciato un bel segno (un tagluio sostanzialmente) e fatto uscire il sangue dal dito (ben mi sta!).
Mi sono subito pentito e anzi sono rimasto molto triste perche mi ero reso conto di averlo spaventato da morire e del fatto che mi ha beccato quando non aveva vie di fuga. Non mi ha beccato subito, ma solo quando non poteva piu muoversi se non con la testa :(

Considerando i "consigli" di questo negoziante e il fatto che queste due bestioline abbiano cosi paura delle persone, eh possibile che io sia stato ingannato? Cioe che loro non siano stati allevati a mano oppure che siano stati maltrattati considerando la loro paura sconsiderata delle persone? Oppure si tratta di un processo normale?
Adesso li ho da 5 giorni e ho provato ad afferrarlo la sera del terzo giorno.
Ho provato a farli uscire una volta dalla gabbia (lasciando aperta la porta) ma senza riuscirci perche sono rimasti nel loro angolino, senza la minima intenzione di uscire e inoltre sono terrorizzati dalle mani tanto che nella gabbia cercano sempre l'angolo piu distante dalle mani che si avvicinano.

Settimana prossima li portero dal veterinario per un controllo e devo vedere come farli entrare nel trasportino... consigli?

ASSISTENZA CLIENTI

tel: 0823 14 99 478
cell: 389 24 90 671
shop@hobbyuccelli.it

Hobby Uccelli Shop

Per i tuoi acquisti ornitologici affidati ai professionisti!
Su Hobby Uccelli Shop trovi solo i migliori prodotti ed accessori per uccelli.
Prodotti disponibili in pronta consegna con SPEDIZIONE GRATIS in tutta Italia.
Vai al negozio online
ivana
Moderatori
Moderatori
Messaggi: 3303
Iscritto il: 11 aprile 2005, 10:36
Località: Anguillara Sabazia (Roma)

Re: Agapornis "allevati a mano"

Messaggio da ivana » 13 dicembre 2019, 22:04

Non basta imbeccarli per renderli docili, bisogna perderci del tempo in modo da far prendere confidenza con l'ambiente, la nostra voce, le mani...comunque il negoziante deve vendere e solo l'allevatore può dati notizie sul loro comportamento, sono per caso anellati? In modo da risalire all'allevatore ?
Comunque armati si pazienza e interagisci con loro gradatamente, fatti annunciare da parole, canticchia, fischia, falli abituare alla tua presenza e , senza, stressarli, porgi loro delle leccornie, un seme di girasole, una spiga di panico, un pezzetto di mela , non avere fretta e non prenderli con la forza, si spaventano soltanto.

gipappa
Messaggi: 2
Iscritto il: 12 dicembre 2019, 22:01

Re: Agapornis "allevati a mano"

Messaggio da gipappa » 14 dicembre 2019, 18:39

ivana ha scritto:
13 dicembre 2019, 22:04
Non basta imbeccarli per renderli docili, bisogna perderci del tempo in modo da far prendere confidenza con l'ambiente, la nostra voce, le mani...comunque il negoziante deve vendere e solo l'allevatore può dati notizie sul loro comportamento, sono per caso anellati? In modo da risalire all'allevatore ?
Comunque armati si pazienza e interagisci con loro gradatamente, fatti annunciare da parole, canticchia, fischia, falli abituare alla tua presenza e , senza, stressarli, porgi loro delle leccornie, un seme di girasole, una spiga di panico, un pezzetto di mela , non avere fretta e non prenderli con la forza, si spaventano soltanto.
Va bene, grazie dei suggerimenti Ivana. É quello che sto cercando di fare poco a poco.
Sono degli Agapornis roseicollis e no, non mi sembra di aver visto gli anellini.
Qualche consiglio per farli passare da una gabbia all'altra senza traumatizzarli?

Rispondi