Le uova, un pò di nozioni.

Una preziosa fonte di informazioni su tutti le domande più frequenti sull'allevamento dei canarini. Una lettura da non perdere!

Moderatore: Max585

Rispondi
lancashire
Messaggi: 1355
Iscritto il: 15 settembre 2005, 16:17
Località: S.C.V.
Contatta:

Le uova, un pò di nozioni.

Messaggio da lancashire » 22 gennaio 2008, 14:30

Premesso che ricerche scientifiche sulle uova dei canarini non esistono ...
si deve fare obbligatoriamente riferimento a studi scientifici e normative assimilabili.

Questi due link a mio parere sono altamente istruttivi.
http://www.efsa.europa.eu/EFSA/efsa_loc ... 776262.htm
http://www.ilpollaiodelre.com/uovaNascitaP.htm

e di conseguenza, mie personalissime considerazioni:


La struttura delle uova, il tuorlo - l'albume - il guscio.

Il tuorlo.

La parte più interna dell'uovo di colore dal giallo al rosso con varie tonalità derivante dalla colorazione dell'alimentazione somministrata, è semplicemente una cellula uovo gigante che viene espulsa dall'ovaio, fecondata o meno, è rivestita dell'albume ed il tutto del guscio "costruito" durante la percorrenza dell'ovidutto, ed espulso all'esterno.

- Il tuorlo è avvolto da una sottile membrana denominata membrana vitellina,

- a sua volta il tuorlo è mantenuto in sospensione all'interno dell'albume tramite le calaze, che sono delle specie di cordoni costituite da albume più spessi che partendo dalla membrana vitellina, vanno verso i due poli dell'uovo, permettendo al tuorlo di ruotare liberamente su sé stesso, in modo da poter dirigere la vescicola germinativa (il nucleo femminile) verso la fonte di di maggior calore durante la cova.

Il tuorlo è composto dal 16% di proteine, dal 29% di lipidi, e lecitine, dal 5% di colesterolo. Gli acidi grassi sono per il 35% saturi e per il 65% insaturi (soprattutto oleico e linoleico).. Contiene anche discrete quantità di ferro e fosforo, e vitamine del gruppo B, ma non contiene vitamina C, che non rappresenta per la maggioranza degli animali un nutriente essenziale.

L'albume.

L'albume è composto da tre strati,

- i due strati esterni sono più fluidi.

- uno strato interno più spesso, gelificato, e che tende a restare attaccato all'albume, questo si può notare quando si procede a rompere un uovo fresco.

L'albume costituisce una naturale barriera protettiva nei confronti del tuorlo, assolvendo inoltre al compito di conservante naturale che agisce contro i batteri che potrebbero contaminare il tuorlo e compromettere lo sviluppo dell'embrione.

L'albume è composto dal 90% di acqua, dal 10% di proteine, sali minerali (magnesio, sodio e potassio), vitamine del gruppo B, e dal 0,8% di glucosio libero.

Il guscio

Anche il guscio delle uova è formato da tre strati:

- la membrana testacea che lo separa dall'albume, a sua volta costituita da due sottilissimi fogli, che si distaccano dal guscio calcareo in corrispondenza dell'estremità ottusa (quella più ampia) dell'uovo formando la camera d'aria;

- lo strato calcareo del guscio vero e proprio, è costituito da una impalcatura di microscopiche colonne di calcite. È interamente percorso da pori che consentono il passaggio di gas, ma anche di microbi e sostanze contaminanti;

- la cuticola esterna, è molto sottile ma importantissima dato che impedisce il passaggio di microbi attraverso i pori. Viene eliminata con il lavaggio in acqua, esponendo l'uovo all'attacco dei microbi.

La camera d'aria (quel cuscinetto di aria che si forma tra il guscio e l'albume nel polo ottuso, qeuello più ampio) si forma quando l'uovo passa dai 40 gradi del corpo del volatile, alla temperatura ambiente: il contenuto dell'uovo si contrae e risucchia attraverso la permeabilità del guscio dell'uovo, aria dall'esterno. La grandezza della camera d'aria è l'unico indice riconosciuto per legge per valutare la freschezza dell'uovo, dato che con il passare dei giorni aumenta.


___________________________


DATI SCIENTIFICAMENTE CERTI (anche se relativi all'allevamento di pollame!)

Lavaggio uova: assolutamente da non eseguire! (vedi link sopra indicato)

Umidità necessaria per le schiuse tra i 70° ed i 75° (vedi link sopra indicato)

LOGICHE DEDUZIONI :

- L'acqua sulle uova rimuove la cuticola che protegge l'interno dell'uovo dalle contaminazioni.

- Non lavare le uova dei canarini anche se sono sporche.

- Non effettuare la speratura delle uova immergendole nella bacinella d'acqua.

- Non spruzzare ne nebulizzare con l'acqua le uova.

- Non spruzzare, ne nebulizzare il nido, neppure dal di sotto, potrebbe crearsi condenza e divenire terreno fertile per microbi e funghi. che potrebbero aggredire sia le uova che i nidacei alla nascita.

- Non dare il bagnetto ai canarini quando sono in cova.

- In caso di uova sporche di deiezioni rimuovere lo sporco delicatamente con uno spazzolino da denti morbido (non riutilizzarlo dopo per i denti!)

Acquistare un igrometro per regolare l'umidità relativa del locale di allevamento.

- La poca umidità provoca un indurimento del guscio, al momento della schiusa il nidaceo riesce a produrre un buchino ma non a rompere il guscio

- La troppa umidità provoca il mancato distacco del nidaceo dal guscio.

Per diminuire l'umidità relativa, inserire nell'ambiente del materiale igroscopico, quindi potete inserire nell'ambiente della segatura, della carta, della calce da edilizia, acquistare e mettere in uso un deumidificatore

Per aumentare l'umidità relativa, lavare spesso il pavimento o mettere nell'ambiente una bacinella d'acqua da sostituire giornalmente, acquistare e mettere in funzione un umidificatore, meglio ancora se fosse contemporaneamente ozonizzatore!

Tratto dalla scheda "LE UOVA ... un pò di nozioni utili." Club Italiano Canarino Lancashire

P.S. se riuscite a reperire documentazione "scientifica" migliore se me la comunicate ve ne sarei grato.
[color=#0000BF][b]Lino[/b] (Non allevatore 46FT) Skype = superelabora[/color]
[color=#BF0000][i]«Due cose sono infinite: l'universo e la stupidità umana, ma riguardo l'universo ho ancora dei dubbi.»

«E' più facile spezzare un atomo che un pregiudizio.»

Albert Einstein .[/i][/color]

ASSISTENZA CLIENTI

tel: 0823 14 99 478
cell: 389 24 90 671
shop@hobbyuccelli.it

Hobby Uccelli Shop

Per i tuoi acquisti ornitologici affidati ai professionisti!
Su Hobby Uccelli Shop trovi solo i migliori prodotti ed accessori per uccelli.
Prodotti disponibili in pronta consegna con SPEDIZIONE GRATIS in tutta Italia.
Vai al negozio online

mStadio
Messaggi: 6
Iscritto il: 25 gennaio 2008, 12:21

Re: Le uova, un pò di nozioni.

Messaggio da mStadio » 12 febbraio 2008, 19:58

spero che la sezione sia quella giusta per chiedere che fine fanno le uova quando si schiudono.
Specifico meglio: chi ha potuto leggere l'argomento "la mia esperienza" conosce i retroscena e
saprà che ho numerato le uova al fine di controllare la cronologia di schiusa in funzione delle condizioni
di conservazione delle uova. Adesso che ho avuto la soddisfazione della schiusa delle prime 3 delle 4
uova deposte ho notato che i gusci si sono letteralmente volatilizzati.
qualche info?

Albatro
Messaggi: 599
Iscritto il: 8 gennaio 2006, 20:16

Re: Le uova, un pò di nozioni.

Messaggio da Albatro » 13 febbraio 2008, 9:04

Dipende dai soggetti, o vengono buttati fuori dal nido o capita spesso che vengano mangiati, apportano calcio per le future deposizioni!

aliante04
Messaggi: 1678
Iscritto il: 4 luglio 2005, 17:25
Località: caserta

Re: Le uova, un pò di nozioni.

Messaggio da aliante04 » 13 febbraio 2008, 10:20

...quando il canarino ha un apporto di calcio sufficiente, per cui non c'è carenza nel suo organismo, le uova non vengono in genere mangiate, il viceversa ad una mancanza di calcio, integrano con i loro stessi gusci... :wink:
[color=#400040]Dove vanno gli angeli a dormire,
Dove son finite le illusioni e i sogni
Che nessuno compra più,
Tra incerte ombre effimere.[/color]
[color=#FF0000](la Locanda delle Fate ) [/color]

lancashire
Messaggi: 1355
Iscritto il: 15 settembre 2005, 16:17
Località: S.C.V.
Contatta:

Re: Le uova, un pò di nozioni.

Messaggio da lancashire » 29 dicembre 2013, 21:14

- Uovo guscio schiuso = Normalmente alla schiusa i gusci "spariscono". Trattasi di tecnica di sopravvivenza della specie. La credenza popolare indica che in caso di carenza organica di calcio, la canarina integri la propria alimentazione mangiandoli. Avete mai visto un nido su un albero? Avete mai visto gusci d'uova sotto l'albero? Certamente NO. La madre non lascerebbe mai una chiara segnalazione di presenza di CIBO sull'albero ai carnivori. La madre in natura dopo la schiusa, prende nel becco il guscio e volando lo lascia cadere lontano dal nido. In gabbia l'unico mezzo per farlo "sparire" e quello di ingurgitarlo.
Tratto da: Il dizionario dei canarini C.I.C.L
http://www.rione.it/canarini/lancashire ... rio_it.htm
[color=#0000BF][b]Lino[/b] (Non allevatore 46FT) Skype = superelabora[/color]
[color=#BF0000][i]«Due cose sono infinite: l'universo e la stupidità umana, ma riguardo l'universo ho ancora dei dubbi.»

«E' più facile spezzare un atomo che un pregiudizio.»

Albert Einstein .[/i][/color]

Rispondi