Internazionale di Reggio Emilia

Il Forum di discussione sui canarini e sulle sue variazioni

Moderatore: Max585

pier lorenzo orione
Messaggi: 17112
Iscritto il: 25 giugno 2009, 15:17

Internazionale di Reggio Emilia

Messaggio da pier lorenzo orione » 27 novembre 2018, 16:29

per coloro che hanno visitato la mostra di Reggio Emilia ,compresa mostra scambio ,che impressioni ed esperienze avete avuto?

ASSISTENZA CLIENTI

tel: 0823 14 99 478
cell: 389 24 90 671
shop@hobbyuccelli.it

Hobby Uccelli Shop

Per i tuoi acquisti ornitologici affidati ai professionisti!
Su Hobby Uccelli Shop trovi solo i migliori prodotti ed accessori per uccelli.
Prodotti disponibili in pronta consegna con SPEDIZIONE GRATIS in tutta Italia.
Vai al negozio online
nino56
Messaggi: 7324
Iscritto il: 26 dicembre 2014, 18:50

Re: Internazionale di Reggio Emilia

Messaggio da nino56 » 27 novembre 2018, 16:47

Come ben sai...non ci sono mai stato...ma sarebbe mio desiderio venire a visitarla uno di questi anni.
Dal sentito dire....e la piu bella in assoluto....molte fregature..ma anche un infinita di soggetti molto belli dove poter scegliere
Nino56

Giulio G.
Moderatori
Moderatori
Messaggi: 8608
Iscritto il: 28 marzo 2005, 0:31
Località: Modena, ma Bolognese !

Re: Internazionale di Reggio Emilia

Messaggio da Giulio G. » 27 novembre 2018, 20:29

Troppo caos, sono 3 anni che non vado più a visitarla, poi dopo che ho dato via tutto, ancora peggio.
Ciao.Giulio G.


Piano piano,senza fretta,un passo alla volta.

pier lorenzo orione
Messaggi: 17112
Iscritto il: 25 giugno 2009, 15:17

Re: Internazionale di Reggio Emilia

Messaggio da pier lorenzo orione » 28 novembre 2018, 10:05

io ci sono stato tre giorni pieni e ho trovato qualità dei soggetti scadente(parlo della mostra scambio) ,visitatori poco disposti a spendere,contrattazioni continue ed estenuanti,molta maleducazione.Mi sono riportato indietro 10 soggetti invenduti perchè ho rifiutato di svenderli in blocco ai soliti negozianti che la domenica pomeriggio fanno il giro dei tavoli ritirando i soggetti anche di pregio pagati una miseria.Nel complesso rispetto agli anni passati manifestazione decisamente sottotono,piu ridotti anche gli stand ,si sente palpabile il clima di incertezza economica ,la gene ha paura di spendere e tende ad accontentarsi di guardare e chiedere i prezzi ,ma il portafogli resta ben chiuso.Nonostante tutto mi sono divertito ,ho ritrovato vecchi amici che incontro ogni anno e ne ho conosciuti di nuovi,compresi un paio di colleghi anche loro appassionati del settore.

Max585
Moderatori
Moderatori
Messaggi: 508
Iscritto il: 30 maggio 2011, 12:05

Re: Internazionale di Reggio Emilia

Messaggio da Max585 » 28 novembre 2018, 12:07

Grazie per la testimonianza Pier. Anche io manco da 3 anni, ma e' sempre un evento a cui varrebbe la pena partecipare. Interessante l'osservazione commerciale, di certo l'ornicoltura, come tutti gli hobby, sono i primi a risentire dell'incertezza economica. Ma hai fatto benissimo a non svendere i soggetti. Io in passato piuttosto li regalavo ad amici appassionati o giovani ragazzi allevatori piu' che rifilarli al negoziante di turno a 1o euro l'uno.

Tondino
Messaggi: 172
Iscritto il: 29 gennaio 2017, 18:31

Re: Internazionale di Reggio Emilia

Messaggio da Tondino » 28 novembre 2018, 16:34

Per me éstata la prima esperienza...tanta gente...di Gloster tanti alcuni belli altri meno...io ne ho presi 2 a 50 euro.
Alcuni vendevano a 100 euro per soggetto..ma mi sono rifiutato..ho visto molti Gloster davvero di taglia troppo grande..per me incroci con Norwich o Crested..parlo della mostra...
Ma non sono esperto..forse Sabato vado alla specialistica di Milano..cosí imparo qualcosa..
Credo che a Reggio Emilia non ci torneró piú.

pier lorenzo orione
Messaggi: 17112
Iscritto il: 25 giugno 2009, 15:17

Re: Internazionale di Reggio Emilia

Messaggio da pier lorenzo orione » 28 novembre 2018, 16:56

Tondino a proposito di gloster,quest'anno un ragazzo tunisino iscritto alla mia associazione mi ha chiesto di dividere il tavolo in mostra scambio(tav 351 pad D),lui aveva da cedere circa un centinaio di gloster,ebbene per disperazione la domenica pomeriggio li ha ceduti in blocco a un commerciante libico ,al prezzo di 5,50 euro /soggetto,cosi ci ha pure rimesso perchè l aveva presi da vari allevatori della nostra zona pagandoli di piu.Al pubblicoli cedeva a 20-30 euro l'uno, ma ne avra ceduti una decina in tre giorni di mostra,una follia.

Giulio G.
Moderatori
Moderatori
Messaggi: 8608
Iscritto il: 28 marzo 2005, 0:31
Località: Modena, ma Bolognese !

Re: Internazionale di Reggio Emilia

Messaggio da Giulio G. » 28 novembre 2018, 20:01

pier lorenzo orione ha scritto:
28 novembre 2018, 16:56
Tondino a proposito di gloster,quest'anno un ragazzo tunisino iscritto alla mia associazione mi ha chiesto di dividere il tavolo in mostra scambio(tav 351 pad D),lui aveva da cedere circa un centinaio di gloster,ebbene per disperazione la domenica pomeriggio li ha ceduti in blocco a un commerciante libico ,al prezzo di 5,50 euro /soggetto,cosi ci ha pure rimesso perchè l aveva presi da vari allevatori della nostra zona pagandoli di piu.Al pubblicoli cedeva a 20-30 euro l'uno, ma ne avra ceduti una decina in tre giorni di mostra,una follia.
Il gloster è un canarino molto allevato, i verdi non li comperano, se la gente capisce che non sono del tuo allevamento è un altro problema, poi se sono mediocri, è un disastro. Quelli così sosì non li riescono a vendere nemmeno Joppolo, Pappalardo e Trovato, tutti più volte campioni mondiali.
Mi dispiace per il ragazzo tunisino.
Ciao.Giulio G.


Piano piano,senza fretta,un passo alla volta.

Tondino
Messaggi: 172
Iscritto il: 29 gennaio 2017, 18:31

Re: Internazionale di Reggio Emilia

Messaggio da Tondino » 28 novembre 2018, 21:00

Hai ragione Giulio..il Sabato alle 11 era difficile trovare un Gloster chiaro..i scuri li aveva anche Pappalardo..purtroppo ne avevamo giá parlato..per fare bei Gloster servono i Verdi..che poi non vuole nessuno..difficile avere soluzioni diverse..forse bisogna tenere poche coppie(10/15)e cercare di trovare un mix.
Reggio é solo lo specchio della situazione..bisogna solo sperare che possa cambiare..ma non cambierá!

Daviduzzo
Messaggi: 162
Iscritto il: 12 gennaio 2018, 23:30
Località: Reggio Emilia

Re: Internazionale di Reggio Emilia

Messaggio da Daviduzzo » 29 novembre 2018, 5:57

Io sono stato il sabato. Per me sempre molto bella .
Per quanto mi riguarda molto conveniente per acquistare accessori e cibo.
Poi per il resto faccio solo l osservatore, e bella perché uno fa conoscenza con molti allevatori.
Per quanto riguarda gli animali ( è un focolare di malattie) questo è il mio pensiero.
Meglio conoscere l allevatore e andarci a casa.
D accordo con il discorso economico, purtroppo gli hobby sono un lusso e giustamente ognuno prima di spendere 100 euro ci pensa due volte.
Ma credo anche che se uno pensa di farci un guadagno a quel punto non è più un hobby ma un lavoro.
Per me è solo passione e divertimento e onestamente non spenderei mai 50 euro per un canarino anche se stupendo.

pier lorenzo orione
Messaggi: 17112
Iscritto il: 25 giugno 2009, 15:17

Re: Internazionale di Reggio Emilia

Messaggio da pier lorenzo orione » 29 novembre 2018, 10:14

non si guadagna niente ,è vero ,ma almeno cedere gli esuberi e recuperare le spese di allevamento si può fare,almeno fino a pochi anni fa si faceva

Marco83
Messaggi: 108
Iscritto il: 12 novembre 2017, 13:35

Re: Internazionale di Reggio Emilia

Messaggio da Marco83 » 29 novembre 2018, 12:08

Tondino ha scritto:
28 novembre 2018, 16:34
Per me éstata la prima esperienza...tanta gente...di Gloster tanti alcuni belli altri meno...io ne ho presi 2 a 50 euro.
Alcuni vendevano a 100 euro per soggetto..ma mi sono rifiutato..ho visto molti Gloster davvero di taglia troppo grande..per me incroci con Norwich o Crested..parlo della mostra...
Ma non sono esperto..forse Sabato vado alla specialistica di Milano..cosí imparo qualcosa..
Credo che a Reggio Emilia non ci torneró piú.
Dov'è questa specialistica di Milano precisamente? Mi puoi mandare in MP date e luogo? Grazie

lucas98
Messaggi: 2468
Iscritto il: 23 maggio 2013, 18:46

Re: Internazionale di Reggio Emilia

Messaggio da lucas98 » 29 novembre 2018, 12:20

pier lorenzo orione ha scritto:
29 novembre 2018, 10:14
non si guadagna niente ,è vero ,ma almeno cedere gli esuberi e recuperare le spese di allevamento si può fare,almeno fino a pochi anni fa si faceva
Pier io riesco a recuperare le spese del mangime, le gabbie o eventuali analisi e acquisti glieli metto di tasca mia, e mi devo ritenere fortunato.
Luca C.

Tondino
Messaggi: 172
Iscritto il: 29 gennaio 2017, 18:31

Re: Internazionale di Reggio Emilia

Messaggio da Tondino » 29 novembre 2018, 13:21

Ciao la mostra é a Senago via don Marzorati in oratorio..al mattino.
Altro non saprei dirti.

pier lorenzo orione
Messaggi: 17112
Iscritto il: 25 giugno 2009, 15:17

Re: Internazionale di Reggio Emilia

Messaggio da pier lorenzo orione » 29 novembre 2018, 16:46

lucas98 ha scritto:
29 novembre 2018, 12:20
pier lorenzo orione ha scritto:
29 novembre 2018, 10:14
non si guadagna niente ,è vero ,ma almeno cedere gli esuberi e recuperare le spese di allevamento si può fare,almeno fino a pochi anni fa si faceva
Pier io riesco a recuperare le spese del mangime, le gabbie o eventuali analisi e acquisti glieli metto di tasca mia, e mi devo ritenere fortunato.
Luca ,allevando canarini l'unico modo x guadagnare qualcosa è selezionare un ceppo competitivo di una varietà e vincere alle mostre importanti e farsi un nome x quella varietà.mi raccontava un amico che alcuni allevatori cedevano in mostra scambio canarini rossi e mosaico non meno di 80-100 euro a soggetto,però erano campioni alla mostra ornitologica ,i loro soggetti facevano punteggi molto alti ,dal 90 in su.Se allevi soggetti mediocri o solo normali veramente non ne fai i soldi del mangime.Alternativa è allevare uccelli rari e difficili ,io con ciuffolotti ho sempre portato a casa dai 3000-5000 euro x i tre giorni di mostra scambio(ne cedo parecchi anche a casa),un altro esempio allevare spinus sudamericani che hanno sempre un buon mercato,i cardinalini del venezuela ancestrali e mutati si vendono ancora bene(e sono facili da riprodurre) ,poi ci sono i negriti della bolivia che quest'anno erano pochissimi e si cedevano facilmente a 500 euro /coppia,i pochi che li avevano li hanno ceduti tutti senza problemi il venerdi ,però non sono facili da riprodurre,e come loro i lucherini dorso nero(psaltria).Eviterei i cardellini major che erano inflazionati e con prezzi sempre piuttosto elevati,meglio i nostrani.

Tondino
Messaggi: 172
Iscritto il: 29 gennaio 2017, 18:31

Re: Internazionale di Reggio Emilia

Messaggio da Tondino » 29 novembre 2018, 16:57

No,ma la mia intenzione non é guadagnarci é solo un modo per divertirmi..la mia é passione..alle mostre ci vado..ma mi diverto e basta.
Con 10/12 coppie il costo del mantenimento é limitato..ho sempre venduto tutto ovviamente a 10/15 euro.non credo che comunque per farsi un buon ceppo sia necessario comprare a 100 euro.
Purtroppo il mercato nei Gloster é difficile vendere i Verdi..ma per fare bei Gloster i Verdi ci vogliono..

Non molti giovani si avvicinano a questo mondo.

pier lorenzo orione
Messaggi: 17112
Iscritto il: 25 giugno 2009, 15:17

Re: Internazionale di Reggio Emilia

Messaggio da pier lorenzo orione » 29 novembre 2018, 17:08

Vedi Tondino ,la selezione di un buon ceppo richiede diversi anni ,quindi se compri soggetti già selezionati e piu aderenti allo standard di razza ,il tempo necessario si accorcia e se hai buon occhio riesci a crearti un tuo ceppo in 2-3 anni,poi sta alla bravura dell'allevatore

Giulio G.
Moderatori
Moderatori
Messaggi: 8608
Iscritto il: 28 marzo 2005, 0:31
Località: Modena, ma Bolognese !

Re: Internazionale di Reggio Emilia

Messaggio da Giulio G. » 29 novembre 2018, 18:23

Tondino ha scritto:
29 novembre 2018, 13:21
Ciao la mostra é a Senago via don Marzorati in oratorio..al mattino.
Altro non saprei dirti.
Avevo visto la locandina su facebook ma non la trovo più. Se ricordo bene si visita domenica mattina e ci sarà il mercatino.
Mostra modello inglese in due giorni, giudizio a confronto.
Provate a cercare su Instagram, il gruppo si dovrebbe chiamare Gloster Nord Italia. Non sono bravo con il p.c.
La mostra è all'oratorio di Senago, via Repubblica n° 7 --- un altro ingresso è dal cancello di via Don Marzorati, segreteria tel. 02/9988140 dalle 16,00 alle 18,00.
----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
Ci sarà un'atra specialistica del Gloster, domenica 6 gennaio 2019 a San Benedetto Po (MN) organizzata dal North of Italy Gloster Club (Joppolo) visitabile dalle 09,00 alle 13,00. Si terrà p/sso la Sala Polivalente dell'I.R.S.A via G. D'Annunzio n° 3. L'anno scorso furono presentati oltre 500 Gloster.
Mostra modello inglese in due giorni e giudizio a confronto.
-----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
I gruppi specialistici sopra citati credo che non siano riconosciuti dalla F.O.I.
Riconosciuti dalla F.O.I. sono il Gloster Canary Club Italiano e l'I.G.S. Italian Gloster Society.
Ciao.Giulio G.


Piano piano,senza fretta,un passo alla volta.

lucas98
Messaggi: 2468
Iscritto il: 23 maggio 2013, 18:46

Re: Internazionale di Reggio Emilia

Messaggio da lucas98 » 29 novembre 2018, 19:08

pier lorenzo orione ha scritto:
29 novembre 2018, 16:46
lucas98 ha scritto:
29 novembre 2018, 12:20
pier lorenzo orione ha scritto:
29 novembre 2018, 10:14
non si guadagna niente ,è vero ,ma almeno cedere gli esuberi e recuperare le spese di allevamento si può fare,almeno fino a pochi anni fa si faceva
Pier io riesco a recuperare le spese del mangime, le gabbie o eventuali analisi e acquisti glieli metto di tasca mia, e mi devo ritenere fortunato.
Luca ,allevando canarini l'unico modo x guadagnare qualcosa è selezionare un ceppo competitivo di una varietà e vincere alle mostre importanti e farsi un nome x quella varietà.mi raccontava un amico che alcuni allevatori cedevano in mostra scambio canarini rossi e mosaico non meno di 80-100 euro a soggetto,però erano campioni alla mostra ornitologica ,i loro soggetti facevano punteggi molto alti ,dal 90 in su.Se allevi soggetti mediocri o solo normali veramente non ne fai i soldi del mangime.Alternativa è allevare uccelli rari e difficili ,io con ciuffolotti ho sempre portato a casa dai 3000-5000 euro x i tre giorni di mostra scambio(ne cedo parecchi anche a casa),un altro esempio allevare spinus sudamericani che hanno sempre un buon mercato,i cardinalini del venezuela ancestrali e mutati si vendono ancora bene(e sono facili da riprodurre) ,poi ci sono i negriti della bolivia che quest'anno erano pochissimi e si cedevano facilmente a 500 euro /coppia,i pochi che li avevano li hanno ceduti tutti senza problemi il venerdi ,però non sono facili da riprodurre,e come loro i lucherini dorso nero(psaltria).Eviterei i cardellini major che erano inflazionati e con prezzi sempre piuttosto elevati,meglio i nostrani.
Esatto Pier, il tuo discorso non fa una piega, io ho in mente di prendere una coppia di mayor, ma per ora non me la sento di fare tale investimento, ma una coppia me la voglio concedere per provare.
Luca C.

nino56
Messaggi: 7324
Iscritto il: 26 dicembre 2014, 18:50

Re: Internazionale di Reggio Emilia

Messaggio da nino56 » 29 novembre 2018, 19:46

Lucas...ne abbiamo gia parlato..tra i mayor...gli ancestrali non valgono granche e sono fastidiosi a livello permessi.gli agata valgono poco 150 euro a soggetto e non sono granche....l unica sono gli eumo mascherati 200/250 a soggetto...ma se vuoi partire bene fatti una coppia di varieta richiesti..per esempio sono un po di moda attuale gli isabella pastello ma....per una coppia ti devi mettere in mano 1000/1200 euro...poi tramite la loro delicatezza te ne se ammala uno...e cadi in depressione appresso a loro.
A me quest anno e morto un lutino wk....che avrei preferito perdere un dito io pur di farlo stare bene e riprodurre.....valore...800 euro piu quasi 200 glieli ho spesi per curarlo tra visite veterinarie(due veterinari) aquisto aerosol aquisto medicine ecc ecc...il momento che e morto ho avuto come l impressione che mi crollasse il tetto addosso
Nino56

Emanuele2500
Messaggi: 512
Iscritto il: 24 marzo 2016, 11:15
Località: Napoli

Re: Internazionale di Reggio Emilia

Messaggio da Emanuele2500 » 29 novembre 2018, 21:58

A Reggio Reggio, una delle mostre più importanti se non la più importante dopo il mondiale.
Personalmente non sono mai andato troppo distante prendo in considerazione il pullman organizzato ma il più delle volte e già pieno.
Ho comprato qualche soggetto tramite un amico che è andato da un noto allevatore della razza pagato un pò ma mi serviva. Certo chi a un nome a Reggio secondo me riesce a prendere le spese dell'allevamento forse forse anche qualcosa in più, pensando che il minimo per un soggetto è 100 ed essendo conosciuto anche da allevatori esteri ha una bella vendita.
Ho pensato diverse volte a ciò che ha detto Pier cioè di iniziare con qualche spinus o altro perché più in commercio ma avendo poco spazio dovrei smettere con i canarini e per il momento ancora non mi va poi chi sa...
I cardinalini del Venezuela mi attirano quindi per un futuro il pensiero lo faccio.
Emanuele E.

Giulio G.
Moderatori
Moderatori
Messaggi: 8608
Iscritto il: 28 marzo 2005, 0:31
Località: Modena, ma Bolognese !

Re: Internazionale di Reggio Emilia

Messaggio da Giulio G. » 30 novembre 2018, 0:25

Emanuele2500 ha scritto:
29 novembre 2018, 21:58
A Reggio Reggio, una delle mostre più importanti se non la più importante dopo il mondiale.
Personalmente non sono mai andato troppo distante prendo in considerazione il pullman organizzato ma il più delle volte e già pieno.
Ho comprato qualche soggetto tramite un amico che è andato da un noto allevatore della razza pagato un pò ma mi serviva. Certo chi a un nome a Reggio secondo me riesce a prendere le spese dell'allevamento forse forse anche qualcosa in più, pensando che il minimo per un soggetto è 100 ed essendo conosciuto anche da allevatori esteri ha una bella vendita.
Ho pensato diverse volte a ciò che ha detto Pier cioè di iniziare con qualche spinus o altro perché più in commercio ma avendo poco spazio dovrei smettere con i canarini e per il momento ancora non mi va poi chi sa...
I cardinalini del Venezuela mi attirano quindi per un futuro il pensiero lo faccio.
Gli allevatori vittoriosi al Mondiale, ai Camp. Italiani e a Reggio E. hanno il loro tornaconto, tutta gente che va sui 300 - 400 soggetti allevati e oltre.
Di canarini che meritano i 100 / 150 euro ne hanno pochi, poi che li chiedano è un'altra cosa.
Ciao.Giulio G.


Piano piano,senza fretta,un passo alla volta.

lucas98
Messaggi: 2468
Iscritto il: 23 maggio 2013, 18:46

Re: Internazionale di Reggio Emilia

Messaggio da lucas98 » 30 novembre 2018, 8:16

nino56 ha scritto:
29 novembre 2018, 19:46
Lucas...ne abbiamo gia parlato..tra i mayor...gli ancestrali non valgono granche e sono fastidiosi a livello permessi.gli agata valgono poco 150 euro a soggetto e non sono granche....l unica sono gli eumo mascherati 200/250 a soggetto...ma se vuoi partire bene fatti una coppia di varieta richiesti..per esempio sono un po di moda attuale gli isabella pastello ma....per una coppia ti devi mettere in mano 1000/1200 euro...poi tramite la loro delicatezza te ne se ammala uno...e cadi in depressione appresso a loro.
A me quest anno e morto un lutino wk....che avrei preferito perdere un dito io pur di farlo stare bene e riprodurre.....valore...800 euro piu quasi 200 glieli ho spesi per curarlo tra visite veterinarie(due veterinari) aquisto aerosol aquisto medicine ecc ecc...il momento che e morto ho avuto come l impressione che mi crollasse il tetto addosso
È per questo motivo che per ora resto con i canarini, se non hai 1000 euro in mano con i mayor compri solo mezze taglie che non portano da nessuna parte oppure varietà poco richieste dal mercato.
Luca C.

lucas98
Messaggi: 2468
Iscritto il: 23 maggio 2013, 18:46

Re: Internazionale di Reggio Emilia

Messaggio da lucas98 » 30 novembre 2018, 8:18

Giulio G. ha scritto:
30 novembre 2018, 0:25
Emanuele2500 ha scritto:
29 novembre 2018, 21:58
A Reggio Reggio, una delle mostre più importanti se non la più importante dopo il mondiale.
Personalmente non sono mai andato troppo distante prendo in considerazione il pullman organizzato ma il più delle volte e già pieno.
Ho comprato qualche soggetto tramite un amico che è andato da un noto allevatore della razza pagato un pò ma mi serviva. Certo chi a un nome a Reggio secondo me riesce a prendere le spese dell'allevamento forse forse anche qualcosa in più, pensando che il minimo per un soggetto è 100 ed essendo conosciuto anche da allevatori esteri ha una bella vendita.
Ho pensato diverse volte a ciò che ha detto Pier cioè di iniziare con qualche spinus o altro perché più in commercio ma avendo poco spazio dovrei smettere con i canarini e per il momento ancora non mi va poi chi sa...
I cardinalini del Venezuela mi attirano quindi per un futuro il pensiero lo faccio.
Gli allevatori vittoriosi al Mondiale, ai Camp. Italiani e a Reggio E. hanno il loro tornaconto, tutta gente che va sui 300 - 400 soggetti allevati e oltre.
Di canarini che meritano i 100 / 150 euro ne hanno pochi, poi che li chiedano è un'altra cosa.
Esatto Giulio, quei soldi li chiedono per il nome che hanno, ma si trova di meglio probabilmente a prezzi minori
Luca C.

Emanuele2500
Messaggi: 512
Iscritto il: 24 marzo 2016, 11:15
Località: Napoli

Re: Internazionale di Reggio Emilia

Messaggio da Emanuele2500 » 30 novembre 2018, 10:16

Esatto, magari ci sono allevatori con soggetto più belli che chiedono anche meno
Emanuele E.

pier lorenzo orione
Messaggi: 17112
Iscritto il: 25 giugno 2009, 15:17

Re: Internazionale di Reggio Emilia

Messaggio da pier lorenzo orione » 30 novembre 2018, 11:32

a reggio quest'anno c'era un'invasione di cardellini major in tutte le mutazioni,stand interi pieni zeppi di cardellini ,li ho visti venerdi ,poi ci sono ripassato domenica ed erano ancora tutti invenduti .Stranamente con i cardellini ,all'aumentare dell'offerta non corrisponde una diminuzione dei prezzi ,continuano a tenere prezzi mediamente elevati ma ,come ho detto sopra nel post iniziale ,la gente non spende piu certe cifre ,il risultato che se li sono riportati quasi tutti a casa.Personalmente sconsiglio in questo momento di iniziare ad allevare questa specie,anche se mi piace molto e vorrei allevarli da una vita .

nino56
Messaggi: 7324
Iscritto il: 26 dicembre 2014, 18:50

Re: Internazionale di Reggio Emilia

Messaggio da nino56 » 30 novembre 2018, 11:41

Io invece dico che siccome ho sempre allevato per passione sono del parere che uno deve allevare cio che da emozioni...i canaribi ormai per me sono rutine...i cardellini mayor ogni uovo e un emozione ogni schiusa non ne parliamo mi sembra di tornare ragazzo alle prime schiuse dei canarini...un emozione indescrivibile...poi per esempio quest anno una nidiata di lutini nati tre con il puntino nero e morti uno ogni mattina....sono di una deludione altrettanto indescrivibile.
Dunque dico chi alleva per soldi e giusto si faccia quattro conti...chi alleva per passione non dovrebbe fare a meno di un paio di coppie della specie che lo affascina.
Nino56

Tondino
Messaggi: 172
Iscritto il: 29 gennaio 2017, 18:31

Re: Internazionale di Reggio Emilia

Messaggio da Tondino » 30 novembre 2018, 15:03

Avete ragione tutti.
Ritengo che ci si posso appassionare e divertirsi senza spendere cifre astronomiche..spendere 100 euro per un canarino rimane cifra che non tutti posso permettersi..(cifra per me irraggiungibile non perché non possa,ma mi sentirei in colpa con la mia famiglia)
E poi ritengo che se ogni anno uno spende 500 euro di canarini nuovi..alla fine non vinci alle mostre tu..ma chi te li ha venduti.
C'é piú soddisfazione nel cercare di farseli da se i canarini belli..magari si aspetta qualche anno perché errori e sconfitte fanno parte del mondo ornitologico e non solo.

Daviduzzo
Messaggi: 162
Iscritto il: 12 gennaio 2018, 23:30
Località: Reggio Emilia

Re: Internazionale di Reggio Emilia

Messaggio da Daviduzzo » 30 novembre 2018, 15:34

Concordo pienamente con te

pier lorenzo orione
Messaggi: 17112
Iscritto il: 25 giugno 2009, 15:17

Re: Internazionale di Reggio Emilia

Messaggio da pier lorenzo orione » 30 novembre 2018, 17:15

Nino ha ragione ,ma con tutte le specie che abbiamo a disposizione credo non sia difficile unire utile al dilettevole ,e allevare specie che piacciono e danno emozione e nel contempo recuperare le spese.Purtroppo la situazione a Reggio non mi è sembrata rosea ,soprattutto x gli allevatori di canarini e cardellini,magari nei prossimi anni cambierà ,chi lo può prevedere..

Rispondi