Costruire un nido alternativo per il pettirosso

Un’ idea alternativa per costruire un semplice, pratico ed economico nido per il pettirosso.

Il pettirosso costruisce il nido sul terreno, o in ogni modo a poca distanza da esso, fra i cespugli, fra le radici di un grosso albero o in buche naturali, che conferiscono una certa sicurezza per l’incolumità della prole.

Il nido del pettirosso è generalmente costruito all’esterno con foglie o steli di erba essiccati, mentre l’interno è accuratamente rivestito con muschio, fili di erba sottili e radici.

Per quanto riguarda l’utilizzo dei nidi artificiali, il pettirosso non li disdegna, purché essi siano disposti a poca distanza dal suolo (non superare i 50 cm) e soprattutto ben celati fra la vegetazione.

Per la costruzione del nido si consigliano le normali cassette nido aperte, ma se si vuole essere sicuri che una famiglia di pettirosso si stabilisca nel nostro nido artificiale, in questo caso bisogna ricreare, il più possibile, le condizioni naturali necessarie affinché il pettirosso scelga il nido artificiale come dimora.

A questo scopo, molto utile, può essere una vecchia pentola, oppure una latta o un bollitore per il latte, che se disposti ben nascosti fra la vegetazione o fra le radici di un vecchio albero, costituiscono il luogo ideale per la costruzione del nido.

Sul nostro Shop Online trovi una vasta scelta di nidi, mangiatoie e mangimi per uccelli selvatici per allestire il tuo birdgardening sia in giardino che in terrazzo.
Vai allo Shop

Infatti in questo caso il pettirosso dovrà soltanto rivestire l’interno con radici, muschio e fili di erba sottili.

È consigliabile disporre il nido, leggermente rialzato dal suolo (5 cm – 10 cm) e leggermente inclinato, in modo da evitare l’ingresso d’acqua piovana.

In merito a ciò è possibile realizzare un fondo d’appoggio del nido, con della ghiaia o brecciolino eventualmente ricoperto da un piccolo strato d’erba secca e ramoscelli.

L’esterno dovrà essere completamente ricoperto dalla vegetazione e anche l’entrata dovrà essere parzialmente ricoperta da rami e foglie secche, che forniranno un aspetto del tutto naturale al nostro nido artificiale.

All’interno può essere messa della segatura oppure un po’ di terriccio che contribuiranno a renderlo simile ad una cavità naturale.

Costruire una cassetta nido con foro circolare

Successivo

Lascia un commento