Il Seme di Perilla

Il seme di Perilla è tra i semi più apprezzati per l’alimentazione degli uccelli domestici, poichè le sue proprietà benefiche lo rendono particolarmente gradito sia durante il periodo della riproduzionee sia in quello della muta.

La perilla (Perilla frutscens) è una pianta erbacea annuale facente parte della famiglia delle Lamiacee; proveniente dall’Asia, è particolarmente coltivata in Cina, Corea, India, Vietnam e Giappone.

Esistono, della pianta di perilla, due varietà: la Perilla Frutescens Var Crispa, molto coltivata in Giappone per scopi alimentari e la Perilla Frutescens Var Frutescens, utilizzata anche in erboristeria.

È da quest’ultima infatti che si estrae un prezioso olio ricco di principi attivi benefici, vitamine, flavonoidi e omega 3 e 6.

Secondo la tradizione erboristica, i semi di perilla ricchi di acido linoleico e linolenico hanno proprietà aromatiche, digestive e antibatteriche.

La pianta di perilla è adatta sia alla coltivazione in vaso che in orto, necessita di un terreno molto fertile e leggermente umido, cresce bene in pieno sole e possiede capacità di auto-seminazione.

Il periodo migliore per la semina va da marzo a luglio e la sua germinazione avviene in una ventina di giorni; i semi di perilla possono essere raccolti da ottobre in poi e riutilizzati in seguito per la semina primaverile o nell’arco di sei mesi.

Coltivata anche come pianta ornamentale, dei semi di perilla se ne fa largo uso come mangime per uccelli, specialmente per gli uccelli granivori e spesso li ritroviamo come componenti di miscele semi.

Ne sono particolarmente ghiotti: canarini, gli uccelli esotici, i lucherini, i cardellini, gli organetti e i fringillidi in generale.

Anche i pappagalli di piccola e media taglia non disdegnano i semi di perilla.

Descrizione della pianta di perilla

Nel nostro paese, a differenza dei paesi di provenienza in cui arriva al metro e mezzo d’altezza, la pianta di perilla si ferma intorno ai 60 cm.

I fusti della pianta sono robusti ed è  caratterizzata da foglie opposte, cuoriformi, dalle estremità appuntite e margini dentellati; le  infiorescenze sono apicali ed il profumo risulta forte ed aromatico.

Fiore di Perilla da cui si ricava il seme di perilla
Il fiore della pianta di perilla da cui si ricava il seme di perilla, prezioso alimento per tutti gli uccelli domestici, ha una forte assomiglianza con il fiore di basilico. Foto fonte Wikipedia

Resistente e rustica, è una pianta di certo non debole agli eventi climatici.

Coltivata da molto tempo nel sud-est asiatico ne esistono varietà con foglie lisce o arricciate, verdi o dalle sfumature viola e viola scuro; i piccoli fiori bianchi crescono in tarda estate nella zona apicale su spighe lunghe all’incirca 10 cm.

Caratteristiche del seme di perilla

I semi della perilla bianca sono piccoli e rotondi e grandi all’incirca come i semi di miglio, germogliano facilmente e la loro crescita è piuttosto veloce.

I semi di perilla bianca sono ricchi di proprietà benefiche e si compongono di elementi importanti per il benessere degli uccelli, tra questi troviamo gli acidi grassi omega 3 e 6, vitamina A-B1-B3-E, flavonoidi e minerali quali calcio e ferro.

Anche i semi della perilla bruna, meno utilizzati come alimenti per uccelli, hanno una provenienza asiatica.

Ricchi di protidi, lipidi, fibre e ceneri, possono sostituire il seme di niger ed evitare problemi a carico dell’apparato intestinale degli uccelli; un dosaggio poco attento potrebbe però portare ad un importante aumento di peso degli stessi.

I semi di perilla sono costituiti da proteina greggia al 22%, grassi greggi 38/42%, ceneri gregge 4,3% e fibra greggia 14%.

L’utilizzo del seme di perilla come alimento per uccelli

Il consumo di semi di perilla è importante per gli uccelli soprattutto nel periodo della muta, in quanto la sua percentuale di grassi favorisce la formazione del piumaggio e la fissazione dei coloranti. A tal riguardo i principi di questi straordinari semi ne favoriscono la morbidezza.

I semi di perilla, dal sapore dolce, hanno un buon apporto proteico e contengono il 40% di sostanza grassa ricca di acidi grassi polinsaturi, come gli omega 3 (acido alfalinoleico, ecc.).  Proprio grazie al suo importante apporto di proteine vegetali il seme di perilla bianca è molto ricercato dagli allevatori durante il periodo della riproduzione.

A tal proposito molti allevatori di canarini, fringillidi ed uccelli esotici preferiscono aggiungere questo seme alle miscele semi, oppure somministrato in una linguetta o in una mangiatoia a parte.

Su Hobby Uccelli Shop, il nostro negozio online specializzato in ornitologia, puoi acquistare le migliori miscele semi contenenti il seme di Perilla Bianca oppure direttamente il seme singolo venduto in pratiche confezioni.

Semi di Perilla Bianca

Le sue proprietà antibatteriche, digestive, aromatiche e toniche sono ideali per il loro stato di salute e, anche se molto graditi ai volatili, devono essere somministrati con moderazione per evitare l’eccesso di grassi ingeriti.

La perilla bianca è un seme molto appetitoso sebbene, come detto, ricco di grassi; assai apprezzato dagli esemplari giovani, è oltretutto uno dei primi semi che compongono la loro alimentazione durante lo svezzamento; è inoltre scelto da molti allevatori poiché meno pesante del Niger o dell’Avena decorticata.

Curiosità sul seme di perilla

La pianta della perilla è, durante la crescita, simile a quella del basilico e pertanto definita “basilico giapponese”.

La presenza di omega 3 e omega 6 fa di questa pianta erbacea un’ottima alleata contro la lotta al colesterolo e i disturbi cardiovascolari, ma la proprietà più preziosa è sicuramente l’azione che svolge contro allergie come la rinite e l’asma, nonché dermatiti atopiche grazie ai flavonoidi che sono presenti all’interno dei semi.

Precedente

Il Pastoncino per uccelli: che cosa è e quando somministrarlo

Il Seme di Avena

Successivo

Lascia un commento