fbpx

Ornicoltura

Gabbie da Cova

Le Gabbie da Cova

Le gabbie da cova sono importantissime per l’allevatore o l’appassionato che vuole cimentarsi con la riproduzione degli uccelli.

La stagione riproduttiva rappresenta, per l’allevatore e l’appassionato il momento più importante.

Tutti gli sforzi profusi durante l’anno sono finalizzati a questo delicato momento.

Purtroppo però alcune volte le nostre aspettative sono disattese perchè presi dalla foga e dall’eccitazione trascuriamo alcuni aspetti fondamentali.

Uno di questi è la scelta e l’allestimento della gabbia da cova!

La gabbia utilizzata per l’alloggiamento della coppia può fare la differenza e in alcuni casi può essere la scelta vincente per una stagione riproduttiva eccezionale.

Che cosa sono le Gabbie da Cova per uccelli?

Nell’articolo Gabbie e Voliere per uccelli – Panoramica sulle diverse tipologie ho già parlato, seppur in modo generale, delle gabbie da cova.

In linea di massima le gabbie cova sono quelle gabbie utilizzate per l’allevamento degli uccelli, ovvero sono gabbie in cui vengono alloggiate le coppie durante la stagione riproduttiva.

Queste gabbie per essere definite gabbie da cova devono possedere alcune caratteristiche fondamentali e devono essere di forma e dimensioni tali da favorire l’accoppiamento.

Vediamo insieme quali sono le principali caratteristiche e come scegliere la giusta gabbia cova per uccelli.

Dimensioni e forma della Gabbia da Cova

A prescindere se parliamo di gabbie da cova per canarini oppure di gabbie da cova per inseparabili è fondamentale che la gabbia abbia una forma parallelepipeda con larghezza maggiore rispetto all’altezza e alla profondità.

Bisogna quindi scartare quelle gabbie con forme circolari o forme non squadrate.

Sono sicuramente belle da vedere e magari fanno bella figura se tenute nel salotto di casa ma non soddisfano l’esigenze degli uccelli in fase riproduttiva.

Gli uccelli hanno un volo orizzontale e quindi è importante garantire sempre, anche durante il periodo della riproduzione, lo spazio necessario per fare piccoli voli.

Il movimento è importante!

Un uccello in buona forma fisica ha sicuramente più possibilità di riprodursi e portare a termine con successo la stagione cove.

A tal proposito consiglio di posizionare i posatoi quanto più distanti l’uno dall’altro.

Così facendo obblighiamo gli uccelli a muoversi e a compiere piccoli voli per spostarsi tra i posatoi.

Questo movimento forzato contribuisce ad evitare che la coppia possa ingrassare e accumulare grasso in eccesso.

Infatti se il maschio dovesse ingrassare eccessivamente potrebbe avere delle difficoltà nel “coprire la femmina” ovvero fecondare le uova.

In ugual modo una femmina eccessivamente grassa potrebbe manifestare problemi durante la deposizione.

Le dimensioni sono il primo aspetto da prendere in considerazione quando scegliamo la gabbia cova.

Devono essere sempre direttamente proporzionali alla taglia e al numero degli uccelli che ospiterà.

Infatti nella scelta della gabbia bisogna tener sempre presente un concetto fondamentale:

maggiore sarà lo spazio a disposizione degli uccelli e maggiore sarà il comfort ambientale e maggiori saranno le possibilità di successo nella riproduzione.

Quindi una gabbia cova per pappagalli calopsitte dovrà presentare delle dimensioni maggiori rispetto ad una gabbia cova per uccelli esotici e così via.

Dove acquistare le Gabbie da Cova

Sul nostro negozio online abbiamo selezionato le migliori gabbie da cova per canarini, pappagalli, uccelli esotici ed uccelli frngllili.
Gabbie da Cova in Vendita online

Dimensioni Gabbie cova canarini

Di solito per la riproduzione di una coppia di canarini vengono utilizzate le classiche gabbia cova da 58 cm.

Sono gabbie di forma parallelepipeda che presentano una larghezza variabile che oscilla tra i  57 e 58 cm.

Sono gabbie cova professionali che spesso presentano anche sportellini per l’applicazione dei nidi esterni posizionati nella parte alta.

Ma di queste caratteristiche ne parleremo più avanti.

Se abbiamo esigenze di spazio, per una coppia di canarini di taglia normale, si possono utilizzare anche gabbie cova da 55 cm.

Per canarini di taglia grande, come il canarino York oppure il canarino Norwich sconsiglio di utilizzare le gabbia da cova da 55cm.

Queste particolari razze di canarini, denominate appunto canarini di razza pesante, necessitano di spazi maggiori più adatti alla loro mole.

Pertanto per queste razze di canarini sono da preferire gabbia cova di dimensioni maggiori.

Dimensioni Gabbia cova uccelli esotici

Per la maggior parte degli uccelli esotici e soprattutto per quelli di origine Australiana o Africana è possibile utilizzare gabbie cova da 58 cm.

La riproduzione di Diamanti Mandarino, Diamanti di Gould, Amadina Gola e uccelli esotici di taglia simili riescono a riprodursi con successo in queste tipologie di gabbie.

Come per i canarini anche per gli uccelli esotici se lo spazio a disposizione è limitato è possibile utilizzare gabbie da 55 cm in quanto generalmente la differenza di dimensioni (larghezza/altezza/profondità) è spesso minima.

In alcuni casi, quando lo spazio a disposizione è molto limitato, molti allevatori utilizzano come gabbie cova anche gabbie di dimensioni di 45/50 cm.

Personalmente ho utilizzato e visto utilizzare queste gabbia in allevamenti con molto coppie riproduttrici, soprattutto per ospitare coppie di passeri del giappone.

Questi piccoli uccelli esotici sono utilizzate dagli allevatori di uccelli esotici come balie.

Sono uccelli straordinari, selezionati per le loro capacità genitoriali e vengono spesso utilizzate per baliare i pullus di quelle specie che presentano scarse capacità di allevare la propria prole.

Per uccelli esotici di taglia maggiore oppure per quelli che necessitano di più attenzioni durante la riproduzione è consigliato utilizzare gabbie da cova da 65 cm o gabbie da cova da 90/120 cm.

Per questi uccelli, per aumentare le possibilità di successo nella riproduzione, è possibile aggiungere delle foglie di edera finta oppure dei rami di albero con foglie.

Dimensioni Gabbia cova pappagalli

Anche per i pappagalli vale sempre lo stesso discorso.

Le dimensioni della gabbia da allevamento dipendono dalla dimensione della coppia di pappagalli che dovrà ospitare.

Per pappagallini di taglia piccoli, come le cocorite o i pappagalli inseparabili possono essere usate le gabbia da cova da 58 cm magari utilizzando il nido esterno in modo da non ridurre lo spazio vitale.

Per pappagalli di taglia media come le Calopsitte, le Roselle, i piccoli Parrocchetti è preferibile orientare la nostra scelta su gabbie di larghezza minima da 90 cm o ancor meglio da 120 cm.

Gabbia cova per grandi pappagalli

Invece per pappagalli di taglia più grande, come il Cenerino, l’Ara, l’Amazzone e simili è necessario utilizzare gabbbie di dimensioni maggiori rispetto alle precedenti.

Generalmente per l’allevamento di questi pappagalli si utilizzano voliere che vengono utilizzate sia come gabbia cova e sia come gabbia in cui far vivere i pappagalli.

Caratteristiche della gabbia da cova

Oltre alla forma e alle dimensioni ci sono alcune caratteristiche che una gabbia cova per uccelli deve possedere.

Naturalmente non sono obbligatorie ma sono consigliate per ottenere buoni risultati e agevolare l’allevatore.

Griglia di fondo

La gabbia deve essere dotata di una griglia di fondo che separa gli uccelli dal cassetto in cui vengono raccolte le feci.

In questo modo ci assicuriamo che gli uccelli non entrano in contatto diretto con le feci e soprattutto non possano beccare alimenti (quelli che cadono dalle mangiatoie) come semi o pezzi di frutta contaminati.

Per facilitare le operazioni di pulizia e mantenere alto il livello di igiene della gabbia consiglio di scegliere gabbie con griglie di fondo scorrevoli oppure gabbie in cui la griglia è inglobata nel cassetto di raccolta escrementi (la classica griglia di fondo con piedini).

Per facilitare e velocizzare le operazioni di pulizia consiglio di dotarsi di una griglia di ricambio in modo da poterla rapidamente sostituire in attesa di pulire e disinfettare quella sporca.

Cassetto raccolta escrementi: fondamentale per tutte le gabbie deve essere di dimensione tale da poter raccogliere non solo gli escrementi ma anche i rimasugli di cibo che possono cadere dalle mangiatoie.

Cassetto per la raccolta degli escrementi

Il cassetto di fondo può essere sia in lamiera che in plastica. Personalmente preferisco quelli in plastica scorrevoli poichè più facili da pulire e da lavare.

Inoltre i cassetti raccolta escrementi scorrevoli sono più facili e veloci da rimuovere e permettono di limiatre il disturbo alla coppia intenta alla riproduzione.

Divisorio per gabbia

Le gabbie da cova devono possedere la possibilità di essere divise in due mediante un’apposito divisorio.

Esistono due tipologie di divisori, quello a griglia e quello chiuso in plastica o in lamiera.

Se la gabbia è destinata alla riproduzione di canarini o di fringillidi questo elemento è indispensabile, mentre se la gabbia è destinata alla riproduzione di pappagalli o di uccelli esotici è praticamente inutile.

Con i canarini o con i fringillidi può nascere la necessità di separare i giovani appena involati dai genitori poichè questi spinti dal desiderio di costruire un nuovo nido potrebbero spiumare i pulcini.

Mediante il divisorio è possibile separare genitori dai figli e quest’ultimi saranno maggiormente stimolati ad imparare ad alimentarsi da soli sotto lo sguardo vigile dei genitori.

In questi casi è importante utilizzare divisori in griglia in modo taòle che i giovani possano vedere i genitori.

Inoltre i genitori potranno comunque imbeccare i figli attraverso le sbarre del divisorio mentre sono alle prese con la costruzione del nuovo nido.

Il divisorio chiuso in plastica o in metallo risulta utile quando la gabbia è abbastanza grande per essere divisa in due e sfruttare quindi ciascuna metà come una gabbia singola.

Mangiatoie e beverini sempre esterni alla Gabbia

Per disturbare il minimo possibile la coppia intenta nella riproduzione è preferibile disporre le mangiatoie con semi, estrusi, pastoncini e alimenti vari, sempre esternamente.

In questo modo sarà facile e veloce pulire e sostituire il cibo senza arrecare disturbo.

Lo stesso vale per il beverino. Sono da preferire i beverini a sifone da posizionare esternamente.

Ricordiamoci di cambiare l’acqua di abbeverata con frequenza quotidiana.

Giochi per pappagalli

Giochi per Pappagalli

I giochi per pappagalli ricoprono una funzione importantissima per intrattenere e stimolare l’animale. Vediamo insieme quale gioco scegliere e quali sono le principali caratteristiche che … Leggi tutto

Posatoi per Uccelli e Pappagalli

I posatoi per uccelli

Il posatoio è un accessorio importante quando si decide di acquistare una gabbia. Vediamo insieme quale posatoio scegliere: il diametro, il materiale e la disposizione dei posatoi sono elementi fondamentali da non trascurare.

Anelli per uccelli

Gli anelli per uccelli

Sicuramente osservando un canarino oppure un pappagallino avrai notato un anello posto alla zampetta.
Ma cosa sono e a cosa servono questi anelli per uccelli?
In questo articolo proveremo a fare chiarezza e spiegheremo come sono fatti e a cosa servono.

Trasportini per Uccelli

Trasportini per uccelli

Guida alla scelta del giusto trasportino per uccelli e pappagalli; una panoramica sui diversi modelli per poter effettuare la giusta scelta. Importanti consigli su come devono essere trasportati gli uccelli e i pappagalli in auto per garantire il loro benessere.

Hobby Uccelli

Selezione del canarino di razza spagnola

Il canarino di razza spagnola ha saputo sempre attirare a sé l’attenzione di allevatori e simpatizzanti, al punto di essere presente in tutti gli allevamenti di canarini con necessità di canarini “sicuri a svezzare” la propria prole e non.

Accoppiamenti e Mutazioni del Diamante Mandarino

Accoppiamenti e Mutazioni del Diamante Mandarino

Il Diamante Mandarino – Taeniopygia Guttata Castanotis – è uno straordinario ed elegantissimo passeriforme australiano appartenente alla famiglia degli Estrildidi, ha dimostrato di avere enormi capacità di rinventarsi e trasformarsi, regalandoci bellissime ed interessantissime mutazioni tirate fuori dal suo infinto patrimonio genetico.

L’inanellamento dei pullus

Inserire un anellino per la prima volta non è semplice, infatti in questo breve articolo è spiegato, anche attraverso le immagini, come riuscire ad infilare un anellino ai propri uccelli anche se si è alle prime armi.